Musica e calcio: le canzoni più famose con il pallone protagonista

heardle
Spotify acquisisce Heardle: entrerà presto nel mercato dei giochi?
23 Agosto 2022
Sport e cinema: 3 celebri film che hanno raccontato il calcio
8 Settembre 2022

Musica e calcio: le canzoni più famose con il pallone protagonista

Musica e calcio

Calcio e musica si uniscono spesso in connubi indimenticabili e certe canzoni diventano talmente iconiche da segnare un evento calcistico, tanto da richiamare alla memoria una determinata partita già dalle prime note della canzone. Tra le più iconiche è impossibile non citare “un’estate italiana” di Edoardo Bennato e Gianna Nannini, quasi più conosciuta con l’erroneo titolo “notti magiche”, che rientra in realtà nel ritornello. La canzone, composta da Giorgio Moroder e cantata dai due interpreti italiani, ha segnato i Mondiali degli anni ’90, diventando la colonna sonora di tutto l’evento. Di fatto, anticipando quello che ora è quasi prassi: in occasione di competizioni internazionali come Coppa del Mondo ed Europei, è ormai tradizione rilasciare anche il singolo che fa da colonna sonora. Si sono susseguiti molti brani, alcuni dimenticati subito dopo la fine di Mondiali ed Europei, altri sono rimasti. Tra questi, il più famoso è sicuramente il brano “Waka Waka” di Shakira, colonna sonora della Coppa del Mondo tenuta in Sud Africa nel 2014 (edizione disastrosa per l’Italia).

Musica e calcio: le canzoni italiane

Su Il Giocatore Online è possibile rimanere aggiornati sulle principali novità inerenti al mondo del calcio, alle quote ed ai pronostici relative alle squadre favorite, un modo per rimanere aggiornati e magari anticipare la nascita di possibili tormentoni musicali. È stato così per Antonello Venditti, ispirato dalla vittoria del secondo scudetto della Roma ha rilasciato “Grazie Roma”, diventata la colonna sonora utilizzata al termine di ogni partita della Lupa all’Olimpico. Il cantautore romano è l’autore anche di un’altra celebre canzone in omaggio, questa volta, non alla sua squadra ma ad un suo ex allenatore. Pochi mesi dopo l’esonero di Zdenek Zeman esce, nel 1999, “La coscienza di Zeman”, parafrasando il titolo del romanzo di Italo Calvino (La coscienza di Zeno). La Roma non ha ispirato però solo Venditti: in occasione del ritiro del capitano Francesco Totti, infatti, anche Daniele Silvestri ha scelto di omaggiare il calciatore con “La vita splendida del capitano”, rilasciata nel 2019.

Prosegue la lista di cantautori che si sono fatti ispirare dal mondo del pallone per scrivere e cantare. Risale al 1982 il brano di Francesco De Gregori “La leva calcistica della classe ‘68”: il testo è stato scritto nel 1980 ma il cantautore ha aspettato i Mondiali dell’82 per rilasciarlo. Il brano, tuttavia, non è un inno alla competizione ma è piuttosto un incoraggiamento che sprona il superamento di momenti difficili, esattamente come il protagonista del brano supera la paura di sbagliare il calcio di rigore.

“La dura legge del gol” è il nome del quarto album pubblicato dagli 883 (uscito nel 1997) e del singolo che lo accompagna: nel brano, la metafora calcistica viene usata per spiegare il significato del termine amicizia. Il calcio usato come metafora lo si ritrova anche nel testo di Luciano Ligabue, “Una vita da mediano”, uscito nel 1999: non essere nati con il 10 sulle spalle significa saper riconoscere le sofferenze della vita e mettere in campo tutto quello che si ha, forse un po’ di più, come Oriali, da lui citato nella canzone.

Comments on Facebook

Comments are closed.