Sanremo 2021, le pagelle della serata cover: qualcuno salvi il fonico dell’Ariston!

Sanremo 2021 Terza Serata
Sanremo 2021, scaletta, ospiti e anticipazioni della terza serata
4 Marzo 2021
Federico Mecozzi
Sanremo 2021. Nel festival dei giovani il direttore d’orchestra più giovane del cast, il talentuoso Federico Mecozzi
5 Marzo 2021

Sanremo 2021, le pagelle della serata cover: qualcuno salvi il fonico dell’Ariston!

Sanremo 2021 Terza Serata Pagelle

Il bello di Sanremo è anche la serata delle cover, quando tutti possono cantare, nelle case nelle sale stampe. Canzoni che hanno fatto la storia, che tutti conosciamo, con le quali ci possiamo confrontare per cogliere al massimo le interpretazioni.

E stasera le interpretazioni ci hanno fatto muovere dai divani, ci hanno entusiasmato e ogni tanto ci hanno fatto storcere il naso.

Ecco le nostre pagelle delle cover in gara la terza serata di Sanremo 2021.

Sanremo 2021 – Le pagelle della terza sera

Noemi – Prima di andare via” (Neffa) con Neffa | Voto: 5,5

Completamente fuori tempo nella prima parte, poi si riprendono. Però che cacchio sistemate st’audio all’Ariston (avrebbero dovuto fermare e far ricantare pure loro però..)

Fulminacci – Penso positivo” (Jovanotti) con Valerio Lundini e Roy Paci | Voto: 6,5

La tromba di Roy Paci renderebbe gradevole qualsiasi rumore, figuriamoci un’esibizione con questa energia . Poi vabbè Valerio Lundini lo adoriamo, se possiamo dirlo…

Francesco Renga – Una ragione di più” (Ornella Vanoni) con Casadilego | Voto: 5

Non proprio il duetto più assortito della serata, non proprio l’arrangiamento più riuscito della serata. E non aggiunngiamo altro

Extraliscio feat. Davide Toffolo – Medley “Rosamunda” (Gabriella Ferri) con Peter Pichler | Voto: 6

Gabriella Ferri è un pezzo de core, e contaminarla è sempre pericoloso e non facilissimo. Ma la resa del medley almeno ci ha fatto alzare dai divani, ed è tecnicamente riuscito: bravi!

Fasma – La fine” (Nesli) con Nesli | Voto: 7

Per la canzone, per il duetto ben assortito, perché non è mica facile stoppare tutto e riprendere a cantare. Bravi

Bugo – Un’avventura” (Lucio Battisti) con i Pinguini Tattici Nucleari | Voto: 5,5

Bella la cover dei Pinguini Tattici, un disastro quella di Bugo. Compatibilità del duetto livello karaoke, ma fighissimo l’arrangiamento

Francesca Michielin e Fedez – Medley (Calcutta – “Del verde“, Daniele Silvestri – “Le cose che abbiamo in comune“, Jalisse – “Fiumi di parole“, “Non amarmi” – Aleandro Baldi e Francesca Alotta, “Felicità” – Al Bano e Romina Power) | Voto: 6-

Se ripensi totalmente nell’arrangiamento e nell’interpretazione canzoni nazionalpopolari come “Felicità” e “Fiumi di parole” non hai capito granché del popolino italiano. Ma poi sento sotto i Supertramp e mi sciolgo..

Irama – Cyrano” (Francesco Guccini) | Voto: 6

Quando ti rapporti con certi capolavori il rischio di risultare didascalico o parodistico è dietro l’angolo. E invece, senza mettere il piede sull’acceleratore, Irama porta a casa un’esibizione rispettosissima del brano. Certo l’emozione di Guccini o ci nasci o non la inventi

Maneskin – Amandoti” (Cccp Di Giovanni Lindo Ferretti) con Manuel Agnelli | Voto: 7

A loro modo, in punta di piedi. Il disagio di GLF era sul palco dell’Ariston, e non era facile portarlo. E l’amalgama tra mentore e allievi non può che essere perfetta

Random – “Ragazzo fortunato” (Jovanotti) con i The Kolors | Voto: 4,5

Mica facile rovinare un brano “facile” come Ragazzo Fortunato. E invece..

Willie Peyote – Giudizi universali” (Samuele Bersani) con Samuele Bersani | Voto: 6–

Spiace dirlo ma non è roba per Willie, proprio nel senso che la canzone che cantava Bersani era un’altra canzone. Una era il capolavoro che tutti conosciamo, l’altra era un tentativo timido.

Orietta Berti – Io che amo solo te” (Sergio Endrigo) con Le Deva |Voto: 6+

La sorpresa della serata. Una canzone da trattare coi guanti, e così e stato fatto. Ottime Le Deva in versione coriste

Gio Evan – Gli anni” (883) con i cantanti di The Voice Senior | Voto: 6

Non ci avrei messo 10 centesimi su questo duetto, e invece incredibilmente funziona. Forse perché l’effetto karaoke è insito nel brano, che infatti abbiamo cantato tutti col veleno da casa

Ghemon – Medley “Le ragazze”, “Donne”, “Acqua e sapone”, “La canzone del sole” con i Neri Per Caso | Voto: 7

Ghemon ha detto che non cercava l’effetto nostalgia, ma noi boomer eravamo tutti con le lacrime agli occhi. E quando poi si va nel soul si vola. Un po’ in ombra Ghemon, ma amen. Dateci i Neri per Caso ogni ora, ad ogni programma TV

La Rappresentante di Lista – Splendido splendente” (Donatella Rettore) con Donatella Rettore | 6–

Versione con pochi acuti, molto tradizionale e poco innovativa. Però Donatella ancora spacca tutto, pur senza voce

Arisa – Quando” (Pino Daniele) con Michele Bravi | Voto: 5,5

Delicati, forse troppo, fino a rischiare di diventare impalpabili. E quando giochi con un brano del genere il rischio di venir inghiottiti è enorme. Ma voci perfette, obiettivamente

Madame – Prisencolinensinainciusol” (Adriano Celentano) | Voto: 6-

Talento ne ha da vendere. Bella la produzione, zero sbavature nel cantato. L’introduzione recitata poteva essere pensata meglio, magari con qualche ospite

Lo Stato Sociale – Non è per sempre” (Afterhours) con Emanuela Fanelli e Francesco Pannofino | Voto: 6,5

Siamo fermi, un settore intero bloccato, dimenticato, morente, con tutti che fanno finta di niente perché ci sono altre priorità. Ogni tanto è utile che ci sia qualcuno a ricordare che la musica è fatta di locali in cui probabilmente non entreremo più.

Annalisa – “La musica è finita” (Ornella Vanoni) con Federico Poggipollini | Voto: 6-

Scelta Kamikaze, una canzone che ha seccato più di un interprete. Se la cava, complice una rilettura musicale puntuale e una voce sempre perfetta, ma il bonus cover per garantirsi la vittoria non se l’è giocato bene.

Gaia – Mi sono innamorato di te” (Luigi Tenco) con Lous And The Yakuza | Voto: 6

Arrangiamento rispettoso e sognante, bella la fusione tra le due voci e tra le due lingue. Peccato l’orario di uscita

Colapesce e Dimartino – “Povera patria” (Franco Battiato) | Voto: 5,5

Certi mostri sacri è impossibile toccarli, specie se l’esecuzione non è impeccabile come il capolavoro (quanto mai attuale) meriterebbe. Però l’orchestrazione era di un altro livello

Coma_Cose – Il mio canto libero” (Lucio Battisti) con Alberto Radius e Mamakass | Voto: 5,5

La melodia della perla di Battisti acquisisce complessità senza diventare pesante in questa cover, ma di reinterpretazione c’è poco e la resa vocale non è stata certo perfetta

Malika – Insieme a te non ci sto più” (Caterina Caselli) | Voto: 7

Rilettura minimal del brano, con un crescendo orchestrale che monta insieme alla voce di Malika, senza mai strafare. Ritmica stupenda, complimenti alla produzione

Max Gazzè e Trifluoperazina Monstery Band – Del mondo” (Csi Di Giovanni Lindo Ferretti) con Daniele Silvestri e The Magical Mistery Band | Voto: 7,5

Sì per carità, nicchia totale, a tre quarti della platea televisiva (quella ancora sveglia) non avrà detto granché. Ma che versione per questo pezzone! E che artisti sul palco. Balsamo puro per le orecchie

Ermal Meta – Caruso” (Lucio Dalla) con Napoli Mandolin Orchestra | Voto: 6

Ben fatta eh per carità, pochissime imprecisione e tanta emozione. Ma queste canzoni sono talmente iconiche che è veramente impossibile confrontarsi con esse. Citando le sue dichiarazioni punizione tirata bene, ma parata senza problemi dall’estremo difensore avversario.

Aiello – Gianna” (Rino Gaetano) con Vegas Jones | Voto: 4

Vabbè dai, facciamo finta che stavamo già dormendo, abbiamo mangiato pesante e abbiamo avuto un incubo nel quale una canzone stupenda veniva massacrata in diretta tv.

Comments on Facebook
Adalberto Piccolo
Adalberto Piccolo
Responsabile editoriale, responsabile della comunicazione, responsabile social media. Ma comunque poco responsabile. "Il Mondo non è perfetto: in un mondo perfetto Mark Chapman avrebbe sparato a Yoko Ono".

Comments are closed.