Tutti i testi di “Va tutto bene”, il nuovo album di Giulia Molino

Childish Gambino
Childish Gambino torna col nuovo atteso album “3.15.20” – Tracklist
23 Marzo 2020
Musica che unisce
I concerti da casa arrivano su Rai1: martedì 31 marzo in prima serata “Musica che unisce”
23 Marzo 2020

Tutti i testi di “Va tutto bene”, il nuovo album di Giulia Molino

Giulia Molino

E’ online da venerdì in digital download e su tutte le piattaforme streaming “VA TUTTO BENE” (Isola degli Artisti/Artist First), il primo album di GIULIA MOLINO, la giovane cantautrice attualmente impegnata nella fase serale di Amici 19.

L’album (direzione artistica di Carlo Avarello) prende il nome dall’omonimo brano “Va tutto bene”, presentato all’interno del programma Amici 19, che è riuscito a conquistare tutto il pubblico a casa, esordendo direttamente al primo posto della classifica di iTunes.

Oltre a questo, l’album contiene altre 6 tracce, tra cui due scritte interamente dalla stessa Giulia, che mostra appieno il suo raffinato talento nella scrittura: “Le domeniche di maggio”, “Va tutto bene”, “Nietzsche”, “Amore a lieto fine”, “Solo questo mi è rimasto”, “Non sentire più niente”, “Briciole”.Giulia Molino

Questo ultimo anno ha portato con sé tantissime esperienze ed emozioni.” racconta Giulia “Stiamo vivendo un tempo difficile che ci mette alla prova… ma stiamo resistendo e dando dimostrazione di tutta la forza che il nostro paese e ognuno di noi ha dentro di sé. In tutto questo la musica può aiutarci a sentirci vicini ed alleviare quelle che ora sono le nostre preoccupazioni… Con la speranza che presto ognuno di noi possa dire Va tutto bene“.

Giulia Molino – Va tutto bene | Tutti i testi

1) LE DOMENICHE DI MAGGIO

Tu sei la certezza di avere qualcuno al mio fianco nei giorni più duri

Sei quella bellezza dipinta su quel foglio bianco dei miei lati oscuri

Tu sei la paura di amare che prima di te mi faceva paura

Sei tutte le cose che ho perso

In mezzo al casino che ho dentro

ADORO LE DOMENICHE DI MAGGIO

SE POI MI SVEGLIO E TU SEI ANCORA QUI

E LA PAURA SBATTE SUL CORAGGIO

COME OGNI DUBBIO SULLA VERITÀ

Tu sei quel sorriso che amo,

lo sguardo che aspetto da tutta la vita

Sei l’ultimo e il primo pensiero

del giorno che passa e di quello arriva

Tu sei l’equilibrio perfetto

tra quello che sono e non sono mai stata

Sei tutte le cose che ho perso

In mezzo al casino che ho dentro

ADORO LE DOMENICHE DI MAGGIO

SE POI MI SVEGLIO E TU SEI ANCORA QUI

E LA PAURA SBATTE SUL CORAGGIO

COME OGNI DUBBIO SULLA VERITÀ

Sei tutto ciò che ho capito

Quante cazzate che ho fatto

Sei il mio sorriso quando sono stanca

Nei miei pensieri la sera

Quando ti parlo sincera

Di tutto quello che stiamo creando

E questo amore non si può spiegare

Con le parole io non lo so fare

Ma tienimi la mano

Tu prendimi per mano

Basta che resti qui con me

ADORO LE DOMENICHE DI MAGGIO

SE POI MI SVEGLIO E TU SEI ANCORA QUI

E LA PAURA SBATTE SUL CORAGGIO

COME OGNI DUBBIO SULLA VERITÀ

Sei tutto ciò che ho capito

Quante cazzate che ho fatto

Sei il mio sorriso quando sono stanca

Nei miei pensieri la sera

Quando ti parlo sincera

Di tutto quello che stiamo creando

ADORO LE DOMENICHE DI MAGGIO

SE POI MI SVEGLIO E TU SEI ANCORA QUI

2) VA TUTTO BENE

Oggi cerco compagnia

Ma nessuno qui mi ascolta ormai da mesi

E sono sola in questa stanza

Che guardo fissa le pareti

Ho provato anche a cercare la felicità

Nella foto in sala dove mamma abbraccia mio papà

Chissà che fine ha fatto quell’amore là

Ma scappare oggi resta la sola via d’uscita

Ma ci sei tu, mi rimani tu

E perdo l’equilibrio solo a dire il tuo nome

Una ninna nanna, sei la prima cosa che mi ha fatto stare bene

Ma tanto tutto questo un giorno passerà

Comunque vadano le cose qui con te

Va tutto bene

Amore sto arrivando lì

Corro forte, sono quasi sotto casa

Ti prego andiamo via di qui

Non importa quanto lunga sia la strada

I finestrini aperti e le risate nella notte

Mi basteranno per tornare ad essere più forte

Ci lasceremo indietro quello che non ci appartiene

Ho sempre rotto tutto in questa vita, adesso voglio stare bene

Ma ci sei tu, mi rimani tu

E perdo l’equilibrio solo a dire il tuo nome

Una ninna nanna, sei la prima cosa che mi ha fatto stare bene

Ma ci sei tu, mi rimani tu

E amarti non ha senso se poi io non mi so amare

E amarti non ha senso se poi io non mi so amare

Ti prego stammi accanto questa notte ed io ritorno a respirare

Na na na

Na na na

Na na na

Ma ci sei tu, mi rimani tu

E perdo l’equilibrio solo a dire il tuo nome

Una ninna nanna, sei la prima cosa che mi ha fatto stare bene

Ma tanto tutto questo un giorno passerà

Comunque vadano le cose qui con te

Va tutto bene

3) NIETZSCHE

Che ne sai tu di quando volevo sprofondare che ne sanno i miei amici delle notti prese a male che ne sanno i miei vicini delle grida contro il muro quando accanto hai nessuno, chiudi gli occhi e vaffanculo C’ho fame di casini e non si sazia con chiunque la vita è una puttana e in due secondi arriva al dunque ho sempre dato tanto e in tasca mai avuto niente tranne il mio dolore che non mostrerò alla gente resta lì, tra le chiavi e le speranze tra le cose che non dico e i tatuaggi sulla pelle Nelle sere nere illuminate solo dalle stelle incastrate nei rimorsi di una stupida ventenne io ci penso e quasi mi scoppia la testa nonostante il tempo passi, Giulia è ancora la stessa ci penso e ci ripenso mentre passano le ore mi rigiro dentro al letto, questa notte è una prigione Bevo un sorso a canna dalla bottiglia ogni giorno in paranoia, sempre con la stessa fissa non mangiare, non toccare il cibo quello è deleterio in vista tagli sui polsi è successo per davvero che ne sai tu di quando volevo sprofondare che ne sanno i miei amici delle notti presi a male che ne sanno i miei vicini delle grida contro il muro quando accanto hai nessuno, chiudi gli occhi e vaffanculo Della vita che attanaglia, taglia i pezzi e cuce male dei rapporti chiusi in fretta con niente di personale delle corse in auto folli verso mete sconosciute dei mesi chiusa in casa in compagnia del mio computer non mi va di uscire e dire ok va tutto bene accetto le mie pene ci convivo e mi conviene tanto il mostro non lo uccidi fingendoti felice Devi prenderlo per mano come l’abisso fece con Nietzsche scrivo flussi di coscienza per placare il mio tormento tu che ascolti disgustato, non ti vedo e non ti sento ho bisogno di parlare di un disagio personale che tartassa i miei giorni e non mi lascia respirare tra le mura della stanza c’è lo spettro che mi parla il volto dei miei occhi mentre scorrono i rintocchi Nella testa metto al rogo ogni singolo pensiero il sangue prende fuoco come D’Arco al medioevo che ne sai tu di quando volevo sprofondare che ne sanno i miei amici delle notti prese a male che ne sanno i miei vicini delle grida contro il muro quando accanto hai nessuno, chiudi gli occhi e vaffanculo

4) AMORE A LIETO FINE

Quando arrivi tu torna

l’aria e non c’è più noia

questa strada che hai segnato ha un senso

ora.

Non c’è niente che possa

consolarmi più della

condizione che hai lasciato addosso

e per questo

Guardami

sotto la pioggia rubo un lampo al temporale

e illumino il tuo cielo come fosse carnevale

ti porto nell’estate il bianco di un soffio di neve

e l’elettricità di mille lucciole a Natale

ti amo come il primo giorno in cui ho amato te

ti amo e ti disegno

amore a lieto fine.

Cercherai anche tu altro

dalle cose che ti hanno

dato senza neanche meritarle

ora.

Ogni dubbio ha in se già

la risposta che cercavi

sono conseguenza del tuo stesso

amore.

Guardami

sotto la pioggia rubo un lampo al temporale

e illumino il tuo cielo come fosse carnevale

ti porto nell’estate il bianco di un soffio di neve

e l’elettricità di mille lucciole a Natale

ti amo come il primo giorno in cui ho amato te

ti amo e ti disegno

amore a lieto fine

ti amo come il primo giorno in cui ho amato te

ti amo e ti disegno

amore a lieto fine

E quando avrai paura che possa finire

o che di colpo possa scomparire

così come c’è il buio ci sarà la luce.

Guardami

sotto la pioggia rubo un lampo al temporale

e illumino il tuo cielo come fosse carnevale

ti porto nell’estate il bianco di un soffio di neve

e l’elettricità di mille lucciole a Natale

ti amo come il primo giorno in cui ho amato te

ti amo e ti disegno

amore a lieto fine.

5) SOLO QUESTO MI È RIMASTO

Ti aspettavo tutti i giorni sotto casa

Con il tuo sorriso acceso

Ed un caffè

Con la voglia da bambino di viziarci

Avresti scelto sempre me

Ballavamo i nostri pezzi sotto cassa

Aspettando l’alba stessi sulla sabbia

Mentre il mare accarezzava i nostri guai

Adesso a chi sorriderai

Ti guardo e penso che l’amore non ti vuole mai diverso

Questo amore non ha senso se tu

Hai già smesso di ridere

E adesso che siamo in tempesta

Dimmi un po’ che cosa ti resta

Delle notti a far casino

Dei miei graffi sul cuscino

Un ricordo e solo questo mi è rimasto

E adesso che la festa è finita

Resto al centro di una stanza sbiadita

Dove abbiamo fumato, gridato, riso e scherzato

Un ricordo e solo questo mi è rimasto

Solo questo mi è rimasto

Nei tuoi occhi ci vedevo i nostri sogni

Le corse in auto e qualche stupido cliché

Con la forza da soldato mi salvasti

Avresti scelto ancora me

Quando il freddo dell’inverno ci copriva

Appiccavi un fuoco con la gelosia

Io testarda ti aspettavo sotto casa

Credendo che la colpa fosse solo mia

Ti guardo e penso che l’amore non ti vuole mai diverso

Questo amore non ha senso se tu

Hai già smesso di credere

E adesso che siamo in tempesta

Dimmi un po’ che cosa ti resta

Delle notti a far casino

Dei miei graffi sul cuscino

Un ricordo e solo questo mi è rimasto

E adesso che la festa è finita

Resto al centro di una stanza sbiadita

Dove abbiamo fumato, gridato, riso e scherzato

Un ricordo e solo questo mi è rimasto

Dove abbiamo fumato, gridato, riso e scherzato

Un ricordo e solo questo mi è rimasto

Solo questo mi è rimasto

Solo questo mi è rimasto

6) NON SENTIRE PIÙ NIENTE

Oh oh oh oh

Oh oh oh oh

Scendo di corsa queste scale vengo dove sei tu

È che pensarti mi fa male non ce la faccio più

Andiamo in una capitale che sia giusta per te

Così grande e maledetta

Così grande e maledetta

Così grande e maledetta

Da non sentire più niente

Oh oh oh oh

Da non sentire più niente

Oh oh oh oh

Perché mi basta vederti

Starti addosso sfiorarti

Anche solo una notte

Per non sentire più niente

Oh oh oh oh

Per non sentire più niente

Oh oh oh oh

Tu mi respingi e mi riprendi e io ti lascio fare

E sto perdendo il controllo e sai che non è da me

Che sto correndo nella notte per venire da te

Tu che sei bello e maledetta

Così bello e maledetta

Da non sentire più niente

Oh oh oh oh

Da non sentire più niente

Oh oh oh oh

Perché mi basta vederti

Starti addosso sfiorarti

Anche solo una notte

Per non sentire più niente

Neanche il tempo che ci passa accanto

E non lo possiamo fermare

O le parole della gente che ci dice sempre cosa fare

Perché mi basta vederti

Starti addosso sfiorarti

Anche solo una notte

Da non sentire più niente

Oh oh oh oh

Da non sentire più niente

Oh oh oh oh

Perché mi basta vederti

Starti addosso sfiorarti

Anche solo una notte

Per non sentire più niente

Oh oh oh oh

Per non sentire più niente

Oh oh oh oh

7) BRICIOLE

Forse non avrò

la forza per riuscire a perdonare

il tempo gira a vuoto

e non so più chi sono

E forse non dovrei

mostrarti il coraggio che non ho

che strano che è l’amore

ho freddo e siamo al sole

Ma cosa vuoi che sia

tanto è sempre colpa mia

Qui non c’è più niente

da salvare o da difendere

ora che siamo solo briciole

e non sai quanto mi fa male

dirti in faccia la verità

che il nostro amore ormai è in una lacrima

Forse cambierai

negli occhi di chi un giorno ti amerà

ma il tempo fa il suo corso

e sono solo un uomo

Cosa vuoi che sia

è sempre colpa mia

Qui non c’è più niente

da salvare o da difendere

ora che siamo solo briciole

e non sai quanto mi fa male

dirti in faccia la verità

che il nostro amore ormai è in una lacrima

E adesso guardami

sto correndo senza fiato oltre i miei limiti

ascoltami adesso ascoltami

se siamo veri siamo liberi

Qui non c’è più niente

da salvare o da difendere

ora che siamo solo briciole

e non sai quanto mi fa male

dirti in faccia la verità

che il nostro amore ormai è in u

Comments on Facebook

Comments are closed.