Sanremo 2021, Dio benedica Loredana Bertè. I top e i flop della prima serata

Sanremo 2021 Max Gazzè
Sanremo 2021, le pagelle della prima serata tra stecche e distanziamento
2 Marzo 2021
Luce Social Club, al via venerdì su Sky Arte la seconda stagione
3 Marzo 2021

Sanremo 2021, Dio benedica Loredana Bertè. I top e i flop della prima serata

Sanremo 2021 Top & Flop

Come una mascherina sul naso per ore e ore anche la prima serata di Sanremo 2021 è andata via tra gag non propriamente riuscite, stecche madornali, momenti fondamentalmente evitabili e qualche chicca che ci ha dato modo di dire ugualmente “bentornato Festival di Sanremo!”

La prova di fuoco con la platea vuota forse ha influenzato, non tanto a livello televisivo quanto dal punto di vista musicale: i live sono i live, e farli senza pubblico è sempre un’esperienza straniante, che sia al peggior club della periferia romana o al più importante Festival della musica italiana.

Ma come è andata questa prima serata della 71esima edizione (anzi, 70+1esima) del Festival di Sanremo? Proviamo a fare un sunto con i nostri Top & Flop five

Sanremo 2021 – I Top 5 della prima serata

La musica che riprende i suoi spazi

Perché è davvero bello ripensare alla musica, a quella colta ma anche a quella popolare, ripensare alle polemiche su qualche cantante, alle stecche e agli outfit discutibili. Una dose di normalità, mai necessaria come in questo periodo. Volenti o nolenti, un segnale

Loredanona <3

Potrebbe salire sul palco, bestemmiare, dare del “figlio di Loredana” al Presidente Draghi e a tutto l’arco parlamentare, ruttare, inneggiare al negazionismo e dichiarare la propria adesione a Scientology e rimarrebbe sempre la nostra preferita. Figuriamoci se fa esibizioni di questo tipo. Idola assoluta

Matilde De Angelis

Attrice bravissima, e non lo scopriamo oggi. Oggi però scopriamo che tiene il palco senza problemi, anche lì dove il lavoro degli autori non è proprio perfetto, che riesce ad essere spontanea anche quando risulta difficile e soprattutto che stona  meno di alcuni artisti in gara. Stra promossa all’esordio a Sanremo

Orietta Berti che scappa dalla Polizia

Neanche in un film di Tarantino scritto dagli sceneggiatori di Boris si potrebbe immaginare un inseguimento per le vie di Sanremo con tre volanti alle calcagna di Orietta Berti. Che spettacolo

Diodato che torna a Sanremo

Possiamo dire che l’album “Che vita meravigliosa” è una delle poche cose belle accadute nel 2020 in Italia? Sì, possiamo. Che bello rivedere Antonio su quel palco, e quanti rimpianti a ripensare a Rotterdam..

I Flop 5 della prima serata

Le gag stantie su distanziamento et simili

Tutto già visto, tutto già detto durante quest’anno. Mesi a preparare quest’evento unico, uno s’aspetta qualcosa di più rispetto alle frecciatine sulla platea vuota e le battutine sulla DAD e sui baci. E invece pure stavolta bisognerà aspettare la prossima pandemia per qualche idea originale in più

Il momento Achille Lauro

Ne avevamo davvero bisogno? Vestiti strambi ne abbiamo visti per due anni, potevano bastare un paio di post su Instagram

La musica che non riprende tutti i suoi spazi

Pochi giorni fa la provocazione de “L’ultimo concerto?” ha riportato i riflettori su un settore dimenticato da tutti, da più di un anno. I primi a richiudere gli ultimi ad aprire. Mentre istituzioni fanno orecchie da mercante e il pubblico si allontana sempre di più. Non basta il placebo di Sanremo, e non basterà.

La lunghezza estenuante della serata

Oramai un must. Amadeus aveva detto in conferenza stampa che saremmo andati per le lunghe, ma solo perché erano troppi i momenti gustosi da offrire al pubblico. A questo punto chissà che ci siamo persi con tutto quello che hanno scartato in fase autoriale..

Gli autori di Zlatan

Metà degli sketch erano anticipabili di almeno una ventina di secondi da chiunque abbia una minima conoscenza del mondo che lo circonda. La prima mezzora strappano anche un sorriso, dopo due ore anche no. Troviamo nuove idee nelle prossime serate?

Comments on Facebook
Adalberto Piccolo
Adalberto Piccolo
Responsabile editoriale, responsabile della comunicazione, responsabile social media. Ma comunque poco responsabile. "Il Mondo non è perfetto: in un mondo perfetto Mark Chapman avrebbe sparato a Yoko Ono".

Comments are closed.