Valentina Iannone presenta “Ad alta voce”: “Canto la voglia di emozionarsi e il coraggio di essere sè stessi” – INTERVISTA

Sanremo 2021
Sanremo 2021, cosa succederà: 26 big e tanti giovani per il festival della rinascita
15 Dicembre 2020
amadeus Sanremo Giovani
Sanremo Giovani: in 10 a giocarsi la finale a un passo dall’Ariston. Le schede delle nuove proposte
17 Dicembre 2020

Valentina Iannone presenta “Ad alta voce”: “Canto la voglia di emozionarsi e il coraggio di essere sè stessi” – INTERVISTA

Valentina Iannone

foto di Alfonso Maria Salsano

Valentina Iannone pubblica “Ad alta voce”, EP di debutto disponibile sulle piattaforme streaming e in digital download che nasce dalle esperienze vissute in prima persona dalla cantautrice. Ricco di contenuti sociali importanti come il rispetto per l’ambiente, la ricerca di una vita senza schemi e in piena libertà e la continua ricerca di quello che siamo, contiene anche l’immancabile tema dell’amore, l’unico sentimento capace di combattere ogni avversità e che ci fa vivere le sfumature più belle dell’anima senza vincoli razionali. Online anche il video del nuovo singolo “Ad Alta Voce”, (regia di Guglielmo Lipari), che vuole essere una denuncia alla poca attenzione nei confronti della Terra e un invito a apprezzare tutto quello che ci circonda. La copertina dell’EP è dell’illustratore e colorista Andrea Scoppetta.

“Sta andando bene – racconta Valentina Iannone – il disco è uscito da poco e vivo una serie di emozioni contrastanti che non so ancora bene descrivere. Il primo messaggio mi è arrivato 4 minuti dopo l’uscita, da parte di un conoscente, musicista per giunta, che ha voluto farmi I complimenti. Mi ha fatto molto piacere. Nel singolo ho voluto dare un quadro realistico, non pessimista ma realista della nostra realtà. Per me va tutto in una direzione, ma non è utopico pensare che se ognuno di noi fa un’azione quotidiana per migliorare l’ambiente che ci circonda possiamo fare tanto per consegnare a chi verrà dopo un mondo migliore. Per questo nella canzone dico ‘Spero che tutto cambi per rimanere eterno’, se noi cambiamo, quello che facciamo resterà dopo di noi. Poi il mio discorso non è solo riferito all’ambiente perchè il disco era pronto prima della pandemia, quindi le mie idee erano già queste. Diciamo che è diventato tutto più attuale ancora di più ora, soprattutto il fatto che il dio denaro, di cui parlo sempre in ‘Ad alta voce’, ci condiziona purtroppo. Il video è registrato a villa Rufolo, una delle più belle della costiera amalfitana, a Ravello proprio per esaltare la bellezza dei paesaggi e comunicare la voglia di vivere la natura e l’ambiente in pieno, con tutte le loro bellezze. Vorrei ringraziare il regista Guglielmo Lipari e l’aiuto Elio di pace, ragazzi meravigliosi oltra che due amici per avermi aiutata e supportata. Ogni traccia dell’album poi ha un suo tema: andare contro gli schemi, il viaggio interiore, l’ amore. Una frase che dico sempre è ‘Se vuoi il cambiamento devi crearlo dentro, abbi il coraggio di essere te stesso’. Per me cambiamento significa coraggio, voglia e forza di andare verso se stessi, nonostante il sistema e la società che impongono, seguirla senza timori”.

Come nascono le tue canzoni?

Mi arrivano delle ispirazioni, so quello di cui voglio parlare, ho la fortuna di aver studiato pianoforte, quindi mi arriva quasi in contemporanea anche la melodia. Arriva un testo abbozzato e la musica, generalmente”.

Come è andato il periodo di lockdown?

Io sono molto ottimista e riesco a farmi forza nonostante la tristezza e le brutte situazioni. Ho continuato a formarmi e a studiare sia canto pop che composizione per cui sto per completare il mio percorso di studi. Poi ho scritto molto, 3 brani a cui stiamo già lavorando per la prossima primavera”.

Hai una sterminata passione per l’ambiente e una laurea in scienze ambientali

Il tema dell’ambiente è molto attuale. Dico sempre che ormai non possiamo più voltarci dall’altra parte, ho una forte sensibilità alla tematica, la laurea è arrivata anche per questo e ora cerco di mettere l’arte nelle scienze ambientali. Mi occupo di comunicazione, lavoro nelle scuole e cerco di sensibilizzare I ragazzi al rispetto dell’ambiente con la musica. Voglio parlare del cambiamento e voglio che arrivi la forza del mio impegno. Così come al mio pubblico, a cui mi rivolgo in modo spontaneo, sperando che si riconoscano nelle mie canzoni e nei miei test. La mia prima fan però è mia nonna, che ha comprato il primo disco e mi ha trasmesso tanti valori”.

Questa la tracklist di “Ad Alta Voce”: “Ad Alta Voce”, “Liberi”, “Fuori”, “E Non Finisce”.

Valentina Iannone è una cantautrice campana che si è avvicinata alla musica in tenera età: a soli 5 anni, infatti, ha intrapreso lo studio del pianoforte e del canto con il Maestro Francesco Ruocco. La sua prima composizione musicale, “Amore senza”, risale ai 14 anni, di cui scrive musica e testo. Nel 2006 vince un contest indetto dalla web radio “Unis@und” dell’Università degli Studi di Salerno e dall’anno seguente entra a far parte del Coro Pop diretto dal Maestro Ciro Caravano dei Neri Per Caso, con il quale si esibisce in numerose manifestazioni nazionali e internazionali. Da questa esperienza nasce “We Can Do Magic”, un album che contiene brani di musica pop italiana e internazionale in cui Valentina canta insieme al Coro Pop. Nel 2015 partecipa al Premio Mia Martini e riceve i complimenti dalla giuria per la sua interpretazione di “Adagio” di Lara Fabian, mentre l’anno seguente si aggiudica il secondo posto al Premio “Forum In Canto” di Scafati (SA) nella sezione Cantautori. Nel 2018 arriva in semifinale al concorso “Musica È” ad Albano Laziale, che vede in giuria Piero Romitelli e Rory Di Benedetto. Lo stesso anno la sua cover di “Who would imagine a king” entra nella compilation “Merry Christmas” insieme a Bobby Solo e Francesca Alotta ed esce il primo singolo da solista “Non Passerai”. Sempre nel 2018, Valentina vince il contest per cantautori indetto dall’Associazione DLiveMedia dell’Università degli Studi di Salerno, che ha avuto come presidente di giuria Stefano D’Orazio dei Pooh. Grazie a questa vittoria, l’anno seguente la cantautrice si esibisce come ospite a Casa Sanremo. Nel 2019 parte il tour “Liberi” in cui presenta i suoi nuovi inediti e apre il concerto di Fabio Concato a Cava de’ Tirreni (SA). Oltre alla sua carriera da musicista, Valentina Iannone è laureata in Scienze Ambientali e al momento sta studiando per conseguire la laurea in Popular Music Vocals alla University of West London e il diploma in composizione pop-rock al Conservatorio Statale di Musica “Nicola Sala” di Benevento.

Comments on Facebook

Comments are closed.