La Scelta pubblicano “Ballad 2020”, “il nostro Anno Zero, la nostra rinascita” – INTERVISTA

Imaginaction
IMAGinACTION, il Festival Internazionale del Videoclip annuncia J-Ax come primo ospite
27 luglio 2020
Il Volo
Posticipate ad ottobre 2021 le date nei palasport de Il Volo. Il nuovo calendario
27 luglio 2020

La Scelta pubblicano “Ballad 2020”, “il nostro Anno Zero, la nostra rinascita” – INTERVISTA

La Scelta

La Scelta pubblica il nuovo singolo “Ballad 2020”, un brano che affronta le contraddizioni, la precarietà di relazioni e l’instabilità lavorativa di questo periodo storico, dopo il precedente “Ho guardato il cielo” (feat. Mirko Frezza). Siamo tutti alla ricerca di una chiave che possa dare più luce alla nostra quotidianità ma molto spesso restiamo passivi aspettando un cambiamento, una scossa che non arriva mai. Ma l’Amore ancora una volta può compiere un piccolo miracolo e trasformare le nostre intenzioni in decisioni determinanti e azioni concrete. Il videoclip di “Ballad 2020” è stato prodotto e realizzato dalla band stessa.

Il titolo dice tutto – racconta Mattia – è un brano scritto l’anno scorso ma è stato completato durante il lockdown perchè mancavano delle parti. Avevo quest’idea in testa e l’ho detto ai ragazzi quando ci siamo visti. Volevo fare un video che rispecchiasse il periodo pandemico, che per me deve risultare una sorta di azzeramento. Un anno zero, una ground zero. Rinascere come individui e come band. Tutto questo mio ragionamento è venuto fuori nel video impersonando ognuno di noi un element naturale, in base alle nostre caratteristiche. Emiliano l’acqua perchè è un nuotatore e quello è il suo element. Io che sono un vulcano e come napoletano ho il Vesuvio che mi rappresenta, sono andato in una caldara stupenda a girare delle scene, per rappresentare il fuoco. Francesco la terra, perchè viene dalla campagna e Marco l’aria perchè è Il più giovane, è un sognatore, sempre con la testa fra le nuvole. Nella prima parte del video andiamo all’indietro perchè rinasciamo, ripercorriamo quello che siamo stati per arrivare ad avere una veste nuova, a diventare una band 2.0. Per questo alla fine del video ci fondiamo in un’unica forza, pura energia, che è la nostra nuova creatività. Abbiamo scritto nuovi brani, notiamo una rinascita nella scrittura e che ci ha portato ad essere diversi da come eravamo. Poi ci siamo fatti prendere la mano e abbiamo deciso di creare una trilogia, quindi il video si chiude con un to be continued. La canzone poi va su un altra strada, è una canzone d’amore. L’ho scritta per parlare di me, ha molto di personale, di quotidiano, di esperienze passate, quando lo sconforto ti prende e aspetti un signale, una luce che ti illumini in un momento buoi. Poi alla fine scopri che è l’amore che risolve tutto”.

Presente e passato. “Abbiamo altri 8 pezzi pronti e finito in attesa, nel frattempo abbiamo fatto tante cose e avuto delle soddifazioni, un nostro brano è stato scelto per lo spot Ducati. Non vogliamo fare un disco, faremo uscire un singolo alla volta, il prossimo sarà a settembre. Poi faremo concerti, quando la situazione lo permetterà. Personalemnte ho vissuto con grande fatica e nostalgia il lockdown, non andare in studio e non poter creare mi dava insofferenza ma dall’altra parte ho avuto molto tempo per pensare. È stato terapeutico. Poi noi dovevamo fare una presentazione dei brani proprio poco prima di tutto questo e stavamo lavorando per quello. Vorrei ripartire da lì e realizzare questo concerto anche perchè ci siamo resi conto che live è un’altra cosa, tutti I pezzi hanno un altra dimensione”.

Come nasce La Scelta: “Ci siamo conosciuti dopo esperienze diverse di cover band, eravamo amici ma non avevamo mai fatto niente insieme. Poi abbiamo fatto la scelta appunto di metterci insieme e fare qualcosa di nostro. Dalle cantine in cui facevamo le prove come tante band abbiamo iniziato il nostro percorso, ci siamo rinchiusi a fare le prove nei garage. Tante canzoni, tanti posti dove suonare e tanta gavetta. Poi un colpo di fortuna quando Baudo nel 2008 ascoltò il brano “Il nostro tempo” e ci invitò a Sanremo. Era un brano molto spinto, rock, etnico ma fu ben accolto dalla critica, arrivammo secondi tra i giovani. Un grande trampolino, due dischi a distanza di 9 anni. Nel mezzo tante collaborazioni con artisti come Ron. Ora siamo cresciuti, diversi, cambiati. Ci serve quel salto di qualità per farci conoscere ancora di più ma piano piano stiamo facendo. Per ora abbiamo la nostra autonomia, di creare e registrare cose che ci piacciono e ci rappresentano, senza nessuno che ti alita sul collo. Difficile per chi non viene dal talent e non è un personaggio da web farsi conoscere. Ma chi la musica l’ha interpretata come una questione di vita o di morte e si rifugia nella musica ha qualcosa in più. Ci metti di più ma duri di più. Ci sono tante meteore che poi spariscono. Mentre chi fa le cose piano piano, semina bene e diventa un albero con radici solide, che resiste al vento”.

La La Scelta si forma a Roma nel 2006 e attualmente è composta da Mattia del Forno (voce, piano, synth), Francesco Caprara (batteria, percussioni), Emiliano Mangia (chitarre) e Marco Pistone (basso). Si affacciano alla scena musicale e autorale italiana con una forte identità. Sono figli della scena new rock che invade la capitale da oltre un decennio. La loro musica parla lingue diverse, attinge dal ricco sottobosco italiano, guarda all’Europa e va a curiosare in giro per il Mediterraneo. Siamo sul terreno del suono multiculturale ma con radici salde nella tradizione testuale italiana. Nel febbraio 2008 si classificano secondi al Festival di Sanremo 2008 con il brano “Il Nostro Tempo” nella categoria “Giovani”, vincono il premio AFI (Associazione dei Fonografici Italiani e pubblicano il loro primo album dal titolo “Il Nostro Tempo”. Lo stesso anno suonano al concerto del Primo Maggio in Piazza San Giovanni. Pubblicano poi il secondo singolo “La Grande Danza” e partono per tour un estivo. Fra il 2011 ed il 2012 registrano alcuni brani ad El Paso (Texas) con Fabrizio Simoncioni (sound engineer di fama internazionale, pluri-nominato ai Grammy Awards). Nel 2014 si consolida la collaborazione con Ron: il brano “Sing In The Rain”, con cui l’artista partecipa al Festival di Sanremo di quell’anno, è firmato da Mattia Del Forno, così come altre quattro tracce presenti nel disco del cantautore “Un Abbraccio Unico”. Seguirà un tour estivo durante il quale La Scelta partecipa come ospite all’interno dello spettacolo. A febbraio 2015 inizia un lunghissimo tour che vede La Scelta e Ron insieme sul palco per otto mesi di concerti in tutta Italia. Nell’autunno dello stesso anno Ron affida a Mattia la produzione del suo nuovo disco, “La Forza Di Dire Sì”, contenente 24 duetti con grandi artisti della musica italiana sulle note dei brani più conosciuti del cantautore. Il disco contiene anche due inediti scritti da Ron in collaborazione con Mattia (“Aquilone” e “Perdonami”). Il disco esce a marzo 2016 ed i proventi I vengono devoluti ad AISLA. La band registra diverse tracce del disco e partecipa assieme ad altri 22 artisti al videoclip del singolo “Una Città Per Cantare 2016″, che arriva primo in classifica iTunes e diventa per diverse settimane uno dei brani più trasmessi dalle radio. Ad aprile 2016 parte “La Forza Di Dire Si Tour”: Ron e La Scelta condividono il palco riproponendo i più grandi successi del cantautore di Pavia. Durante l’estate dello stesso anno esce in rotazione radiofonica il singolo-duetto “Aquilone”. Il brano si posiziona nella top 10 delle canzoni indipendenti più trasmesse. A dicembre 2016 esce in rotazione radiofonica un singolo della band “Tamburo”. La Scelta è autrice del brano “L’ottava meraviglia”, presentato da Ron al 67° Festival di Sanremo. A ottobre 2017 è uscito in radio il primo singolo “Transoceanica”; dal cd “Colore Alieno”. Il 2018 si apre con il lancio nelle radio del secondo singolo estratto, “Alieno” A novembre 2019 esce “Ho Guardato Il Cielo” (feat. Mirko Frezza), il singolo che sancisce la collaborazione fra La Scelta e l’attore Mirko Frezza. Il videoclip, che coinvolge un cast eccezionale composto da alcuni fra i nomi più significativi della tv e del cinema italiano, tra questi anche Marco Giallini e Claudia Gerini, riceve un riconoscimento al Premio Roma Videoclip – Il cinema incontra la musica 2019 e permette alla band di essere premiata durante la 24esima edizione di Capri, Hollywood- The International Film Fest.

Comments on Facebook

Comments are closed.