Alex Polidori, su youtube il video del nuovo singolo “Mare di Plastica”

La Camba
La Camba (alias Federica Camba) torna sulle scene con il nuovo singolo “Facci Caso”
26 Luglio 2020
Samuel Heron
Samuel Heron torna col nuovo singolo estivo “Ragazzi Popolari”. Online anche il video
27 Luglio 2020

Alex Polidori, su youtube il video del nuovo singolo “Mare di Plastica”

Alex Polidori

E’ disponibile su YouTube il video di “Mare di plastica”, il nuovo singolo di Alex Polidori, talentuoso cantautore nonché una delle voci più celebri e rappresentative del doppiaggio italiano. Il brano è inoltre già disponibile su Spotify e in tutti i principali digital store.

Dopo l’ottimo riscontro di brani come “Va tutto bene”, “Non lo faccio apposta”, “Paranoico” sino al recente “Virus Bastardo”, “Mare di plastica” è il nuovo singolo che segna il ritorno in musica in grande stile del giovane cantautore romano, facendosi portavoce di un importantissimo messaggio volto alla sensibilizzazione della delicatissima questione dell’inquinamento ambientale con particolare riferimento alla tematica della plastica nei nostri mari.

Nel videoclip di “Mare di Plastica”, girato per la maggior parte a Fregene e prodotto da Dam Studio sotto l’attenta regia di Marco D’Andragora, viene raccontato il viaggio di una bottiglia di plastica da quando viene erroneamente gettata a terra in maniera incosciente fino a quando arriva al mare. Nella clip è ben evidente il percorso della bottiglia che viene continuamente calciata, schiacciata e spostata da persone, vento, automobili, fino ad arrivare a un corso d’acqua e poi in mare.

Mare di Plastica – dichiara Alex – è un brano dalla forte valenza sociale al quale sono molto legato. Il progetto nasce in seguito all’interesse scaturito dopo aver visto un servizio in tv in cui si parlava dell’emergenza ambientale. Ho iniziato così a documentarmi, appassionandomi a questo tema, cercando di capire quale potesse essere la forma migliore per dare il mio contributo concreto a questa cara questione. La musica ha un potere formidabile e riesce a veicolare i messaggi meglio di qualunque altro mezzo di comunicazione e forma d’arte. L’idea che con una canzone avrei potuto contribuire, anche in minima parte, a sensibilizzare le persone spingendole a cambiare le proprie abitudini e a rispettare il nostro pianeta, mi ha convinto a finire “Mare di Plastica”, condividendolo con tutto il mio pubblico”.

Comments on Facebook

Comments are closed.