Marcondiro e il ritmo del battito nel nuovo e raffinato singolo “Core”

BAM BAM TWIST_COVER Achille Lauro
Achille Lauro da Reginetta del Punk a “Boss” del Twist col nuovo singolo “Bam Bam Twist”
21 giugno 2020
ROBERTA FINOCCHIARO
Roberta Finocchiaro: “Save lives with the rhythm” il messaggio, attuale, del nuovo disco – INTERVISTA
21 giugno 2020

Marcondiro e il ritmo del battito nel nuovo e raffinato singolo “Core”

Marcondiro

Romanesco, napoletano, inglese. Con tre differenti inflessioni puoi pronunciare CORE, il nuovo singolo del progetto artistico Marcondiro, in uscita per l’etichetta Parodoi e disponibile su tutte le piattaforme digitali da mercoledì 17 giugno.

In occasione della Giornata Mondiale per la lotta alla desertificazione, la band guidata da Marco Borrelli canta, con piglio sognante, il sentimento che attecchisce nel cuore elettronico di due robot primitivi, intelligenze artificiali in fuga dal laboratorio per vivere una storia d’amore in libertà.

Nella rumorosa società dell’Evo-Mediatico, dove ci si conosce pur senza conoscersi veramente, intrappolatinella rete della rete, potrebbe mai accadere che degli umanoidi si innamorino? CORE è la risposta in stile cantautore a questo interrogativo: una canzone delicata, che scava nelle fragilità umane e restituisce un immaginario dolce e vivacissimo, giocoso e raffinato, dell’amore.

Così Marco Borrelli, raccontando la genesi del brano: “Un’estate di qualche anno fa, mentre viaggiavo in direzione mare, mi sono ritrovato a canticchiare queste parole: mi ami o non mi ami, ora tienimi tra le tue mani morbide – come se in quel momento, davanti a quel meraviglioso sole di inizio stagione, la cosa più importante fosse essere amati. Così, tra le dune della spiaggia del Circeo, che a tratti sembrava un deserto vicino alla città, senza telefono cellulare ma con una chitarra, ascoltando solo il mio battito, è nata CORE “.

Quella pulsazione, così come il battito del cuore di metallo del robot, ci ricorda come, anche nel vortice della virtualità mediatica, si possa rimanere umani.

Il progetto musicale MARCONDIRO, ideato e prodotto nel 2009 da Marco Borrelli, unisce la tradizione cantautorale italiana alle sonorità folk e rock della storia musicale nazionale. Nel 2011 esce SpettAttore, il disco d’esordio della band (edizioni Just1), cui fa seguito un tour di oltre 40 date in tutta Italia. Dopo aver pubblicato alcuni fortunati singoli (Pagliacci & pagliacci nel 2014, La Fiera, Ricordi Immaginati e Lettera del Vampiro nel 2015), MARCONDIRO rilascia nel 2016 il secondo album, OMO (L’Evo-Mediatico In-Forma-Canzone), su etichetta Parodoi e distribuzione CNI. Nello stesso anno, il collettivo partecipa al Tenco Ascolta e riparte in tour con una nuova formazione. Nel 2017 MARCONDIRO vince il primo premio assoluto al Festival dei Castelli Romani con il brano #AmmoreVero, accompagnato da un videoclip che vede la partecipazione dell’attore Stefano Fresi. Nel 2018 si aggiudica il Premio Bruno Lauzi per la migliore interpretazione, il Premio Mei SuperStage e il Premio Roma Videoclip per il videoclip di #AmmoreVero. Dopo il sold out della serata al Tinta Roja di Barcellona, nell’ambito del Festival Cose di Amilcare Club Tenco, nel 2019 MARCONDIRO pubblica #Amati: il videoclip del singolo, per la regia di Daniele Ciprì, riceve il premio Roma Videoclip. Il tour di #Amati, in collaborazione con Materiali Musicali e promosso da Nuovo Imaie, fa tappa in numerose città italiane ed importanti rassegne musicali (Indiegeno Fest, Peperoncino Jazz Festival, Club Tenco Estate, Voci per la Libertà, Amnesty Italia), per sbarcare poi a Barcellona, nel cartellone del Festival Cose di Amilcare Club Tenco.

Comments on Facebook

Comments are closed.