Achille Lauro torna in radio e in digitale con il nuovo singolo “16 marzo”

Jacopo
Jacopo, dopo Amici 19 il debutto nel mondo discografico con l’album “Colori”
6 Aprile 2020
Gaia Gozzi
Gaia Gozzi trionfa ad Amici 19! E il suo album “Genesi” vola negli streaming: il racconto del disco brano per brano
6 Aprile 2020

Achille Lauro torna in radio e in digitale con il nuovo singolo “16 marzo”

Achille Lauro

foto di Luca D'Amelio

È “16 MARZO” il nuovo, attesissimo, singolo di Achille Lauro da venerdì 3 aprile in radio e su tutte le piattaforme digitali.

Il brano – una power ballad intima, melodica e al tempo stesso struggente – segna un nuovo corso dell’artista ed è il primo singolo che Lauro pubblica con Warner Music Italy nella veste di Chief Creative di Elektra Records. Un passo importante, raccontato ancora una volta in forma epistolare da Lauro, che ufficializza così l’inizio di questo nuovo capitolo della sua crescita artistica, sempre in un’ottica di irrefrenabile creatività:

Cari amici,

sono nuovamente qui a scrivervi, in un periodo in cui scrivere è uno dei pochi modi che abbiamo di tenere vivo il contatto umano.

Oggi vi parlo di un sentimento comune a tutti.
Qualcosa di così irreale da diventare affascinante.
Così affascinante che me ne sono avvelenato.
Nel mese dei nuovi amori,
il mese in cui ognuno torna da chi non lo starà cercando più.
È una tempesta dentro me.
È ciclica.
Perdere tutto per inseguire un’illusione.
Oggi sono senza costume, senza trucco, innamorato di un ricordo.
Vi presento il nuovo me.
Ve lo affido..

Grazie
A presto

 

È come se lo avessimo già fatto. Già sentito. Sempre esistito. A volte c’è qualcosa di mistico. Sembra che le canzoni si compongano da sole, che abbiano un’anima propria o che ce le stiano donando dal cielo” – Aggiunge Achille Lauro descrivendo la fase di creazione del brano. Il racconto poi prosegue: “È un momento particolare. Intimo. Ultraterreno. Il vestito che dovrà avere questo brano è quello che eravamo. Nostalgico come il passato. È come ripensare a quando si aveva 9 anni. Qualcosa di talmente inesistente ormai, da diventare affascinante. Talmente affascinante da avvelenarmi. Era solo una lettera per lei”.

Con “16 MARZO” l’artista raggiunge l’espressione di sé che aveva sempre cercato, attraverso un nuovo linguaggio, libero e liberato, e mai come questa volta sente così sua la propria musica. Quello di Achille Lauro è un percorso di continua ricerca, evoluzione e crescita, che lo ha portato a diventare uno dei protagonisti più interessanti del panorama artistico italiano.

Comments on Facebook

Comments are closed.