“Break” è il messaggio del producer tedesco AY AY per risvegliare le coscienze

Playlist della quarantena
La playlist della quarantena. Un’ora di musica per #restareacasa dimenticando il coronavirus
29 marzo 2020
Matinée
Fuori “Event Horizon”, il nuovo album dei Matinée con Chris Geddes (Belle And Sebastian)
30 marzo 2020

“Break” è il messaggio del producer tedesco AY AY per risvegliare le coscienze

AY AY

foto di Timothy Schaumburg

Se le scelte delle vecchie generazioni stanno distruggendo una Casa e questa Casa è il nostro pianeta, proprio nel momento del punto di non-ritorno scendono in campo le nuove generazioni (vedi Gretha, Il Movimento delle Sardine…). La presa di coscienza personale e collettiva a un tempo di AY AY, al suo debutto europeo, è con la sua arte: LA MUSICA, e quindi col suo brano BREAK (che è anche un video d’effetto) che esprime il desiderio di sopravvivenza di tutte le nuove generazioni. AY AY cela il suo volto, così come tanti coetanei che hanno un’esigenza comune: puntare tutto sul contenuto, e chi se ne importa dell’immagine, proprio nell’era della celebrazione dell’ego.

La Terra sta bruciando, e la dirompente presa di coscienza delle nuove generazioni è una promessa: quella di non farsi “spezzare” dal corso degli eventi. Trasformare, modificare. Sopravvivere oggi, con la fiducia di un futuro ancora da scrivere e con la certezza che un cambiamento sia ancora possibile.
Non si può del resto trovare equilibrio interiore senza riportare in asse la nostra Casa.
E questo è il contributo dell’artista, già autore e compositore del brano, che ha scelto immagini reali e ha ideato e montato da solo un clip dal forte impatto, che è un monito generazionale e personale, una canzone che continua a promettere “non ci spezzerete”.

Un messaggio potente, un grido che entra in testa e lì rimane, come la musica del producer AY AY, anche ispirata dal lavoro con lo storico produttore di The Prodigy James Rushent.

Comments on Facebook

Comments are closed.