“Un errore di distrazione”, l’inedito di Brunori Sas nella colonna sonora de “L’Ospite” di Duccio Chiarini

Coronavirus concerti instore annullati
Coronavirus, tutti i concerti e gli instore annullati in Italia (in aggiornamento)
2 marzo 2020
OneRepublic
Un nuovo tour europeo per gli OneRepublic, in Italia a ottobre – Le date
3 marzo 2020

“Un errore di distrazione”, l’inedito di Brunori Sas nella colonna sonora de “L’Ospite” di Duccio Chiarini

Brunori Sas

foto di Leandro Emede

Brunori Sas ha una capacità di farci emozionare che pochi altri artisti hanno oggi nella scena musicale italiana: un dato di fatto più che un opinione, evidenziato ad esempio dal successo del suo ultimo album “Cip!“, osannato dalla critica e apprezzato dal pubblico, che lo ha premiato con alte posizioni nella classifica delle vendite FIMI.

Ora Dario Brunori torna a farci venire i brividi con un nuovo inedito, “Un errore di distrazione“, una struggente ballad scritta, composta ed interpretata da Brunori Sas e contenuta nella colonna sonora del film “L’Ospite” di Duccio Chiarini. Il brano è stato recentemente candidato  ai David di Donatello 2020 nella categoria Miglior canzone originale.

Un Errore di Distrazione” descrive la fine di un amore in modo delicato, sussurrato, rendendo gentile un momento di passaggio che, nella realtà della vita di ognuno, è in effetti devastante. “Quello che mi affascina dei film è l’uso sapiente della musica, quando questa viene contestualizzata e diventa funzionale all’azione” – racconta Brunori Sas sui social – “In questo senso, mi piace che la musica sia al servizio di quello che si sta vedendo sullo schermo. Quello che abbiamo cercato di fare con Duccio Chiarini è stato proprio questo: creare uno scambio reale, bidirezionale tra la sua sceneggiatura e la mia composizione del testo e della musica.

Brunori Sas – Un errore di Distrazione | Testo

Un giorno capirai
che non c’era niente da cambiare
che non c’era niente da rifare
bastava solo da aver pazienza
che le cose che ogni cosa
si aggiustasse da se

Quel giorno capirai
che la passione ha una scadenza
e che è solo una scemenza
cercare il cielo in una stanza
ma ti piacciono le favole lo so
è più forte di te

E dei tuoi alibi di ferro
arrugginiti dalle lacrime
di questo stronzo innamorato di te
che ha scritto pure una canzone
forse nutrendo l’illusione
che nei tuoi occhi
ci sia quello che non c’è

Ma è solo un attimo
come dire,
un errore di distrazione
questo cuore sempre attento
a non fare un passo falso
a non esser mai convinto di niente
è solo un attimo lo giuro
una lieve indecisione
di questo cuore di buffone
servo di un solo padrone
un padrone mai contento di niente
mai contento di

E un giorno già lo so
ci incontreremo in un locale
oppure al un centro commerciale
con le verdure da pesare
e ci diremo “come stai, da quanto tempo
sei sposata oppure o no”
e allora già lo so
avremo voglia di scappare
di spogliarci e far l’amore
in quella strada lungo il mare
e la paura di esser visti mi eccita lo sai
è più forte di me
e dei miei sogni di cartone
bruciati al bar della stazione
fra un cappuccino e una tazzina di caffè
fissando un treno regionale
come fosse un’astronave
che tra un minuto
ti porta via da me

Ma solo un attimo
come dire,
un errore di distrazione
di questo cuore sempre attento
a non fare un passo falso
a non esser mai convinto di niente
è solo un attimo lo giuro
una lieve indecisione
di questo cuore di buffone
servo di un solo padrone
un padrone mai contento di niente
mai contento di nanana…

E’ solo un attimo,
una lieve indecisione
un errore di distrazione
un errore di distrazione
è un errore di distrazione
è un errore di distrazione
un errore di distrazione

Comments on Facebook

Comments are closed.