Wrongonyou al Santeria di Milano con I brani di “Milano parla piano” – LIVE

Ex-Otago
#belìchebravi! Tutto pronto per il concertone degli Ex-Otago domani all’RDS Stadium
14 febbraio 2020
Dardust
Dardust porta live il suo “S.A.D. Storm and drugs”. Le date del tour
17 febbraio 2020

Wrongonyou al Santeria di Milano con I brani di “Milano parla piano” – LIVE

Wrongonyou in concerto al Santeria Toscana di Milano per presentare le canzoni dell’ultimo album “Milano parla piano” in una delle date dell’Atlante tour. Atmosfera soft, tre musicisti sul palco e la grande voce dell’artista romano come sempre protagonista assoluta della performance live. Intenso, appassionato e travolgente, sia nei brani in inglese del precedente lavoro “Rebirth”, che con i nuovi in italiano. “Ho dedicato un disco a questa città – racconta dal palco – e sono felice di poterlo presentare in questa occasione”. Durante lo show, aperto da Spinelli, sono intervenuti Zibba e Il Legno, grandi amici di Wrongonyou e che non hanno voluto mancare all’evento.

Wrongonyou, all’anagrafe Marco Zitelli, si è avvicinato alla musica folk grazie ad artisti internazionali come Bon Iver e Fleet Foxes. Da subito si è affermato come un artista dal talento fuori dal comune: la sua musica è infatti dotata di una forte componente emotiva ed immaginifica, capace di toccare le corde più profonde dell’animo di chi lo ascolta. Il cantautore si è fatto notare grazie ad alcuni suoi brani caricati su Soundcloud che avevano attirato l’attenzione prima di un professore di Sound Technology all’università di Oxford, che gli fece incidere i primi 4 singoli, e poi della Carosello Records con cui ha pubblicato il primo EP “The Mountain Man” (2016) e il primo disco ufficiale “Rebirth” (2018). Il cantautore romano dal sound internazionale ha calcato i palchi di grandi festival internazionali come South by Southwest festival ad Austin in Texas (USA) e all’Europa Vox in Francia, Eurosonic Noorderslag in Olanda, Primavera Sound in Spagna e Home Festival in Italia. I suoi brani sono spesso diventati colonne sonore di film e serie tv (BABY su Netflix o il film “IL Premio” di Alessanfro Gassman per citarne alcuni), in Italia e nel mondo. Col nuovo progetto, dal titolo “Milano parla piano” Wrongonyou scopre e sperimenta per la prima volta con la sua lingua madre, l’italiano. Il disco è anticipato dai brani “Mi sbaglio da un po’” e “Solo noi due”.

Comments on Facebook

Comments are closed.