#AspettandoSanremo2020 – Enrico Nigiotti torna al festival con “Baciami adesso”. Fuori a febbraio il nuovo album “Nigio”

Sum 41 a Milano per il loro tour mondiale. “Siamo tornati” – REPORTAGE
29 Gennaio 2020
Dubioza Kolektiv
Dubioza Kolektiv, il nuovo album #fakenews tra feroce sarcasmo e denuncia politica
30 Gennaio 2020

#AspettandoSanremo2020 – Enrico Nigiotti torna al festival con “Baciami adesso”. Fuori a febbraio il nuovo album “Nigio”

Enrico Nigiotti

Bentornato Nigio! Dopo un 2019 che l’ha visto protagonista tra il nuovo album (“Cenerentola e altre storie…“) e il “Cenerentola tour” che ha riempito i teatri italiani, Enrico Nigiotti torna lì dove era cominciato il 2019: il Festival di Sanremo.

Un rapporto speciale per Enrico col palco dell’Ariston: la prima volta, nel 2015, arriva terzo tra i giovani con il brano “Qualcosa da decidere“, la seconda, l’anno scorso, vince il premio Lunezia come miglior testo per la sua “Nonno Hollywood“. Nel mezzo le discese ardite e le risalite, con le porte che si chiudono, il rimettersi in gioco in un altro talent, X Factor, dopo la partecipazione anni prima ad Amici di Maria De Filippi, la finale, i singoli di successo, i featuring e gli album di inediti. E ora, con il nuovo decennio, un nuovo capitolo della vita di Nigiotti che parte sempre da Sanremo. Enrico Nigiotti

Stavolta sul palco della kermesse più amata dagli italiani porterà “Baciami adesso“, una dichiarazione d’amore attraverso un dialogo con se stessi: «“Baciami Adesso” è la voglia che si tiene in manette quando si lascia libero l’orgoglio invece di far correre il cuore. “L’amore è il marito della vita”» come racconta lo stesso Enrico. Per la serata delle cover invece il livornese ha scelto la meravigliosa “Ti regalerò una rosa” accompagnato sul palco proprio dal suo autore, quel Simone Cristicchi che con questa canzone conquistò il 1° posto nell’edizione del 2007.

Ma il 2020 di Nigiotti non finisce di certo a Sanremo: il 14 febbraio uscirà infatti il nuovo album “Nigio“,  7 brani inediti (più l’ultima hit estiva “Notturna”) scritti e composti dallo stesso Enrico Nigiotti che si caratterizzano per un sound decisamente più potente. Un album intimo, colloquiale e diretto che parla di “vita camminata”, di momenti intensi vissuti fuori casa, tra la gente, per strada. (Questa la tracklist del nuovo album: “Baciami Adesso”, “Pasolini”, “Highlander”, “Vito”, “Corso Garibaldi”, “Il Provinciale”, “L’ora dei tramonti” feat. Giorgio Panariello, “Notturna”).

«“Nigio” è il mio soprannome, da sempre tutti mi chiamano così a Livorno e non solo. Ho scelto questo titolo per un album molto intimo in cui parlo di me, racconto quello che sta accadendo nella mia vita, un ritratto personale ma attraverso il quale in realtà chiunque può rivedersi – dichiara Enrico Nigiotti – Ringrazio Panariello che ha subito accettato il mio invito. Per il brano “L’Ora Dei Tramonti” gli ho chiesto di leggere dei versi molto diretti che ho scritto, un soliloquio di un uomo che beve il suo dolore seduto al bancone di un bar. La sua voce e la sua bravura rendono quelle parole ancora più incisive. Per me è stato un onore collaborare con lui».

Insomma un nuovo decennio da vivere al massimo come il precedente, Sanremo o non Sanremo. Alla maniera di Nigio insomma. E chissà che anche il festival questa volta non regali soddisfazioni..

Enrico Nigiotti a Sanremo 2020 – La scheda

Nome: Enrico Nigiotti

Album in studio: 3 (uno in uscita, Nigio)

Presenze a Sanremo: 3

Frase tratta da uno dei suoi brani: “Nonno mi hai lasciato dentro ad un mondo a pile, centri commerciali al posto del cortile. Una generazione con nuovi discorsi, si parla più l’inglese che i dialetti nostri” (da “Nonno Hollywood”, 2019)

Quota bookmakers: 8,00

Brano con cui è in gara a Sanremo 2020: “Baciami adesso

Enrico Nigiotti – Baciami adesso

di E. Nigiotti
Ed. BMG Rights Management (Italy)/
Sony/ATV Music Publishing (Italy)/Impatto
Milano – Bologna

Sembra sempre inverno
Oggi è un mese che non so… non riconosco
Ci ringhiamo da lontano come i cani,
E ci pensiamo ancora più vicini
È così
È così… è così… è così
Che se ti tiro come un sasso poi ritorni qui
È così
È così
Tu sei quello che proteggo dentro me
Ancora adesso che ti leggo senza scrivere
Sei in ogni volta che non penso e penso a te
Sei l’unica stanza che mi salva dal disordine
Baciami, baciami… baciami adesso
Sembra sempre inverno
Questo cielo che fa buio troppo presto
Questo senso di buttarci troppo sale
Questa voglia… voglia di sapore
È così… è così
Tu sei quello che proteggo dentro me
Ancora adesso che ti leggo senza scrivere
Sei in ogni volta che non penso e penso a te
Sei l’unica stanza che mi salva dal disordine
Baciami, baciami… baciami adesso
Fermarmi qui, in mezzo a tutta questa gente
E senza dire niente baciami adesso
Baciami, baciami… baciami adesso
…Che poi fa buio presto…

Comments on Facebook
Adalberto Piccolo
Adalberto Piccolo
Responsabile editoriale, responsabile della comunicazione, responsabile social media. Ma comunque poco responsabile. "Il Mondo non è perfetto: in un mondo perfetto Mark Chapman avrebbe sparato a Yoko Ono".

Comments are closed.