Musica-videogiochi, dalle console alle slot machine: il connubio perfetto

Guappecartò
Guappecartò: “La nostra musica arriva dalla gente, anche senza parole” – INTERVISTA
21 gennaio 2020
NBA
A che punto sono le squadre di NBA per la stagione 2019-2020
17 febbraio 2020

Musica-videogiochi, dalle console alle slot machine: il connubio perfetto

Giochi e musica

Con gli anni, il valore della musica si è consacrato sempre più a livello di esperienza: non si tratta di un semplice leitmotiv, di un semplice passatempo, si tratta di una vera e propria catarsi. La musica, poi, legata ai videogiochi accresce ancor di più questo fattore: aumenta l’empatia con un titolo, aumenta l’emozione ed anzi spesso la musica è il vestito ideale con cui accogliere un gioco e su cui creare la propria esperienza. Gli esempi negli ultimi anni sono veramente notevoli, tutti indirizzati col connubio musica-videogiochi verso il valore dell’esperienza per l’utente-giocatore. Un titolo, si badi bene, può essere anche giudicato in bene o in male anche solo dalla musica che gli si inserisce.

Di esempi ce ne sono, dicevamo, davvero molti e la musica, in alcuni casi, contribuisce al successo stesso del gioco: un esempio su tutti è il primissimo Super Mario Bros, uscito su NES una vita fa, nel 1985. Colonne sonore non elevatissime, rispetto a quelle recenti, ma un capolavoro musicale, condito da un sound semplice ma immediato, calzante a pennello con il tema del titolo e con gli elementi che ne compongono l’ambientazione e gli scopi. Sulla falsariga di Super Mario si trova Rayman Legends, titolo recente, uscito nel 2013 per PS3 e XBOX, accompagnato da un set musicale vicino allo spettacolare, probabilmente il livello più alto raggiunto sotto il punto di vista del sonoro.

Spostandoci su altre console, i risultati giocoforza migliorano. A maggior ragione dopo il successo clamoroso ottenuto, negli ultimi anni, dalle console next gen. Un capolavoro sonoro può essere ben rappresentato da The Last of Us, fortunatissimo titolo in esclusiva per Sony, in cui le musiche cupe e tetre accompagnano lo scenario post apocalittico in cui sono ambientate vicende dei protagonisti.

La musica, però, va oltre tutto e la si trova ovunque. Anche sulle slot machine gratis di nuova generazione, e non tanto come sottofondo di accompagnamento bensì come vero e proprio tema. Stiamo parlando, cioè, di tutte quelle slot che hanno ragion d’essere proprio perché incentrate sul mondo della musica. E che musica, verrebbe da dire. Anche qui di esempi da poter citare ce ne sono moltissimi. Tra le più famose, suggestive ed apprezzate, impossibile non menzionare la slot online a tema Jimi Hendrix. Dalle note di “Voodoo Child” e tantissimi altri successi, la slot machine ha un sistema di gioco dotato di 5 rulli e 20 linee di puntata, simboli grafici ed alfanumerici in grado di comporre combinazioni associate a premi fino a 400 volte la puntata selezionata e simboli Wild raffiguranti proprio il chitarrista.

Un’esperienza, appunto, per l’amante del gioco e dell’intrattenimento ma anche, appunto, della musica. E se un cantante-chitarrista solista non basta, ci sono anche le slot machine online di “gruppi”. La più celebre, in questo senso, quella legata ai successi dei Guns’n Roses, celebre gruppo hard rock nato nel 1985. E ancora, quella legata alle coinvolgenti song dei Village People, indimenticati artisti degli anni addietro. Insomma, c’è davvero l’imbarazzo della scelta, in ogni campo. Sempre e solo al ritmo del sound.

Comments on Facebook

Comments are closed.