#AspettandoSanremo2020 – Nella rosa dei big anche Riki, il teen idol amato in Italia e America latina, al festival con “Lo sappiamo entrambi”

Sting Auditorium
Sting a Parma per la prima data italiana del suo “My song tour 2020”
20 gennaio 2020
Brunori SAS
Brunori Sas, il Mediolanum Forum è già sold out! Fuori domani il corto con Michela Giraud
21 gennaio 2020

#AspettandoSanremo2020 – Nella rosa dei big anche Riki, il teen idol amato in Italia e America latina, al festival con “Lo sappiamo entrambi”

Riki

Si è fatto conoscere ad Amici nel 2016/17 mandando in visibilio le teenager e conquistando la platea più giovane con i singoli “Perdo le parole” e “Polaroid” e ora è pronto a mettersi in mostra nella vetrina più discussa e “visualizzata” della canzone italiana. Al 70° Festival di Sanremo ci sarà anche lui: Riccardo Marcuzzo, per tutti ormai Riki, col brano “Lo sappiamo entrambi”.

Per l’ex pupillo di Maria De Filippi è esordio sul palco dell’Ariston. Riki debutta alla kermesse con una ballad d’amore che parla di una relazione complicata in procinto di finire, “lo sanno entrambi” ma nessuno dei due ha il coraggio di ammetterlo. Canzone che, a dire dello stesso Marcuzzo, sembrerebbe calzargli a pennello e non tanto per ragioni autobiografiche quanto per la capacità di inquadrare bene l’attuale fase della sua carriera: oggi, alla soglia dei 30 anni e con 3 intensi anni d’attività sulle spalle, artista più consapevole, definito e maturo. 

Il visino da ragazzino gli resta, è la sua “maledizione” alla DiCaprio maniera, così come la sua capacità di far presa sugli ascoltatori più giovani nonostante (a 28 anni) lui un teen non lo sia più, ma il linguaggio e il suo modo di esprimersi in musica è mutato ed è questo cambiamento che Riki è intenzionato a mostrare al festival.

Un Sanremo che per lui ha un doppio valore. Da un lato rappresenta il raggiungimento di un obiettivo, non c’è cantante che non sogni di arrivare su quel palco. Dall’altro Sanremo segna il ritorno ufficiale di Riki sulla scena italiana, dopo mesi passati a lavorare per il mercato dell’America Latina dove tra Argentina e Messico è già un’icona. Il festival diventa anzi il “prequel” dei prossimi progetti in arrivo che vedranno Riki alle prese col lancio del secondo album e coi 2 concerti evento al Forum di Assago (22 febbraio) e al Palazzo dello Sport di Roma (28 febbraio). Ha promesso un look sobrio-giovanile e di portare tutto se stesso sul palco di Sanremo, noi ci saremo e staremo ad ascoltarlo. Se volete esserci anche voi l’appuntamento è dal 4 all’8 febbraio sugli schermi Rai.

Riki a Sanremo 2020 – La scheda

Nome: Riki

Album in studio: 1 (“Mania”, 2017)

Presenze a Sanremo: 0

Frase tratta da uno dei suoi brani: “Il tempo passa piano e il tempo fuori è calmo, so solo fingere interesse quando parlo. Poi non parlo, resto zitto per sentire che suono fa l’indecisione sul finire” (da “Aspetterò lo stesso”, 2017)

Quota bookmakers: 36,00

Brano con cui è in gara a Sanremo 2020: “Lo sappiamo entrambi

Riki – Lo sappiamo entrambi | Testo

di R. Marcuzzo – R. Scirè – R. Marcuzzo
Ed. Sony/ATV Music Publishing (Italy)/EMI Music Publishing Italia/Mamely Edizioni Musicali – Milano

Le luci si spengono
Mentre il tempo sbiadisce nascosto in disparte
E ascolta fissandoci
Tra storie che scorrono
Le osserviamo cambiare e troviamo cambiati solo noi
Restiamo distanti restandoci accanto
Non lo noti anche tu?
Nei nostri sguardi che si sfiorano per strada e per sbaglio
A mezz’aria e senza alzarsi di più
Però qualcosa non torna
Tralasciando i ricordi che ho di te
Ti scrivo e dopo cancello
Non ti scrivo che tanto è inutile
Io fisso il vuoto che è a pezzi e tu
Ti addormenti guardando la tivù
Chissenefrega di noi se non so
Quello che vuoi se non parli
Se ci diciamo di sì ma fingiamo
E lo sappiamo entrambi
Parole che inciampano
Le sprechiamo in silenzi sfogandole addosso
E poi sul telefono
Trattieni i respiri e li aggiusti in un fiato
Ti diverti e ti annoi
Da adesso in poi non darmi mai e non darlo mai per scontato
Non rispondi se ti chiedo di noi
Però qualcosa non torna
Tralasciando i ricordi che ho di te
Ti scrivo e dopo cancello
Non ti scrivo che tanto è inutile
Io fisso il vuoto che è a pezzi e tu
Ti addormenti guardando la tivù
Chissenefrega di noi se non so
Quello che vuoi se non parli
Ci riproviamo ma la voce singhiozza
Urlami in faccia rinfaccia e vai
Silenzio in mezzo e dopo un po’
Il frastuono e poi il silenzio ancora
Però qualcosa non torna
Tralasciando i ricordi che hai di me
Mi scrivi e dopo cancelli
Non mi scrivi che tanto è inutile
Io fisso il vuoto che è a pezzi e tu
Ti addormenti guardando la tivù
Chissenefrega di noi se non so
Quello che vuoi se non parli
Se ci diciamo di sì ma fingiamo
E lo sappiamo entrambi

Comments on Facebook

Comments are closed.