Road to Sanremo Giovani: chi è Avincola, “Un rider” che punta al palco del Teatro Ariston

Ultimo
Online il videoclip di Ultimo “Tutto quello sei tu” con Vittoria Puccini e Edoardo Leo
18 Dicembre 2019
Diodato
Diodato torna con il nuovo album di inediti “Che vita meravigliosa”
19 Dicembre 2019

Road to Sanremo Giovani: chi è Avincola, “Un rider” che punta al palco del Teatro Ariston

Avincola

La finale di Sanremo Giovani 2019 si avvicina pericolosamente (appuntamento giovedì sera su Rai1) e nel nostro viaggio musicale alla scoperta dei dieci protagonisti scopriamo oggi uno dei nostri preferiti, un giovane cantautore che nel “panorama indie” romano da tempo è tra i più considerati e apprezzati, di quelli che ti continui a dire “ma perché non ha il successo che merita?

Si perché Simone Avincola, o più semplicemente Avincola, nel mondo discografico ci bazzica da un bel po’, fin dal “lontano” 2009 quando con un Ep di inediti suscitò fin da subito l’attenzione della critica. Da allora tanta gavetta, ben due dischi (“Così canterò tra vent’anni” del 2014 e “KM28” del 2015), ancora gavetta, l’approdo a Leave Music, la ricerca di un nuovo sound. E tanta, tanta salita, fino ad arrivare a Sanremo Giovani, con un brano che, forse, è il migliore del lotto. Avincola

Un Rider” è una storia attuale in cui è impossibile non immedesimarsi, fotografia della routine in una città che fa da sfondo ai sentimenti, alle contraddizioni, ai desideri e alle disillusioni dei trentenni di oggi. Un brano da cantautore, da lucido osservatore del suo tempo.

Un rider vuole raccontare, attraverso le immagini di una storia d’amore sospesa tra desiderio e rassegnazione, le difficoltà che molte persone si trovano ad affrontare con un lavoro ripetitivo e spesso alienante nella gig economy di tutti i giorni. Ho scelto questo tema, perché la mia vita si divide davvero tra consegne e canzoni. Mi piace l’idea di stimolare con leggerezza un argomento di cui si parla tanto ma che si conosce poco nel profondo.”

Calcuttiano nell’arrangiamento così come nella poetica (e un pochino anche nel look), Avincola si candida di diritto tra le più belle sorprese di questa kermesse, nella speranza di rivederlo al Teatro Ariston durante la settimana festivaliera. Inutile dirlo, facciamo il tifo per lui!

Sanremo Giovani 2019 – Avincola| Scheda tecnica

Nome: Simone Avincola

Brano con cui tenta Sanremo: “Un rider”

Album all’attivo: 2 (“Così canterò tra vent’anni”, 2014; “KM28”, 2015)

Forse lo ricordate per: le sue graditissime ospitate ad Edicola Fiore

Punti di forza del brano: composizione ed arrangiamento di ottimo livello; buon testo

Avincola – Un rider | Testo

Ho spento il mio cellulare
va bè diciamo che ho spento la suoneria
e non ho voglia di stare a girare
pedalare pedalare
lo zaino frigo che è andato
il mio cuore ghiacciato
che è tutta la notte che piange
e si scioglie
che è tutta la notte che piange
e si scioglie

Adesso come facciamo
ho provato a fare finta di niente
adesso che non sei qui
a dire ancora ti amo
ho provato a fare il conto dei giorni
quasi come nei film

Adesso come facciamo
ho provato a fare finta di niente
adesso che non sei qui
a dire ancora ti amo
ho provato a fare il conto dei giorni
quasi come nei film

Ho spento il mio cellulare
va bè diciamo che ho fuso la batteria
e non ho voglia di stare a guardare
la foto di noi che scompare
e chi lo sa se la mia vita è tutta qua
la ringrazio della mancia, si ma
se è tutta una corsa ti voglio vicino
sai, da solo non faccio mai in tempo
ad arrivare per primo, mai

Adesso come facciamo
ho provato a fare finta di niente
adesso che non sei qui
a dire ancora ti amo
ho provato a fare il conto dei giorni
quasi come nei film

Ma adesso come facciamo
ho provato a fare finta di niente
adesso che non sei qui
a dire ancora ti amo
ho provato a fare il conto dei giorni
quasi come nei film

E mentre la mia bici
si fa tutta la salita
cerco gli occhi di qualcuno
ma alla fine qui è finita
qualcuno che mi vuole bene
che mi vuole bene
che mi vuole bene
che mi vuole…

E mentre la mia bici
si fa tutta la discesa
ti ritrovo qui
con le buste della spesa

Adesso come facciamo
a dire ancora ti amo
a dire ancora
ho provato a fare finta di niente
adesso che tu sei qui
a dire ancora ti amo
ho provato a fare il conto dei giorni
quasi come nei film
adesso come facciamo

Ho provato a fare finta di niente
adesso che tu sei qui
a dire ancora ti amo
ho provato a fare il conto dei giorni
quasi come nei film
quasi come nei film

Comments on Facebook
Adalberto Piccolo
Adalberto Piccolo
Responsabile editoriale, responsabile della comunicazione, responsabile social media. Ma comunque poco responsabile. "Il Mondo non è perfetto: in un mondo perfetto Mark Chapman avrebbe sparato a Yoko Ono".

Comments are closed.