The Bloody Beetroots in Italia per festeggiare 10 anni di carriera con tre live speciali

Eros Ramazzotti
Eros Ramazzotti, al via oggi la seconda leg italiana del “Vita ce n’é World Tour”
26 Novembre 2019
Anastasio
Il ritorno di Anastasio con “Il fattaccio del vicolo del Moro”. A marzo prime date live nei club di Roma e Milano
26 Novembre 2019

The Bloody Beetroots in Italia per festeggiare 10 anni di carriera con tre live speciali

The Bloody Beetroots

Nel 2019 si è celebrato il decimo anniversario dell’uscita di “Warp” (2009), brano seminale che in tre minuti e 24 secondi di pura potenza ed energia ha rivoluzionato per sempre la club culture, inaugurando una nuova stagione. Autore di “Warp” era THE BLOODY BEETROOTS sotto il cui nome si cela – nel vero senso della parola dato che il volto dell’artista è sempre nascosto da una maschera – Sir Bob Cornelius Rifo, a sua volta nome d’arte del dj, musicista e produttore italiano che partito dall’Italia ha conquistato il mondo con il suo stile unico che mescola punk ed elettronica, hip hop e classica, hard rock e new wave.

Per festeggiare come si deve i dieci anni di grandi successi, The Bloody Beetroots torna in Madre patria nel 2020 con tre imperdibili date evento, parte del tour mondiale in programma: il 18 gennaio al Rivolta di Venezia in occasione dell’Altavoz; il 31 gennaio ai Magazzini Generali di Milano; l’1 febbraio al Locomotiv Club di Bologna.

Il dj set di The Bloody Beetroots è uno show adrenalinico che arriva dritto al petto con la potenza di un treno in corsa, un continuo intreccio di bassi e strobo da togliere letteralmente il fiato.

Ispirato dal suo amore permanente per il punk rock e i fumetti, Rifo ha lanciato The Bloody Beetroots alla fine del 2006 e dando vita a un suono intenso e inconfondibile. Nel corso della sua carriera pluridecennale nella musica The Bloody Beetroots ha suonato praticamente in tutti i festival del mondo:,Coachella, Sziget, Tomorrowland, Primavera Sound, Lollapaloosa EDC Las Vegas, Ultra Music Festival fino alla sua recente esibizione all’ADE di Amsterdam per un maestoso concerto accompagnato dalla Metropole Orchestra.

Innumerevoli le sue pubblicazioni discografiche: Romborama (Dim Mak, 2009), Hide (Ultra Records, 2013), The Great Electronic Swindle (Last Gang, 2017) e l’ultimo Ep Heavy (2019). Nel corso di queste uscite ha collaborato con alcuni degli artisti più rispettati del panorama rock, punk, elettro tra i quali Paul McCartney, Perry Farrell, Frank Carter & The Rattlesnakes, Zhu, Boys Noize e Steve Aoki.

Comments on Facebook

Comments are closed.