X Factor 13: a metà gara favorite le categorie di Samuel e Maionchi. Stasera Seawards con inedito, Gianna Nannini e Mabel come ospiti

Canova
“Lento Violento” è il nuovo singolo dei Canova, fuori venerdì 22 novembre
14 novembre 2019
Gianna Nannini
“La Differenza” di Gianna Nannini, l’album che riparte dalle origini ignorando le mode
15 novembre 2019

X Factor 13: a metà gara favorite le categorie di Samuel e Maionchi. Stasera Seawards con inedito, Gianna Nannini e Mabel come ospiti

X Factor

Obiettivo sopravvivenza per gli 8 concorrenti di X Factor 13 arrivati a metà gara. Stasera il quarto live che ha il valore di una finale: chi scampa all’eliminazione, potrà infatti garantirsi l’accesso all’attesa quinta serata dedicata agli inediti. Non sono ammessi errori, sbagliare adesso varrebbe come il rigore mancato da Baggio a USA ’94.

Eppure, per pochi fortunati, il traguardo inediti è sdoganato. Nello scorso live ha aperto le danze l’Over Eugenio Campagna che ha potuto dare un assaggio della sua vena cantautorale presentando il brano originale “Corn Flakes”. Apprezzato il coraggio, meno il pezzo in sé per sé di certo non memorabile. Stasera invece sarà la volta dei Seawards, tocca a loro rischiare il tutto per tutto portando all’X Factor Dome uno dei loro inediti. Ospite della serata Gianna Nannini, la pupilla di Mara Maionchi vincitrice del Premio Tenco 2019, già sul palco dello show nel 2018 in coppia con Enrico Nigiotti. Per la scena internazionale convocata invece Mabel.

Arrivati al giro di boa, inevitabile consultare a mo’ di oracoli i bookmakers che danno come categorie favorite alla finale i Gruppi di Samuel Romano e gli Over di Mara Maionchi, mentre la più a rischio eliminazione in questo momento sembrerebbe essere Giordana Petralia, la giovanissima arpista di Sfera Ebbasta bollata d’attitude retrò. Ma XF ci ha abituati alle sorprese quindi, senza la fretta di arrivare all’ultima pagina dell’edizione in corso, facciamo un passo alla volta e andiamo a scoprire i brani assegnati per il quarto e decisivo live. 

XF13 – Gruppi al completo stasera tra cuore e pugni. Le assegnazioni del 4° live

Samuel fa l’impresa. Riuscendo a portare i suoi Gruppi illesi sino a metà percorso, unica categoria ancora al completo e a non essere mai andata al ballottaggio. E i meriti vanno riconosciuti sia all’indubbio talento delle tre band in gara che alle scelte oculate del loro “capitano”, che ha seguito una linea retta con assegnazioni inquadrate e cucite su misura. Il leader dei Subsonica prestato al mainstream stasera fa un regalo ai Seawards dandogli la possibilità di esibirsi con un loro inedito ante tempore: ascolteremo il duo sulle note di “Feel”, brano scritto dalla frontwoman Giulia. Scelta giusta, considerata anche la necessità di alleggerire la band “voce-chitarra-pedalino”, dalla tensione dello scorso live messi in crisi dallo scoglio di cantare per la prima volta in italiano davanti a un pubblico. Samuel tutela i suoi due diamanti grezzi e li riporta alla loro dimensione naturale, in un quarto live che potrebbe mettere sotto schiaffo eliminazione chiunque ora che gli annunciati “punti deboli” dell’edizione sono a casa.

Tanto cuore promette invece per stasera la Sierra, il duo rap borgataro rivelazione di XF13, che cambia registro e stavolta spalma le rime sulla costa californiana cimentandosi con l’up-tempo “Snow (Hey Oh)” dei Red Hot Chili Peppers. E dopo “l’orgia di good vibes” dell’ultimo live, per i Booda – la band in odore di podio – è ora di accantonare la sensualità e tornare a picchiare duro con “M.I.L.F. Money” di Fergie.

XF13 – Over con switch di lingue. Le assegnazioni del 4° live

Mara Maionchi chiama lo “switch” e stasera fa cantare per la prima volta i suoi Over Eugenio Campagna (in arte Comete) in inglese con “Delicate” di Damien Rice, e Nicola Cavallaro in italiano rimettendogli tra le mani un’arma a doppio taglio: la “90MIN” di Salmo. All’ex parà il compito di tornare a stupire come già successo nello scorso live con “Happy” di Pharrell Williams. Anche stasera per lui due sole possibilità: sbagliare clamorosamente il colpo e candidarsi al ballottaggio o spettinare palazzetto e pubblico a casa con un capolavoro d’esibizione.

XF13 – Under Uomini decimati come da previsioni. Le assegnazioni del 4° live

Malika Ayane continua a dirsi contenta del lavoro fatto sinora nonostante sia il giudice arrivato al quarto live con un solo concorrente, l’unico oggettivamente dotato della sua categoria: Davide Rossi. Ma il declino e la storia degli Under Uomini sembravano già scritti dai Bootcamp. Da allora, dalla fatidica e contestatissima scelta di lasciare a casa Michele Sette, caduta libera per la Ayane che col senno di poi avrebbe forse fatto meglio a portarsi ai live persino “Carote” piuttosto che il “doppione Di Lauro-Rinaldi”. Poco empatica, poco a fuoco, poco sintonizzata sulle frequenze dei suoi Under, al quarto live si affida addirittura al pubblico e dando ascolto a chi l’ha bombardata di commenti su IG assegna i Queen a Davide Rossi, che stasera canterà come una preghiera rivolta alla magnanimità degli spettatori “Don’t stop me now”.

XF13 – Under Donne con Giordana Petralia data per spacciata. Le assegnazioni del 4° live

Ha sfiorato l’eliminazione diverse volte, eppure la “finta giovane” Giordana Petralia resiste ancora. L’hanno criticata di eccessivo manierismo che sa di stantio, ma lei ha risposto al fuoco difendendosi con lo scudo di una voce che non ha eguali. Può non piacere, ma la Petralia ha in dotazione un impianto di fonazione con tanto di subwoofer. Non c’è nota che non riesca a raggiungere, la danno per spacciata eppure anche stasera potrebbe dare un nuovo smacco a chi le tira i piedi. Non dimentichiamoci del percorso fatto da Naomi Rivieccio lo scorso anno che ha ribaltato le sue sorti con un colpo di coda a programma inoltrato arrivando sino alla finale quando nessuno credeva più in lei. La Petralia raccoglie la sfida lanciatale da Sfera Ebbasta e anziché ripararsi nella comfort zone, stasera si gioca l’accesso al quinto live con la difficile “Highest in the room” di Travis Scott. Per la talentuosa Sofia Tornambene invece è tempo di uscire dalla sua cameretta e cercare di mangiarsi il palco con “Papaoutai” di Stromae. Come se la caverà la timida Under di Sfera? Speriamo bene, specie perché alla Tornambene non manca nulla se non un’iniezione di fiducia in se stessa.

Ore 21:15 televisori sintonizzati su Sky Uno, birre al fresco, telefoni a portata di mano per votare e pronti per l’apertura del sipario sul quarto live di XF13.

Comments on Facebook

Comments are closed.