X Factor 13 contagiato da Halloween: stasera secondo live con assegnazioni da brivido e Lewis Capaldi e Måneskin come ospiti

MICROCHIP TEMPORALE Subsonica
Microchip Emozionale dei Subsonica rivive con “Microchip Temporale”, il nuovo album di featuring
30 Ottobre 2019
Giusy Ferreri
Giusy Ferreri, online il video del nuovo singolo inedito “Momenti Perfetti”
4 Novembre 2019

X Factor 13 contagiato da Halloween: stasera secondo live con assegnazioni da brivido e Lewis Capaldi e Måneskin come ospiti

X Factor 13

Archiviato il primo live tra gaffe, colpi di sonno più dei colpi di scena, commenti poco memorabili e assegnazioni molto improbabili, stasera alle 21:15 in diretta su Sky Uno – in streaming su Now Tv – si riaccendono led, telecamere e riflettori su X Factor 13.

E se Lewis Capaldi, special guest internazionale della serata, ci farà scambiare effusioni e sentire dei teneroni, si impennerà invece il “coattizer” col gradito ritorno degli ormai ospiti fissi Måneskin, la band romana vincitrice del talent nel 2017. Ah, no scusateci quasi dimenticavamo: quell’anno arrivò primo Lorenzo Licitra. Quanto alla gara, si torna alle due classiche manche con i meno votati di ognuna al ballottaggio. Tema della serata il “green”. Con il secondo live alle porte andiamo a scoprire i brani che i quattro giudici Mara Maionchi, Sfera Ebbasta, Malika Ayane e Samuel Romano hanno scelto per i loro Over, Under Donne, Under Uomini e Gruppi.

X Factor 13 – Le assegnazioni da brividi del secondo live

E purtroppo, per i malcapitati Under Uomini di Malika Ayane, il brivido che temiamo non è in senso positivo. Nella scorsa puntata abbiamo dovuto dire addio a Mariam Rouass, la under donna eliminata al tilt. Non avevano brillato in quanto a scelta dei brani Malika Ayane e Sfera Ebbasta, gli unici due giudici ad aver vissuto il dramma del ballottaggio sin dal primo live. Ma se il trap boy di Cinisello Balsamo sembra aver imparato la lezione, nulla da fare per la cantautrice italo marocchina che erra e persevera. Lady Gaga ops Malika Ayane, in piena metamorfosi da regina dei ghiacci a Silvia Toffanin, ignorando quale sia il vero scopo dello show opta nuovamente per assegnazioni kamikaze e sceglie di affidare ai suoi Under Uomini brani italiani interpretati da donne.

Il che ci potrebbe anche stare, peccato che a Davide Rossi – l’unico notevolmente bravo della sua crew – giusto per fargli un favore dopo il pezzo di Gershwin, abbia assegnato “In alto mare” di Loredana Bertè e ci sfugge il motivo. Il ragazzo ha una voce calda dall’anima blues, ha portato agli Home Visit Jamiroquai al piano e ha fatto il botto, eppure la Ayane se ne infischia e gli da prima un brano del 1928 e per stasera uno dei pezzi più gettonati del divertentismo in salsa italiana. Buona fortuna, Davide! Non fa meglio con Enrico Di Lauro, reduce dal ballottaggio, cui pensa bene di assegnare “Cieli Immensi” di Patty Pravo. E noi ci sforziamo di immaginare il busker introverso mentre di sua sponte in mezzo a una strada intona con la sua chitarra “Ma tu chi sei, che cosa vuoi”. No, proprio non riusciamo a vedercelo. Dovrebbe invece riuscire a spuntarla senza troppe ferite Lorenzo Rinaldi che stasera tornerà a mostrare la sua delicatezza – casomai non l’avessimo colta – sulle note della non semplice “La notte” di Arisa

Ma passiamo alle ormai 2 Under Donne di Sfera Ebbasta, dopo l’eliminazione della Rouass piombato in mood vittimismo. Povero trap boy, tutti ce l’hanno con lui. Forse perché ha toppato i brani del primo live, forse perché non spicca in commenti brillanti, forse perché oltre a “grande” e a quello “spacca” che riporta alla luce il fantasma “dell’attack” di Skin sembra non abbia altro da dire? Forse. Ma almeno stasera le sue assegnazioni sono più a fuoco: affida “Summertime Sadness” di Lana Del Rey a Giordana Petralia che dovremmo ascoltare al piano per la prima volta senza la sua fidata arpa Dafne. Sofia Tornambene dovrà invece misurarsi con “Fix you” dei Coldplay.

Mara Maionchi sceglie invece di seguire la stessa linea del primo live, le è andata bene e allora si continua così, da giocatrice rodata qual è rimanda gli azzardi a programma avanzato. Sceglie “Scomparire” di Giovanni Truppi per Eugenio Campagna, destinato a quanto pare a essere il cantore delle patologie. Centratissima anche l’assegnazione di “Old town road” di Lil Nas X feat. Billy Ray Cyrus a Nicola Cavallaro, brano dall’arrangiamento trap ma con base blues. A Marco Saltari, infine, il compito di rendere onore al “My sweet lord” di George Harrison.

Per Samuel è tempo di iniziare a portare i suoi Gruppi fuori dalla famosa comfort zone pur senza snaturarli eccedendo. Assegna ai Booda un brano nelle loro corde, la versione remixata da Missy Elliott di “Take ü there” di Diplo, Skrillex feat. Kiesza e ci aspettiamo di veder tremare l’X Factor Dome scossa dall’energia dirompente della band. Ai Seawards affida invece “Clocks go forwards” di James Bay e ai Sierra7 Rings” di Ariana Grande, pezzo che il duo aveva già proposto alle audizioni e che riascolteremo nella loro versione con strofe completamente riscritte. Una nota d’onore nei confronti di Samuel: alle Audizioni, Bootcamp e Home Visit quasi trasparente ma nel primo live presente al momento giusto. Felici che abbia ritrovato il dono della parola e felici d’ascoltarlo, perché almeno parla e parla a ragion veduta.

Rimandate i festeggiamenti di Halloween a dopo la mezzanotte e dalle 21:15 tutti sintonizzati su Sky Uno per il secondo live di X Factor 13!

Comments on Facebook

Comments are closed.