Tutto pronto per il debutto live di X Factor 13: Mika e Coez super ospiti della serata, Mara Maionchi giudice da battere

Andrea Biagioni
Andrea Biagioni: in “Pranzo di famiglia” racconto la mia famiglia al pubblico – INTERVISTA
24 Ottobre 2019
Emma Marrone
Emma Marrone e la sua “Fortuna”. Ecco il disco traccia per traccia
25 Ottobre 2019

Tutto pronto per il debutto live di X Factor 13: Mika e Coez super ospiti della serata, Mara Maionchi giudice da battere

X Factor 13

Il grande giorno è arrivato. Dalle 21:15, nella nuova sede del palazzetto dello sport di Monza, si accendono i riflettori sul primo live di X Factor 13. Trasmesso in diretta su Sky Uno e in streaming su Now Tv. Nuovi giudici, nuovi concorrenti, nuova cornice, nuovo late night show con Achille Lauro per il talent condotto da Alessandro Cattelan, quest’anno anche creative producer del programma.

Mika e Coez le special guest convocate per il debutto live presso la ribattezzata X Factor Dome. Come da tradizione dodici i concorrenti in gara, tre per ciascuna delle 4 categorie capitanate dall’inossidabile Mara Maionchi (Over) e dai novelli giudici Malika Ayane (Under Uomini), Sfera Ebbasta (Under Donne), Samuel Romano (Gruppi) e un meccanismo di gara che metterà a dura prova le squadre sin dalla prima serata: i 12 si esibiranno infatti in 3 manche da 4 con il meno votato di ognuna che andrà direttamente al ballottaggio. L’obiettivo, per il quartetto di giudici, resta non cominciare col piede sbagliato perdendo un concorrente già dal primo live.

Sulla carta, la categoria con maggior talento sembrerebbe riconfermarsi quella delle Under Donne. Ma sono i Gruppi guidati da Samuel a destare maggiore curiosità ed è The Queen Mara Maionchi il giudice da battere, dopo aver messo a segno la doppietta nelle ultime 2 edizioni che hanno visto trionfare nel 2017 Lorenzo Licitra e lo scorso anno Anastasio.

A poche ore dall’inizio dei live, per 8 giovedì in prima serata su Sky Uno sino alla finalissima del 12 dicembre, vediamo allora cosa aspettarci dallo show firmato Fremantle.

Primo Live di XF13 – Le assegnazioni

X Factor è una battaglia alla sopravvivenza, la speranza di ogni giudice è di portare i suoi concorrenti il più avanti possibile facendo colpo sul pubblico sin da subito. Non sono ammessi errori, specie stasera che va in scena il primo live. Un’assegnazione azzardata e sbagliata potrebbe condizionare sin dall’inizio il percorso di ciascun concorrente. Come si dice: alle volte il problema non sono i figli, sono i genitori. E chissà se i 12 x factorini dovranno pagare lo scotto delle scelte dei loro “padri adottivi”. Quattro giudici, quattro strategie diverse adottate per il gran debutto. 

La veterana Mara Maionchi ha scelto per i suoi Over 3 brani che li rappresentino mettendo in luce le loro doti: affida “Arsenico” di Aiello a Eugenio Campagna, il “piccolo Tommaso Paradiso” dell’edizione. Se la sorte stasera gli sarà favorevole, ci aspettiamo a stretto giro l’assegnazione di un brano dei TheGiornalisti. Il rastaman Marco Saltari, la scommessa di quest’anno della Maionchi, si esibirà invece su “Sugar Man” di Sixto Rodriguez. Mentre il vocione di Nicola Cavallaro dovrà vedersela con “This is America” di Childish Gambino.

Sfera Ebbasta prova invece ad evitare lo spauracchio del ballottaggio puntando sulle hit per le sue Under Donne. Strategia facilotta che, però, potrebbe rivelarsi un’arma a doppio taglio facendo più vittime che eroi. Ci lascia un po’ perplessi l’assegnazione de “L’Ultimo Bacio” di Carmen Consoli a Sofia Tornambene in arte Kimono. Troppo giovane, con troppa poca vita vissuta per reggere non solo il confronto con un pilastro come la “cantantessa” sicula ma anche con un pezzo così maturo. Il trap di Cinisello Balsamo sceglie infine “Jocelyn Flores” di XXXTentacion per l’arpista Giordana Petralia e “Juice” di Lizzo per Mariam Rouass.

Malika Ayane per i suoi Under Uomini adotta la strategia dei grandi classici, di ogni epoca e genere, al presunto Morrison de noialtri Lorenzo RinaldiDon’t Look Back in Anger” degli Oasis, al “solare” Enrico Di Lauro – che sentiamo già in odore di ballottaggio – il difficile “Love Will Tear Us Apart” dei Joy Division, e va a ripescare un brano addirittura del 1928 per quel povero figliolo di Davide Rossi, che dovrà cavarsela reinterpretando “How Long Has This Been Going On?” di George Gershwin.

Samuel, infine, si mette a parte civile. Per non correre rischi, sceglie di non scegliere e assegna ai suoi Gruppi per il primo live pezzi che gli stessi avevano proposto. Stasera ascolteremo gli esplosivi Booda sulle note della loro versione di “212” di Azealia Banks, gli eterei Seawards alle prese con “Pyro” dei Kings of Leon e la quota rap dell’edizione, i burini pieni di sorprese Sierra, nella loro riscrittura della “Dark Horse” di Katy Perry.

Achille Lauro chiamato per “l’after” – In seconda serata il nuovo Extra Factor

Aria di cambiamento anche per il late night show di XF. Il buon vecchio StraFactor diventa Extra Factor. Addio Elio, ci mancherai. Al suo posto arrivano Achille Lauro con la rubrica “AL Confidential” in cui si racconterà gli aspetti nascosti del talent e l’attrice Pilar Fogliati. Passano in secondo piano – purtroppo – le esibizioni dei concorrenti col fattore “strafactor”, ne vedremo ben poche, e verrà dato invece maggiore spazio agli approfondimenti e alle discussioni a caldo su XF.

Ci siamo! Tra pochissimo potremo gustare la prima diretta della nuova edizione di XF, scaricate l’app per votare e godetevi la visione.

Comments on Facebook

Comments are closed.