Esce domani il primo album di AIELLO “Ex Voto”. Tracklist e prime date live

Tacøma
Il 27 settembre fuori “Mai In Orario”: il nuovo singolo di Tacøma, il cantautore della generazione in 4G – INTERVISTA
26 settembre 2019
Rokas
“Parlo di cose di cui ho paura di avere paura”: il rapper ROKAS ci racconta del suo ultimo ep e dei suoi “Fantasmi”
26 settembre 2019

Esce domani il primo album di AIELLO “Ex Voto”. Tracklist e prime date live

Aiello

foto di Pasquale Autorino Siermond

Esce domani venerdì 27 settembre “EX VOTO”, il nuovo progetto discografico di AIELLO. L’album, distribuito da Sony Music, contiene 9 tracce, tra cui 6 brani inediti e un outro, che mostrano il poliedrico talento del cantautore, voce del nuovo pop italiano. Un artista dalla spiccata sensibilità, capace di destreggiarsi tra stili e sonorità differenti, dando vita a una musica inedita che attinge creativamente dall’indie, dal pop e dal rhythm and blues originale e contemporaneo.

L’album nasce come un insieme di fotografie di momenti diversi, fermi immagine della vita del cantautore, che in ciascun pezzo si mette a nudo: un cuore aperto su tutte le sfumature dell’amore. Tra ogni storia raccontata nei brani, scorre il graffio fortemente identificativo della voce di AIELLO. Con un timbro che rimanda ai grandi nomi del cantautorato italiano, l’artista racconta la passione, la malinconia, la voglia di stare insieme, la complicità e la nostalgia che caratterizzano ogni relazione sentimentale. Una scrittura sincera e profonda che con “EX VOTO” ha disegnato un viaggio personale, un percorso fatto di luci e ombre che ha, sempre, la rinascita come meta finale.

EX VOTO” contiene un’unica e sofisticata collaborazione, che va ad arricchire i contenuti del disco. Sul brano “SUSHI” AIELLO ha coinvolto TORMENTO, uno dei capostipiti della musica rap italiana, che con il flow dei suoi versi ha aggiunto pathos al pezzo. Il progetto discografico è stato anticipato dai singoli di successo “ARSENICO”, certificato disco d’oro con oltre 7 milioni di stream su Spotify e più di 4 milioni di visualizzazioni su YouTube, intensa ballad che racconta il rammarico e la rabbia che si provano quando si ritrovano le tracce del proprio amore nel bagaglio dei ricordi che inevitabilmente ci si porta con sé, e “LA MIA ULTIMA STORIA”, oltre 1 milione di stream su Spotify a pochi giorni dall’uscita, una canzone nata per esorcizzare il passato, prima idealizzato e poi detestato, e proiettarsi verso un futuro di nuova gioia, luce e bellezza. Il videoclip del brano, scritto a quattro mani da AIELLO con il regista Attilio Cusani e girato nel caratteristico quartiere del Corviale, a Roma, è un continuo di rimandi poetici, un racconto lento ma vivo, fatto di bellezza e di passione. Un uomo, che all’inizio del videoclip corre sulla spiaggia con in mano un foulard, diventa il protagonista di uno sfogo disperato, un’esplosione di amore e rabbia che lascia gli spettatori senza fiato.

AIELLO incontrerà i fan e firmerà le copie di “EX VOTO” sabato 28 settembre a Roma presso Discoteca Laziale (ore 16.00) e giovedì 3 ottobre a Milano presso Mondadori Megastore in Piazza Duomo (ore 18.00).

Aielllo – Live 2019

AIELLO ha annunciato due imperdibili date live, entrambe sold out a pochi giorni dalla messa in vendita online dei biglietti, organizzate da Vivo Concerti. Due emozionanti appuntamenti per ascoltare dal vivo i brani del nuovo album.

GIOVEDÌ 28 NOVEMBRE 2019 SOLD OUT @ MILANO, SANTERIA TOSCANA 31

SABATO 7 DICEMBRE 2019 SOLD OUT @ ROMA, LARGO VENUE 

Aiello – Ex Voto | Tracklist

1. LA MIA ULTIMA STORIA

2. ARSENICO

3. IL CIELO DI ROMA

4. SUSHI feat. TORMENTO

5. C’É UN TEMPO

6. LA DOCCIA DEL 25

7. QUEL CANE

8. FESTA

9. OUTRO (REWIND)

I BRANI DELL’ALBUM

LA MIA ULTIMA STORIA

Aiello – “Ex Voto” track by track

LA MIA ULTIMA STORIA

Ed ho comprato la maglia più larga
E c’è spazio per te
Avvicinati al petto
Le scarpe nuove
Come piacciono a te ma
Le userò per correre lontano

C’è un motivo per cui “LA MIA ULTIMA STORIA” è il singolo che apre il disco. Attraverso questa intensa ballad, che non si presenta come la solita struggente canzone sui sentimenti, AIELLO vuole comunicare di non essere solo un fulmine di passaggio, ma un vero e proprio temporale pronto a scuotere la musica italiana. Nel testo l’artista si sofferma su quei ricordi dal sapore dolceamaro impossibili da dimenticare: Parigi, l’ultima neve a Roma, i profondi occhi verdi da cui adesso, con un paio di scarpe nuove, tenta di fuggire. Una canzone intensa e malinconica con cui AIELLO non esprime rancore, tristezza o nostalgia per una relazione ormai finita, quanto piuttosto il forte bisogno di correre via e vedere nuova luce.

ARSENICO

Testo e musica di Antonio Aiello

C’è dolore
Che dolore
Dentro me
Quando piove
Quando piove
E tu non stai con me

ARSENICO” può essere considerato un piccolo grande manifesto del nuovo pop italiano. Il sound della canzone è “sporco” e non patinato, caratterizzato da sonorità “indie”, soul e pop che, mescolate perfettamente insieme, si traducono in quello che può essere definito “New Pop”. Il testo è originale e fresco, il modo di cantare di AIELLO, seppur personale e riconoscibile, attinge al cantautorato di Lucio Dalla, Lucio Battisti e Rino Gaetano. Il brano è un’emozionante ballad che parla di dolore pur senza crogiolarsi in esso. La meta, infatti, rimane sempre la rinascita, già in corso dalle prime note della canzone.

IL CIELO DI ROMA

Testo e musica di Antonio Aiello

Certe cose non cambiano,
Molte di queste rimangono,
Come tutte le volte
Che ti incontro per strada
E la strada si alza
E a me pare di stare
Sopra il cielo di Roma

IL CIELO DI ROMA” mostra un altro lato della scrittura e dell’anima di AIELLO. Un brano forse ancora più maturo, un abbraccio ancora più largo. Un singolo pensato per essere cantato e suonato dal vivo, sia per le scelte di arrangiamento, che per la spinta emotiva del ritornello. Nel testo vengono evocate le origini dell’artista, la maestra Gianna, la Calabria, le cose che non cambiano, come alcune vibrazioni, come alcuni ricordi, come la città Eterna che è tetto e pavimento di questa storia.

SUSHI feat. TORMENTO

Testo di Antonio Aiello e Tormento, musica di Antonio Aiello

Che cosa importa se hai le calze rotte
Se ho il raffreddore e tu invece la tosse
Siamo malati dello stesso male
Ci fa gridare, stringere, sudare

SUSHI” è tra i pezzi più soul e urban del disco, ulteriore dimostrazione di come la musica di AIELLO possa rappresentare il “New Pop” italiano. Il brano è pieno di erotismo e comunica la forte voglia di stare bene insieme. Sul finale, è impreziosito dalla collaborazione con TORMENTO, un featuring che diventa magistralmente un tutt’uno con la pasta musicale e testuale del pezzo.

C’É UN TEMPO

Testo e musica di Antonio Aiello

Ti aspetto
Perché quando torno a casa io ti penso
E non dormo
Finché non chiudo gli occhi poi per sbaglio
Dimmi se è un abbaglio, dimmi cosa è meglio

C’É UN TEMPO” è forse il brano più pop del primo lavoro di AIELLO. Uno schiaffo in pieno viso, una scossa sotto i piedi, un intenso viaggio tra i più intimi che l’artista condivide col pubblico, senza temere di restare nudo. Una canzone essenziale, elegante, potente e sincera, che valorizza al meglio le doti della sua voce.

LA DOCCIA DEL 25

Testo e musica di Antonio Aiello

É la doccia del 25
Ed io, io penso
A cosa ho e cosa so di me
Mentre gli altri dormono,
L’acqua scende gelida
Su questa voglia che ho di te

AIELLO non si limita a cantare solo ballad colme di passione e di rabbia d’amore. “LA DOCCIA DEL 25” rappresenta, infatti, un altro lato dell’artista, che ama ballare e far ballare con la sua musica. Il sound, dark, esplosivo e coinvolgente, strizza l’occhio al mondo elettronico indipendente nazionale e internazionale, da The Blaze a Cosmo, artisti di cui il cantautore ha sempre dimostrato grande stima.

QUEL CANE

Testo e musica di Antonio Aiello

Adesso l’estate è finita
Che cosa vuoi per te?
Che cosa vuoi da me?
E se l’estate non fosse finita
Che cercheresti in me
Che poi vorresti te?

Con “QUEL CANE” si ritorna all’anima più soul e rhythm and blues dell’album. La ballad è intima, sincera e diretta, caratterizzata da un sound elegante, ricercato e minimal.

Un vento di fine estate intriso di malinconia, una domanda senza risposta che si autoalimenta di un bilancio fallimentare e della presa di coscienza che forse è tardi, che forse non si può tornare indietro.

FESTA

Testo e musica di Antonio Aiello

Che cos’ho nella testa?
Un gelato
Una finestra
Che cos’ho nella testa?
Il deserto
Forse è una festa

Il titolo “FESTA” suggerisce la ragione d’esistenza della canzone stessa, nata per celebrare il bello che ognuno ha dentro la propria testa, nei propri occhi. Dietro un testo visionario, apparentemente leggero e divertente, si parla della diversità e dell’importanza di tutelarla. Ognuno di noi racchiude un mondo da proteggere e al tempo stesso da condividere con gli altri, senza alcun tipo di timore.

OUTRO (REWIND)

OUTRO” è un viaggio al contrario, un viaggio di ritorno che in realtà spiega le tappe dell’intero percorso dell’album, dal punto di partenza al punto di arrivo. La traccia si compone di note audio, spaccati di vita quotidiana, prove casalinghe e in studio. Un emozionante ritorno al primo giorno, alla prima scrittura di ogni brano.

Comments on Facebook

Comments are closed.