SZIGET FESTIVAL 2019, come prepararsi alla settimana più pazza dell’estate. Cosa portare e come arrivare

Marco Mengoni
MARCO MENGONI al RisorgiMarche, in 25mila per il suo show a emissioni zero
31 luglio 2019
Ermal Meta
ERMAL META premiato con il “Premio Modugno 2019”. Il 6 agosto live a Polignano
1 agosto 2019

SZIGET FESTIVAL 2019, come prepararsi alla settimana più pazza dell’estate. Cosa portare e come arrivare

Sziget Festival 2019

E’ partito ufficialmente il countdown per lo Sziget Festival 2019, il festival ungherese arrivato ormai alla ventiseiesima edizione e diventato vero e proprio punto di riferimento del panorama mondiale musicale.

Dal 7 al 13 agosto sull’Isola di Obuda a Budapest (Ungheria) un centinaio di artisti in oltre 60 palchi con musica dal vivo, DJ set, spettacoli teatrali, proiezioni video, esibizioni circensi e artisti di strada e naturalmente un mare di divertimento. Il programma, già noto da tempo, è quello delle grandi occasioni: grande apertura con Ed Sheeran il 7 agosto, per poi proseguire con The 1975, Richard Ashcroft e Franz Ferdinand l’8 agosto, Martin Garrix il 9, The National e Macklemore il 10. E poi ancora Post Malone, on stage l’11 agosto, Florence + The Machine il 12 e grande chiusura coi Foo Fighters il 13 agosto.

Spazio anche agli italiani, con i Coma_Cose e gli I Hate My Village allo Europe Stage, Luigi Madonna, Verrine & Polarize, Younger Than Me, Marvin & Guy al Samsung Colosseum e infine B., The Big Ska Swindle (I-Uk), Black Snake Moan, Bowland, Francesco De Leo, Go!Zilla, Gulliver, Her Skin, Lucia Manca, Pop X, Queen Alaska (D), Salice, Viito sul LightStage.

Un festival imperdibile e da vivere minuto per minuto, respirando l’aria (e la terra) dell’isola sul Danubio, alloggiando nei campeggi messi a disposizione dell’organizzazione e lasciandosi andare al mood godereccio e allegro che pervade tutta la manifestazione. Non vi fate allarmare da resoconti tragici delle passate edizioni: lo Sziget Festival è quanto di meglio vi possa accadere nella vostra estate, basta arrivare ben preparati!

Partire allo sbaraglio infatti non è consigliatissimo, considerando le possibilità di pioggia che il clima ungherese regala (e del fango che ne consegue) oltre al fatto che lavarsi o anche ricaricare il cellulare potrebbe diventare un impresa ardua tra un concerto pomeridiano, qualche birra (a poco prezzo) e i balli scatenati della notte dopo il main event. Ecco quindi una serie di consigli per non arrivare impreparati allo Sziget Festival.

Sziget Festival

Fotó: Bodorkós Máté – Rockstar Photographers

Sziget Festival 2019 – Cosa portare

Che sia una settimana intera o anche pochi giorni è essenziale essere preparati per un festival così “impattante” come lo Sziget. Impossibile dimenticare a casa gli indumenti giusti: scarpe comode, possibilmente due paia di cui uno da pioggia, indispensabile quando con le infradito vi sembrerà impossibile camminare nel fango. Felpe e kway, per combattere lo sbalzo termico, ma anche creme solari, magliette, costumi e bermuda. Niente dress code, niente vestiti firmati o scarpe nuove: non è proprio una serata di gala!

Da non dimenticare i supporti elettronici affinché la vostra esperienza sia quanto più social (se proprio dovete…): la power bank in questo caso è indispensabile, pena la perdita delle stories!

Importanti anche le torce (vi torneranno utili di notte in campeggio) gli occhiali da sole, la crema solare e qualche pacco di preservativi, anche perché l’isola di Obuda in quella settimana diventa l’isola dell’amore. Per quanto riguarda i soldi invece, nell’isola non si paga in contanti: potete caricare il vostro braccialetto oppure utilizzare la tecnologia contactless.

Naturalmente, se vi dimenticate tutto o non volete viaggiare con troppi bagagli, appena fuori del festival una selva di supermercati saprà soddisfare i vostri bisogni. E se volete fare una lista dettagliata e sempre a portata di smartphone, potete utilizzare la checklist interattiva di idealo.it provvista di tutto ciò che è bene portare con sé in queste occasioni  (da piccoli irrinunciabili oggetti salvavita, passando per alcune aggiunte divertenti per ingannare l’attesa, sino all’equipaggiamento essenziale in caso di accampamento pre-concerto).

Una volta fatta la valigia e messo dentro tutto quello che serve, non resta che partire!

Sziget Festival 2019 – Come Arrivare

Il metodo senza dubbio più comodo per arrivare al Festival è con l’aereo, atterrando all’aeroporto di Budapest naturalmente.  Da lì basta rendere la ferrovia Szentendre (HEV in ungherese) linea da Batthyány tér (M2, linea rossa della metropolitana) per cinque fermate, scendere alla fermata Filatorigát.

I tram 1 e 1A forniscono anche buoni collegamenti con il centro della città ed inoltre è possibile utilizzare il servizio di autobus di charter operati dalla Budapest Public Transportation Company (BKK) con un braccialetto CityPASS. Il primo giorno del Festival (quando si sposta in), si può arrivare a Hajógyári sziget da autobus noleggio, da Liszt Ferenc Airport Terminal 2.

Inoltre l’organizzazione ha messo a disposizione un servizio di bus in partenza da diverse città italiane (tutte le info qui)

Sziget Festival 2019 – Programma

7 agosto

Ed Sheeran
Kodaline
The Blaze
Rozerlight
Jain
Frank Turner & The Sleeping Souls
Of Mice & Men
Fakear
Ocean Alley

8 agosto

The 1975
Richard Ashcroft
Franz Ferdinand
Cvrches
Pale Waves
Tove Styrke
Elderbrook
Yungblud
Welshly Arms
Sonny Fodera

9 agosto

Martin Garrix
Tove Lo
Yeasayer
Xavier Rudd
Gang of youths
Hucci
Anna of the north
Grace Carter

10 agosto

The National
James Blake
Nyra Nasa
Son Lux
Richie Hawtin
Wanda
W&W
Roosevelt
Tamino

11 agosto

Post Malone
Years and Years
Jungle
Honne
Parcels
Masego
Iamddb
Protoje & The Iniggnation
Vini Vici
Polo & Pan
Burak Yeter

12 agosto

Florence + The Machine
Catfish and the bottlemen
Tom Odell
Big Thief
Maribou Sate
David Agust
Yellow Days
Broken Social Scene
Superorganism
Boy Pablo
Coheed and Cambria
Carnage
Sziget Festival 2019 13 agosto
Foo Fighters
Twenty One Pilots
Johnny Marr
Idles
Alma
Frank Carter & The Rattlesnakes
Jax Jones Live
Sigala
Khruangbin
Black Mountain
Valeras

Comments on Facebook

Comments are closed.