“Canta che ti passa” con i THE ZEN CIRCUS, è festa al Rock in Roma – REPORTAGE

Skunk Anansie
SKUNK ANANSIE tornano a sorpresa con il nuovo singolo “What you do for love”
5 luglio 2019
Testacoda
testacoda, il cantautore “anarchico” torna sulla scena con un secondo Ep – INTERVISTA
8 luglio 2019

“Canta che ti passa” con i THE ZEN CIRCUS, è festa al Rock in Roma – REPORTAGE

The Zen Circus Rock in Roma

foto di Sara Serra

Il circo zen ritorna nella capitale, e non può che essere una “caciara” come al solito. Se poi stavolta la data romana dei The Zen Circus è al Rock in Roma, nel red stage per l’occasione, allora il casino, le pogate e l’anima rock vera e autentica sono assicurati.

Fa caldo, caldissimo per l’appuntamento del “Canta che ti passa tour“, eppure la totalità dei presenti (meno di cinquemila ma comunque tanti) quasi non se ne accorge, impegnata come è a gridare le canzoni che hanno fatto grandi Appino e soci, i sodali di sempre Ufo e Karim insieme al maestro Pellegrini e al geometra Pagni. In scaletta tanto degli ultimi dischi, “La terza guerra mondiale” (con la cui title track hanno aperto il concerto) e “Il fuoco in una stanza“, senza però dimenticare i capisaldi del loro repertorio, perché ad ogni latitudine alla fine non si può che gridare “Andate tutti affanculo” a pieni polmoni.

In platea si suda, si puzza, si ride e si fa casino, scatenandosi su “I qualunquisti” o su “Nati per subire” ed emozionandosi sulle ballad più intime come “L’anima non conta“, un brivido gigante che pervade l’intero backstage. Chiusura con l’eterna “Viva“, col refrain “tanto vivi si muore” ripetuto come un mantra da tutto lo stage. Meritano alttri numeri sti ragazzi, perché son le cose migliori uscite nell’ultimo ventennio in Italia, ma non fa nulla, perché finché rimangono così autentici e rock delle posizioni in classifica continueremo a sbattercene.

The Zen Circus – Canta che ti passa tour @ Rock in Roma | Scaletta

La terza guerra mondiale
Catene
Vent’anni
Non voglio ballare
Il fuoco in una stanza
Andate tutti affanculo
Ilenia
La teoria delle stringhe
Pisa merda
I qualunquisti
Canta che ti pass
Sono umano
Ragazzo eroe
Ragazza eroina
​Figlio di puttana
L’egoista
L’amore è una dittatura
Nati per subire

L’anima non conta
Fino a spaccarti due o tre denti
Viva

Comments on Facebook

Comments are closed.