CARMEN e la sua interpretazione emozionata di “Non è amore” “mentre registravo ho pianto” – INTERVISTA

Antonello Venditti
ANTONELLO VENDITTI, si aggiungono nuove date al tour per i 40 di “Sotto il segno dei pesci”
28 febbraio 2019
Enrico Ruggeri
Fuori oggi il nuovo singolo di ENRICO RUGGERI “Come lacrime nella pioggia”
1 marzo 2019

CARMEN e la sua interpretazione emozionata di “Non è amore” “mentre registravo ho pianto” – INTERVISTA

Carmen Ferreri

E’ uscito ormai da una settimana l’emozionante “NON È AMORE”, il primo singolo ufficiale di Carmen che anticipa il nuovo album “PIÙ FORTI DEL RICORDO” in uscita l’8 marzo.

Una canzone che racconta di un dramma, quello accaduto l’anno scorso a Cisterna di Latina dove un uomo ha ucciso le figlie tentando di fare lo stesso anche con la moglie. Un tema scottante, quanto mai attuale, in un paese dove solo nel 2018 si sono verificati più di 100 casi di femminicidio (uno ogni 72 ore), che viene trattato dalla calda voce della giovane finalista di Amici con un’intensità da far venire i brividi, complice il forte testo dell’autore Manuel Finotti, giovane di 20 anni che all’epoca del fatto di cronaca era proprio a pochi mesi dal luogo del delitto.

Sono orgogliosa che Manuel abbia affidato a me le sue parole – ha dichiarato Carmen – Spero davvero di riuscire a farmi ascoltare dalle donne e soprattutto dalle mie coetanee. Vedere alla tv e leggere sui giornali ogni giorno notizie sull’ennesima ragazza uccisa o aggredita è inaccettabile. Non si può andare avanti così”.

Quando la incontriamo a Roma, in giro per fare promozione al singolo ed al nuovo disco “Più forti del ricordo“, 10 tracce scritte da alcuni tra i migliori autori del panorama musicale italiano (lessio Bernabei, Giovanni Caccamo, Giordana Angi, Niccolo Verrienti, Nicola Marotta, Giulia Capone, Manuel Finotti, Virginio Simonelli, Lorenzo Vizzini, Carlo Verrienti), Carmen ci conferma le nostre impressioni, quelle di una ragazza che si è immedesimata completamente nel brano, lo ha fatto suo, ci si è emozionata cantandololo ammetto, mentre registravamo ho pianto“.

Un’emozione che traspare nell’ascolto, e che dà forza ad un testo già bello di suo. E di fronte alle nostre domande la giovane siciliana conferma “sì, lo abbiamo presentato al Festival di Sanremo, ma non è andata come volevamo“. Ma sicuramente non mancheranno le occasioni ci sentiamo di dire, visto il potenziale.

Ecco cosa ci ha raccontato nella nostra video intervista

Comments on Facebook
Adalberto Piccolo
Adalberto Piccolo
Responsabile editoriale, responsabile della comunicazione, responsabile social media. Ma comunque poco responsabile. "Il Mondo non è perfetto: in un mondo perfetto Mark Chapman avrebbe sparato a Yoko Ono".

Comments are closed.