#Sanremo2019: il festival è ringiovanito, lo dicono i numeri. Gli ascolti della quarta serata

Il Volo
Il Volo in duetto con Alessandro Quarta: “Vi stupiremo”
8 febbraio 2019
sanremo 2019
#Sanremo2019: si vola dritti verso la finalissima. Ordine d’uscita degli artisti e ospiti della serata
9 febbraio 2019

#Sanremo2019: il festival è ringiovanito, lo dicono i numeri. Gli ascolti della quarta serata

sanremo

Missione compiuta. “L’operazione botox” messa in atto da Claudio Baglioni per svecchiare Sanremo ha funzionato: il festival è ringiovanito così come il pubblico di Rai 1. Lo confermano i risultati ottenuti dalla quarta serata, la serata “dei numeri”. Ieri il palco dell’Ariston ha accolto ben 56 artisti, tra campioni in gara e gli ospiti dei duetti.

Temevamo tutti la serata di ieri per il gran numero di artisti presenti. C’era un caos dietro il palco che non vi dico. E invece è andata bene, è stata forse la serata migliore a livello di ritmo” commenta Claudio Bisio nella canonica conferenza del mattino. La serata dei duetti ha registrato 9 milioni 552 mila spettatori, con uno share del 46.1%. Un crescendo di ascolti, rispetto alla seconda e terza serata. I picchi sono stati raggiunti alle 21:45 dopo “Dio è morto” cantata da Ligabue con Claudio Baglioni (13 milioni 32 mila spettatori) e alle 00:50 dopo l’annuncio della vittoria di Motta con Nada come miglior duetto della serata.

sanremo

Arrivati a un passo dalla finale, la squadra del festival si dice soddisfatta del lavoro svolto e degli obiettivi raggiunti, a partire dalla “capo banda” Teresa De Santis che stamattina nel corso della conferenza stampa non ha perso occasione per scoccare una battuta nei confronti dei bombardamenti di Striscia La Notizia: “Vorrei ringraziare Staffelli per la sua generosità nel volermi conferire di nuovo l’onoreficenza del tapiro. Grazie a tutti gli amici di Striscia che, in qualche modo, ci danno sempre una mano“. La direttora ha espresso poi la sua soddisfazione per i risultati ottenuti anche a fronte della quarta serata: “Il trend è in crescita, complessivamente i risultati di questo festival sono altissimi. C’è stato un ringiovanimento progressivo del pubblico di Rai 1. Il lavoro di scelta artistica fatta da Baglioni è stato rischiosissimo ma straordinario. Da direttore è stato definito dirottatore per poi dimostrarsi invece un grande affrescatore che col suo Sanremo è riuscito a raccontare le modificazioni della cultura oltre che le ansie, sofferenze e desideri di questo paese“.

E’ il Sanremo giovane e dei giovani, in grado di catturare l’interesse dei ragazzi tra i 15 ai 24 anni, di quella fetta di spettatori che al festival ha sempre fatto gola.Il discorso del pubblico giovane lo stiamo sottolineando tutti – conferma Claudio Baglioni -, di solito davanti alla tv ci sono dei telemorenti e invece possiamo dire che in questo Sanremo ci siano stati dei televiventi. Mi fa piacere pensare che sino a notte fonda ci abbia seguito un pubblico così giovane“.

Stasera l’ultimo capitolo del festival “al botox” della conduzione baglioniana. Probabilmente l’ultima, anche se nulla è confermato e le risposte del dirottatore restano ancora molto vaghe. Da domani si potranno trarre i bilanci reali ed effettivi di questa 69^ edizione. Stasera la finalissima, il countdown verso l’ultima tappa della kermesse abbia inizio.

Comments on Facebook

Comments are closed.