#Sanremo2019, ascolti in calo. La serata di debutto si ferma al 49,5%. Il reportage della conferenza

SANREMO 2019, online i primi videoclip dei brani festivalieri
6 Febbraio 2019
#Sanremo2019: incontriamo Briga a poche ore dal suo debutto al festival – INTERVISTA
6 Febbraio 2019

#Sanremo2019, ascolti in calo. La serata di debutto si ferma al 49,5%. Il reportage della conferenza

Sanremo 2019

Siamo soddisfatti, l’obiettivo del popolar nazionale al momento è raggiunto e al di là dei numeri che sono interessantissimi. Il progetto ha avuto un buon battesimo”. Si dice contento dei risultati il direttore artistico Claudio Baglioni, a poche ore dalla messa in onda della prima serata di Sanremo 2019.

È tempo di tirare le prime somme, di valutare come sia andato il debutto del festivàl e i numeri parlano chiaro: nessuna doppietta per Baglioni, non replica (né tantomeno supera) il record ottenuto lo scorso anno, ma il cosiddetto “dirottatore” non manda comunque affondo l’impresa su cui s’è imbarcato. Sono stati 10 milioni e 86 mila gli spettatori che hanno seguito da casa la prima serata di Sanremo, con uno share del 49.5%. Il secondo miglior risultato degli ultimi 5 anni, dopo quello del 2018. Ma con un motivo d’orgoglio in più: aver intercettato una fascia di pubblico non familiare alla tv generalista. La prima serata di Sanremo “ha acchiappato” infatti i ragazzi dai 16 ai 24 anni – specie sul versante femminile – e il target dei laureati, in genere diffidente nei riguardi della kermesse. Risultato che fa felice anche la direttrice di Rai 1 Teresa De Santis, che nella sua mission alle redini della prima rete nazionale si è ripromessa di svecchiare il target di pubblico. Picchi raggiunti in concomitanza delle esibizioni di Andrea e Matteo Bocelli e di Giorgia.

Numeri a parte, “the day after” arrivano i commenti a caldo anche da parte di Virginia Raffaele e Claudio Bisio sul loro debutto. Entrambi autori di due gaffes memorabili: la Raffaele col saluto ai Casamonica e Bisio con il saluto, con tanto di mano sventolante alla regina Elisabetta, rivolto ad Andrea Bocelli. “È lì che mi sono sciolto, pensando: tanto, peggio di così non posso fare” commenta Bisio. Intanto mistero svelato anche sul piccolo fuori programma che ha anticipato l’esibizione di Patty Pravo e Briga, lasciati imbalsamati per un paio di minuti sul palco senza musica e senza spiegazioni. I chiarimenti arrivano l’indomani da parte di Claudio Baglioni: il piccolo inconveniente è stato causato da un “bisogno impellente” che ha interessato il pianista. Ebbene sì “Sanremo può essere fermato dalla pipì di un pianista”, ironizza.

Eppure qualcosa non ha funzionato nello show. Numeri positivi sì, ma con molte critiche all’eccessiva lunghezza della serata. E il troppo, come si suol dire, “stroppia”. Annoia e stanca. Sanremo è appena iniziato eppure, come da tradizione, piombano anche le prime domande su una terza partecipazione di Baglioni alla conduzione del festival. Ma il capitolo pare chiuso. Baglioni parla già del lavoro che attende chi lo sostituirà per la 70° edizione. Se la decisione sia definitivamente presa? Aspettiamo la fine del festival per dirlo. Tutto, ancora, può succedere.

Sanremo 2019 – Cantanti della seconda serata

Ecco i 12 big che si esibiranno stasera

Achille Lauro
Arisa
Loredana Bertè
Federica Carta e Shade
Ex-Otago
Einar
Ghemon
Il Volo
Nek
Negrita
Daniele Silvestri
Paola Turci

Comments on Facebook

Comments are closed.