FRENETIK&ORANG3 da venerdì in radio e online col nuovo singolo “Giornate vuote” feat. Gemitaiz

Motta Sanremo 2019
#AspettandoSanremo. MOTTA, dopo il Premio Tenco l’approdo al festival con “Dov’è l’Italia”
14 Gennaio 2019
Gazzelle
La Casa della Musica non basta, la data napoletana di GAZZELLE si sposta al PalaPartenope
15 Gennaio 2019

FRENETIK&ORANG3 da venerdì in radio e online col nuovo singolo “Giornate vuote” feat. Gemitaiz

Frenetik&Orang3

GIORNATE VUOTE” (feat. Gemitaiz) è il nuovo singolo di FRENETIK&ORANG3, in uscita venerdì 18 gennaio. Il brano anticipa l’uscita dell’album “ZEROSEI“, fuori il 1° febbraio per Asian Fake. Dopo aver contribuito con le loro produzioni al successo di artisti come Coez, Salmo, Gemitaiz e Carl Brave X Franco126, i due producer sono ora protagonisti assoluti con un disco capace di unire le varie generazioni della scena romana e rinnovarne lo splendore.

GIORNATE VUOTE” ha visto i tre protagonisti lavorare insieme fin dal primo attimo del processo creativo, come già successo per Davide (feat. Coez) e le numerose altre collaborazioni tra i due producer e Gemitaiz: ogni nota, ogni colpo di rullante, ogni suono è stato deciso insieme. Gemitaiz ha poi steso una prima bozza del testo proprio durante una delle session: quando dice “il divano è per gli strumenti mica per sedersi” descrive il panorama davanti a lui nello studio di registrazione. Dal punto di vista musicale, in Giornate Vuote si fondono contaminazioni dell’hip hop più classico, che danno una ritmica serrata al brano, e influenze 60’s, con un riff che ricorda quelli di band come Beatles e Led Zeppelin. Su queste fondamenta sonore si ergono i versi di Gemitaiz, urlati, senza filtri, nello stile che l’ha reso uno dei rapper più apprezzati dell’ultima decade.

Giornate vuote” è una canzone calda, nata a settembre, di quel tipo particolare che ti aiuta a lasciarti l’estate alle spalle per entrare nell’inverno con il camino acceso. Se dovessimo usare una parola sola? È un brano sincero.

Comments on Facebook

Comments are closed.