La crisi dei casinò tradizionali non accenna ad arrestarsi

Maggie & Bianca
Un weekend romano pieno di magia in compagnia delle WINX e di MAGGIE & BIANCA
19 ottobre 2018
Decreto Dignità
Decreto Dignità: che cosa cambierà in Italia nel 2019 per il settore del gioco online
18 gennaio 2019

La crisi dei casinò tradizionali non accenna ad arrestarsi

Casinò Tradizionali

Sono secoli che i casinò, grazie alla loro atmosfera unica, esercitano su tutti gli appassionati del gioco d’azzardo il loro fascino senza tempo. Negli ultimi anni, tuttavia, i casinò tradizionali, ovvero quelli che permettono all’utente di giocare in un luogo fisico, stanno facendo registrare delle perdite sempre più ingenti e la crisi di entrate non accenna a diminuire. Solo negli ultimi mesi, infatti, due delle più importanti e conosciute case da gioco in Italia, ovvero i Casinò di Campione d’Italia e di Saint Vincent, hanno dovuto dichiarare fallimento, nonostante i numerosi tentativi di salvataggio anche da parte delle Istituzioni. La crisi, tuttavia, non sta colpendo solo i casinò nostrani ma le case del gioco d’azzardo di tutto il mondo sono in difficoltà e ciò sta avvenendo a causa della sempre maggiore affermazione dei casinò online: dei siti che permettono agli utenti di praticare tutti i giochi disponibili nei casinò tradizionali con la comodità di farlo rimanendo seduti nelle proprie abitazioni.

Fonte: Facebook

L’avvento dei casinò online

La principale causa della crisi mondiale dei casinò tradizionali, come detto, è rinvenibile nell’avvento dei casinò online. Sempre più agenzie di scommesse, infatti, nel corso degli anni hanno deciso di investire in questo settore e di offrire ai propri utenti, oltre alla possibilità di scommesse sui più svariati eventi sportivi, anche la facoltà di divertirsi e di giocare ai classici giochi da casinò come, ad esempio, il poker, il blackjack, la roulette o le slot di William Hill. I dati parlano chiaro: il mondo dei casinò online sta vivendo un vero e proprio boom ed a farne le spese sono i casinò tradizionali che non se la stanno passando affatto bene. Ai casinò fisici va senz’altro attribuita la colpa di non essere stati in grado di reagire nell’immediato alla rivoluzione digitale in atto e di essersi fatti trovare impreparati ed incapaci a rispondere alle rinnovate esigenze dei nuovi utenti.

Foto: Facebook

Le possibili contromosse dei casinò tradizionali

Per evitare di soccombere in maniera definitiva, i casinò fisici dovranno necessariamente essere in grado di modulare la propria offerta e di adeguarla alle richieste dei nuovi fruitori del gioco d’azzardo. Ciò che è stato fatto per anni, come abbiamo avuto modo di vedere, non è più sufficiente ed i vecchi casinò sono chiamati a reagire all’offensiva delle nuove piattaforme online. Uno dei possibili modi per attirare nuovi utenti presso le proprie case da gioco, ad esempio, potrebbe consistere nel creare dei casinò-resort, ovvero dei luoghi in cui oltre alla possibilità di praticare il gioco d’azzardo all’utente vengano offerti una serie di servizi finalizzati a rendere l’esperienza di gioco parte di una offerta di intrattenimento più ampia. Locali del genere sono stati già aperti da qualche anno, con buoni risultati, a Macao ed a Singapore ed è notizia di questi mesi che, a breve, verrà aperto il più grande casinò-resort al mondo sull’isola di Cipro.

Con l’avvento del digitale, inevitabilmente, è cambiato per sempre anche il mercato del gioco d’azzardo. I casinò tradizionali dovranno essere bravi a resistere all’assalto lanciato dalle nuove piattaforme di gioco online ed a modulare la propria offerta di gioco sulle esigenze dei nuovi potenziali utenti.

Comments on Facebook

Comments are closed.