LA ZERO: online oggi il video di “Nina è brava”, il brano portato a Sanremo Giovani

Giorgia
GIORGIA: online il video del nuovo singolo “Una storia importante”
21 Dicembre 2018
SANREMO 2019, annunciati i primi 12 big. EINAR vince la prima puntata di Sanremo Giovani
21 Dicembre 2018

LA ZERO: online oggi il video di “Nina è brava”, il brano portato a Sanremo Giovani

Da martedì 18 dicembre è in radio il brano “Nina è brava” (Clodio Music) di LA ZERO, cantautrice tra i 24 finalisti di Sanremo Giovani 2019; inoltre è online il video della canzone sul canale YouTube lazeroofficial.

Il videoclip, dotato di una straordinaria potenza evocativa e simbolica, mostra senza retorica e con immagini essenziali la vera protagonista del brano: Nina, ossia la rappresentazione di quei destini di cui spesso e purtroppo non si parla; è una bambina che impara a muovere i suoi passi in carcere, dove sua madre sta scontando una pena.

Nel videoclip viene esaltato lo sguardo di La Zero, in primo piano e su uno sfondo nero. La fotografia
minimalista ed essenziale e la scelta di girare le immagini con un iPhone fanno percepire quanto La Zero
abbia voluto dare tanta importanza alle parole del testo e alla storia di Nina; l’artista presenta, con sincerità e con un linguaggio diretto, due mondi contrapposti: da una parte quello tenero dei bambini, dall’altra quello aspro e duro dei grandi con cui Nina dei fare i conti ogni giorno.

I fotogrammi comunicano la tenerezza di un’età e la speranza della bambina di poter aspirare, un giorno, alla meraviglia; tutto viene esaltato dall’immobilità di La Zero, che con espressività inerme e con sguardo fermo evoca una e tante Nina che vivono in carcere, inconsapevoli del mondo che c’è al di là delle sbarre.
“Nina è brava” – prodotto dall’etichetta Clodio Music, scritto da La Zero con il Maestro Francesco Morettini arrangiatore del brano, Emiliano Palmieri, Luca Angelosanti e Giorgia Facchini – affronta argomenti di una grande importanza sociale: il tema della condizione minorile e femminile in carcere e quello, troppo spesso strumentalizzato, dell’immigrazione. Le tematiche, fortemente attuali, vengono trattate con un’estrema sensibilità attraverso parole semplici ma dirette e grazie all’interpretazione di La Zero, che nel brano ha inserito incursioni del dialetto napoletano, per enfatizzare ancor di più la forza e la dolcezza della bambina.

Comments on Facebook

Comments are closed.