Road to Sanremo Giovani: alla scoperta di FOSCO17 e MAHMOOD, protagonisti tra le nuove proposte

Carl Brave
ROCK IN ROMA 2019, annunciato l’appuntamento con Carl Brave
18 Dicembre 2018
LAURA PAUSINI e BIAGIO ANTONACCI, già polverizzati 150mila biglietti. San Siro raddoppia
18 Dicembre 2018

Road to Sanremo Giovani: alla scoperta di FOSCO17 e MAHMOOD, protagonisti tra le nuove proposte

E’ già cominciata la strada che ci porterà verso il Festival di Sanremo 2019: da ieri infatti è in onda “Ecco Sanremo Giovani“, la striscia quotidiana in onda su Rai alle 17.40 in cui vengono presentati i 24 protagonisti di Sanremo Giovani, il “festival bis” presentato da Pippo Baudo e Fabio Rovazzi in onda il 20 ed il 21 dicembre che selezionerà i 2 giovani in gara poi a febbraio tra i big.

Nel nostro road to vi abbiamo presentato già metà della truppa, mentre oggi vi parliamo di due giovani ragazzi, Fosco17 e Mahmood, in gara rispettivamente con “Dicembre” e “Gioventù bruciata

FOSCO17 – DICEMBRE

Fosco17 è Luca, una persona semplice a cui piacciono le cose che piacciono a tutti, ama la musica, i film, le serie tv, mangiare e bere con gli amici, che va a vedere i concerti delle sue band preferite e nel tempo libero scrive canzoni”. Così lo stesso Luca Jacoboni (nome d’arte di Fosco17), speaker radiofonico bolognese e ingegnere nella vita di tutti i giorni, si presenta al pubblico in occasione della partecipazione a Sanremo Giovani.

Per la kermesse Luca ha scelto il brano “Dicembre“, scritto da lui stesso e e prodotto insieme a Michele Zocca. “Dicembre” è un brano indie ma non troppo, un vorrei ma non posso che oscilla tra il freddo del mese protagonista del titolo al caldo dell’amore (e della febbre) che trapela dal testo.

 

MAHMOOD – GIOVENTU’ BRUCIATA

Mahmood lo conosciamo bene. Il suo ultimo EP, intitolato curiosamente come la canzone sanremese “Gioventù Bruciata“, lo avevamo ascoltato in esclusiva, e ci era piaciuto davvero molto, anche se aveva solo 5 canzoni (“3 anni, 1000 canzoni scritte, 5 canzoni rimaste” aveva scritto sui social all’epoca). Nell’intervista che ne era seguita avevamo chiacchierato della sua musica, delle sue ispirazioni orientali e del futuro, con un pensiero al festivàl.

Ora Mahmood al festival ci torna davvero, dopo che nel 2016 era strato stritolato dalla competizione con dei giganti come Ermal Meta, Francesco Gabbani e Irama. Ci torna con un brano particolarmente sentito e dai temi personali, che Mahmood ha volutamente fatto uscire come ultima traccia del suo EP. “Gioventù bruciata”, scritto con Ceri – l’eclettico produttore già al lavoro per Frah Quintale, Franco126, Jack The Smoker, Coez, Salmo, è un brano che arriva subito a toccare le corde più profonde dell’ascoltatore.

Comments on Facebook
Adalberto Piccolo
Adalberto Piccolo
Responsabile editoriale, responsabile della comunicazione, responsabile social media. Ma comunque poco responsabile. "Il Mondo non è perfetto: in un mondo perfetto Mark Chapman avrebbe sparato a Yoko Ono".

Comments are closed.