RIKI torna live con due appuntamenti a Roma e Milano nel 2020

Assomusica
IO VADO A GENOVA: Assomusica lancia la campagna internazionale a 4 mesi dal crollo del Ponte Morandi
17 Dicembre 2018
Diego Conti
DIEGO CONTI e la sua “Evoluzione” che parte da Sanremo Giovani
17 Dicembre 2018

RIKI torna live con due appuntamenti a Roma e Milano nel 2020

Riki

RIKI 2020. No, non è la sigla della prossima olimpiade, ma semplicemente la prima data utile (2020) in cui potremo vedere Riki dal vivo in Italia! Un programma a lungo termine per il giovani cantante vincitore della categoria ad Amici lo scorso anno, che lo scorso 7 dicembre ha coronato il suo bienni magico con la partecipazione al concerto dei CNCO all’Ippodromo Palermo di Buenos Aires, davanti a oltre 25 mila persone e con le fan argentine che lo hanno accolto come una star già dal suo arrivo all’aeroporto e in hotel.

E’ stata un’emozione che non potrò dimenticare mai – dice RIKI, appena tornato in Italia – . Le ragazze sudamericane sono state meravigliose. Sapevano tutte le mie canzoni a memoria, abbiamo cantato insieme, abbiamo respirato musica. Un sogno diventato realtà”.

Da qui al 2020 sarà un periodo molto impegnativo per RIKI, con diversi impegni internazionali di grande valore, ma molto presto ci sarà un momento anche per i fan italiani, che potranno tornare a far festa con il giovane cantante milanese, grazie a due nuove imperdibili date evento che arriveranno a febbraio 2020:

22 Febbraio @Milano – Mediolanum Forum

28 Febbraio @Roma – Palazzo dello Sport

Prevendite già aperte su www.ticketone.com, mentre dal 19 dicembre i tagliandi saranno disponibili anche nei punti vendita autorizzati.

Sarà un ritorno in grande stile, con diverse novità e sorprese, con i suoi successi dai dischi multiplatino Perdo Le Parole e Mania, passando dal singolo Dolor De Cabeza che continua a essere una hit oltre che in Italia, anche in diversi paesi del mondo, come Argentina, Perù, Cile, Giappone, Australia, Malesia, Spagna, Francia, Germania, Colombia, Svizzera, Messico, Bolivia, Spagna, Nicaragua e Brasile.

Comments on Facebook

Comments are closed.