X FACTOR 12: stasera secondo live a tema “NOW” e l’arrivo di Sting e Shaggy. Le anticipazioni

Elisa
ELISA, raddoppiano gli appuntamenti con il “Diari Aperti tour”. Ecco le nuove date
1 novembre 2018
Shade
SHADE, ecco la copertina e la tracklist di “Truman”, il nuovo album in uscita il 16 novembre
2 novembre 2018

X FACTOR 12: stasera secondo live a tema “NOW” e l’arrivo di Sting e Shaggy. Le anticipazioni

X Factor 12

Secondo live alle porte per X Factor 12. È ora di fare sul serio per gli 11 concorrenti ancora in gara. Sette le serate a loro disposizione per dimostrare al pubblico e ai 4 giudici Fedez, Mara Maionchi, Manuel Agnelli e Lodo Guenzi di meritare un posto alla finalissima del 13 dicembre.

Alta la tensione nell’aria, alte le aspettative e altrettanto la curiosità per un secondo live con tanto di “fattore difficoltà”. Gli 11 xfactorini dovranno vedersela infatti con le prime assegnazioni a tema dell’edizione e che tema quello di stasera: la scelta degli autori è ricaduta su “NOW”, le canzoni più attuali degli ultimi 11 mesi. I 4 giudici hanno dovuto pescare i brani dall’esiguo e non memorabilissimo repertorio discografico del 2018. Creative le scelte di alcuni di loro, da “salviamo il salvabile” quelle degli altri.

Ma tra una manche e l’altra spazio anche ai 2 ospiti della serata: Alessandro Cattelan darà il benvenuto all’X Factor Arena al duo Sting e Mr. Boombastic Shaggy presenti con l’ultimo singolo “Gotta get back my baby” e al trio più trap d’Italia, la Dark Polo Gang grande protagonista dello Strafactor di quest’anno insieme ad Elio e Pupo e che stasera si esibirà sulle note di “Cambiare adesso”.

A poche ore dalla diretta, scopriamo le assegnazioni del secondo live di XF12 e cos’aspettarci.

X Factor 12 – OVER  | Assegnazioni

Doppietta per Fedez. Quello che non doveva succedere è successo: anche quest’anno inaugura la competizione con un concorrente in meno già dal primo live. A Matteo Costanzo infatti non è bastato cantar meglio dei Red Bricks Foundation per superare lo scorso ballottaggio o per meritare perlomeno un democratico tilt. In un’edizione che “dell’attitudine” sta facendo la sua bandiera, fa niente se hai cantato bene e hai una bella voce. Senza l’attitudine non sei nessuno. Se non ce l’hai, vai a casa.

E allora bye bye al producer romano senza neanche troppe lamentele da parte del suo capitano Fedez che arriva al secondo live con la “chi l’avrebbe mai detto” Renza Castelli e Naomi Rivieccio al centro della competizione nella competizione tra lei e l’altra voce dell’edizione, la Under Donna Sherol Dos Santos.

Stasera ascolteremo la Castelli misurarsi su “Thunderclouds” di LSD – Labrinth, Sia, Diplo – per la prima volta spogliata della sua fidata chitarra. Alla Rivieccio, invece, assegnazione “da sfondamento”. Fedez si gioca subito la carta “emozioni” spingendo la voce della sua Over sino ai limiti dell’umano sulle note di “Never enough” di Loren Allred, colonna sonora del musical “The greatest showman”. X Factor 12

X Factor 12 – UNDER UOMINI| Assegnazioni

Mara Maionchi per far brillare il talento dei suoi Under Uomini affida a Emanuele BertelliZingarello” di Ghali che ascolteremo in un’inedita versione soul-trap. Più complicate le cose per Anastasio che si è trovato a riscrivere “Se piovesse il tuo nome” di Elisa e che stasera vedremo alle prese con un rap più cantato del solito.

Al bello dell’edizione Leo Gassmann la Maionchi assegna invece “Next to me” degli Imagine Dragons. Brano che per carità, col timbro graffiato e strozzato a cui il “Gass” ci ha abituati, sembra sposarsi alla perfezione. Ma non ci basterà un buon compitino da sufficienza da parte sua. Dal Gass pretendiamo un’esibizione che spiazzi, che distolga la nostra attenzione dalle considerazioni “bello, è bello” per riportarla sul famigerato talento. Sinora nessuna performance che ci abbia spettinati ma siamo pazienti sperando di vederlo emergere ed esplodere.

X Factor 12 – UNDER DONNE| Assegnazioni

Si sente un po’ giudice e un po’ papà Manuel Agnelli in questa edizione che lo vede capitanare le giovanissime Under Donne, la categoria più temuta di XF12. Il rocker arriva sereno e battagliero al secondo live, sicuro delle sue 3 punte di diamante e allettato dalla competizione con l’amicone Fedez. “Fedez ha aperto la sfida e io ci sto” ammette ai microfoni di XF, senza il timore di correre rischi.

Lancia così in una dura prova Luna Melis che finisce nel campo minato del mash up che al talent non è mai stato tra le esibizioni favorite. La xfactorina più versatile delle Under Donne cercherà di accordare “God is a woman” di Ariana Grande con “I do” di Cardi B. . Altrettanto complessa l’assegnazione per Sherol Dos Santos a cui – a dire dello stesso Agnelli – toccherà “il brano più difficile dell’edizione”: “Rank & file” di Moses Sumney, un ritmato gospel in chiave moderna.

A Martina Attili invece “Sober” di Demi Lovato. Per lei indicazioni chiare da parte del suo giudice che la vuole al secondo live meno artefatta e più sensibile. “Martina non l’hanno ancora attaccata perché non la capiscono” dice Agnelli alle ragazze riferendosi ai suoi 2 colleghi. Tre scusate, c’è anche Lodo anche se i suoi “esimi” quasi lo snobbano. “Quando inizieranno a capirla, criticheranno anche lei. Con voi hanno già iniziato perché siete super forti”.

X Factor 12 – GRUPPI | Assegnazioni

Ci ha messo un’ora e mezza per ambientarsi ma alla fine non se l’è cavata malissimo Lodo Guenzi al suo debutto come quarto giudice di XF12. “Sono arrivato su una panchina bollente” ammette. E in effetti Fedez, Mara Maionchi e Manuel Agnelli non è che abbiano fatto proprio di tutto per farlo sentire ben accolto. Guenzi paga lo scotto dell’ultimo arrivato ma i suoi Red Bricks Foundation vengono comunque graziati al ballottaggio del primo live.

Quanto a stasera, un punto in suo favore: confrontandosi con l’ostico tema “NOW” della seconda serata, è il giudice che fa le assegnazioni più curiose. Ai Bowland un pezzo ballabile e meno da viaggione, il “No roots” di Alice Merton. I 3 iraniani ci faranno finalmente muovere un po’ le chiappe su un brano in cui potranno comunque dare libero sfogo al loro particolarissimo stile. Ci è piaciuto anche il pezzo assegnato ai Seveso Casino Palace che stravolgeranno la hit dell’estate “Amore e capoeira” di Takagi & Ketra feat. Giusy Ferreri.

E arriviamo alle note dolenti: i Red Bricks Foundation. Guenzi ha pensato bene di spianargli la strada al secondo ballottaggio assegnando loro “Thoiry” di Achille Lauro nel remix feat. Gemitaiz. Ok la loro fantomatica “attitudine”, ma li aiuterà nell’impresa di convincere proprio con un brano che dal loro mondo è distante anni luce? Lo scopriremo stasera. Lo scorso live del resto ha ricordato a tutti che carisma e talento è necessario che vadano a braccetto per avere successo. Non ci dispiacciono gli artisti che puntano sull’immagine, spavaldi, sicuri di sé e poco sobri, caratteristiche che lo scorso anno ci hanno fatto piacere anche di più i Måneskin. Peccato che del carisma di Damiano, nel Lollo dei Red Bricks Foundation ritroviamo ben poco.

Ammettiamo di essere scettici ma confidiamo nell’effetto sorpresa. A stasera il compito di farci ricredere o di confermare i nostri pareri. Dalle 21:15 su Sky Uno tutti davanti allo schermo per il secondo live di XF12.

Comments on Facebook

Comments are closed.