J-AX esalta il Fabrique nella quinta serata del suo live sold out – REPORTAGE

Francesco De Gregori
Il connubio artistico-musicale di FRANCESCO DE GREGORI e MIMMO PALADINO in “Anema e Core”
23 Ottobre 2018
Tool
I TOOL ritornano live in Italia nel 2019 con uno speciale concerto al Firenze Rocks
24 Ottobre 2018

J-AX esalta il Fabrique nella quinta serata del suo live sold out – REPORTAGE

J-Ax prosegue le sue serate sold out al Fabrique di Milano per celebrare i 25 anni di carriera e la reunion degli Articolo 31 con il socio Dj Jad. Ospite speciale nei concerti del 21 e 22 ottobre Nina Zilli che ha duettato con lo zio in “Uno di quei giorni”. Ad aprire il live come al solito Danti e Grido e ad accompagnare Ax la storica band capitanata da Paolo Jannacci alle tastiere.

Due ore di concerto con tutte le canzoni vecchie e nuove davanti ad un pubblico entusiasta che le sapeva veramente tutte. Giovanissimi e non, fan degli Articolo o dell’Ax solista erano tutti lì sotto il palco a cantare per tutta la durata del concerto. “Benvenuti alla mia festa – ha esordito l’artista – chi non ha visto Ritorno al futuro o i Goonies può pure andare fuori”. Un legame sempre forte con il passato, a rimarcare continuamente come se è arrivato fin qua lo deve a tutte le tappe della sua vita di artista e di uomo. Prima di ogni canzone in scaletta, un clip-collage con foto e spezzoni di video relativi all’anno in cui il pezzo è venuto fuori. La morte di Simoncelli, l’esecuzione di Saddam, l’Italia campione del mondo, Haiti, il terremoto dell’Aquila e tanti altri fatti storici che hanno fatto da sfondo al J-Ax autore che, dice lui, ogni volta che mette le cuffie in studio e scrive, torna indietro nel tempo. A quando, giovanissimo, ha cominciato a farlo per non smettere più.

In scaletta oltre 20 brani, da “Più stile” a “Il bello d’esser brutti” passando per i successi con Fedez “Vorrei ma non posto” e “Senza pagare”, poi “Deca dance”, “Piccoli per sempre”, “La mia ragazza mena” e “Maria Salvador”.

Nel mezzo dello show, dalla scenografia sale una consolle con l’inconfondibile logo degli Articolo 31. C’è Dj Jad dietro col suo scratch e quell’urlo che marchia la gran parte delle hit del duo. “Un urlo per l’articolo 31” chiedono al pubblico e poi “2030”, “La fidanzata” “Domani” e ovviamente l’epica “Maria Maria”. Momento revival finito, Jad torna giù, emozionato e felice. Ax ancora sullo stage a chiudere la festa con gli ultimi pezzi. Tutta l’energia rimasta nelle ultime canzoni, poi Ax si sdraia sul palco come a godersi ad occhi chiusi il momento e assaporare tutto l’affetto che “sotto forma di urlo”, come ama chiedere lui, riceve dal pubblico. “Tutto tua madre” chiude il concerto, l’emozionante ultimo singolo scritto per il figlio e inserito nell’album “Il bello di essere J-Ax”.

La serie delle 10 serate si chiuderà con i tre ultimi live:

* Sabato 27 ottobre,

* Giovedì 8 novembre

* Domenica 11 novembre.

J-Ax – 25 live @ Magnolia | Gallery

Foto di Francesco Prandoni

Comments on Facebook

Comments are closed.