Tuborg Open Final Celebration, l’ evento musicale con LEVANTE e SELTON al Fabrique – REPORTAGE

Mara Maionchi
MARA MAIONCHI raddoppia su Sky Uno: al via il 29 ottobre “Mara Impara – La nuova musica”
19 Ottobre 2018
X Factor 12
X FACTOR 12, archiviati gli home visit tra rinunce e scelte discutibili. Le nostre pagelle
19 Ottobre 2018

Tuborg Open Final Celebration, l’ evento musicale con LEVANTE e SELTON al Fabrique – REPORTAGE

Levante Tuborg Open

foto di Pietro Tola

Le aspettative erano alte, ma sono state ampiamente soddisfatte. Giovedì 18 ottobre a Milano, in un Fabrique “imballato”, si è svolto un evento variopinto, divertente e denso di amore sincero per la musica. Hanno partecipato Levante, i Selton e tanti altri. In due parole? Tuborg Open!

Giunta al suo secondo anno, l’ iniziativa Tuborg Open porta avanti il suo unico grande obiettivo: incoraggiare le persone ad essere “Open To More”, mantenendo un atteggiamento sempre aperto e creativo e a perseguire i propri sogni inclinazioni personali. “Open” vuol dire anche vivere esperienze sempre nuove, superando i propri limiti. Il progetto musicale internazionale nasce proprio con l’intento di trovare modalità innovative e fuori dagli schemi per celebrare la musica e la condivisione. L’obiettivo è veicolare un messaggio universale grazie alla collaborazione di musicisti provenienti da tutto il mondo. Ogni artista coinvolto nel progetto racconta una storia in maniera del tutto personale, riflettendo la diversità e l’unicità della cultura che rappresenta.

Il manifesto sonoro di questa edizione è il singolo “Stay Open”, dove due artisti di fama globale come il super-produttore Diplo e la danese collaborano con la nostrana Levante. La bella cantante siculo-torinese racconta così l’ esperienza: “Sono molto grata per l’occasione che mi è stata offerta, stata una grande sorpresa. Il brano mi è piaciuto subito, ma non è stato semplice riportare il testo in italiano senza risultare banali. Mai in un momento come questo il motto “Stay Open” calza a pennello”. Animata da una necessità egoistica di fare musica e dalla fame di palcoscenico, la sua esibizione al Fabrique è stata impeccabile, intonata come da disco e carica di energia. Interpretazione e presenza scenica magistrale.

I brasiliani Selton (ma ormai italiani d’ adozione) sono il profilo ideale per un evento del genere. Il loro sound, davvero originale, è pop stile Beatles ma dal sapore esotico. Su un secondo stage con scenografia personalizzata, il trio racconta il girovagare e il cosmopolitismo con un mix di lingue diverse. I Selton racchiudono appieno il significato del termine “collettivo”, con un’identità e una storia sempre in movimento. Bravi bravi. Aprono la serata l’ energia del dj Holograph e il cantautorato “da club” di Lemandorle, mentre la buonanotte l’ ha data Dj Sorpresa (Ex-Otago): chi è forte della propria unicità non può sfigurare. Ci vediamo l’ anno prossimo per la terza edizione!

Comments on Facebook
Leonardo Parisi
Leonardo Parisi
Nato a Sesto San Giovanni, acido come più non si può. Appassionato di cinema e sushi (ma non mischiati insieme), suono il basso elettrico e cado spesso vittima della "regola dell'amico" di Pezzali.

Comments are closed.