ELISA anticipa il nuovo album “Diari Aperti” con “Se piovesse il tuo nome”, nuovo singolo fuori venerdì

Giorgieness
GIORGIENESS esce venerdì con “Nuove regole EP” con un inedito e tre rework da “Siamo Tutti Stanchi”
25 Settembre 2018
Targhe Tenco
Presentato oggi il PREMIO TENCO 2018 dedicato al tema “Migrans – Uomini, idee, musiche”
25 Settembre 2018

ELISA anticipa il nuovo album “Diari Aperti” con “Se piovesse il tuo nome”, nuovo singolo fuori venerdì

Elisa

Qualche giorno fa con il suo nuovo singolo “Quelli che restano” ha sorpreso tutti, regalandoci una piccola perla impreziosita dal contributo interpretativo di Francesco De Gregori. E ora, dopo che in molti si chiedevano news su un imminente album in uscita, Elisa scopre le carte e annuncia l’uscita del nuovo singolo”Se piovesse il tuo nome“, fuori venerdì 28 settembre 2018 anticipando l’album di inediti “Diari Aperti” (Island Records), negli store fisici e digitali dal 28 ottobre.

“Se piovesse il tuo nome“, vero primo singolo estratto dal nuovo progetto musicale, vede Elisa alla prese con il ruolo di interprete, con il testo firmato da Calcutta e Dario Faini e le musiche da Vanni Casagrande.

Elisa – Se piovesse il tuo nome | Testo 

Non ci siamo mai dedicati, dedicati le canzoni giuste
Forse perché di noi non ne parla nessuno
Non ci siamo mai detti le parole, non ci siamo mai detti le parole giuste neanche per sbaglio
Neanche per sbaglio in silenzio
La città è piena di fontane ma non sparisce mai la sete
Sarà la distrazione, sarà, sarà, sarà
Sarà che ho sempre il Sahara in bocca
La città è piena di negozi ma poi chiudono sempre e rimango solo io a dare il resto al mondo

Se in mezzo alle strade o nella confusione piovesse il tuo nome io una lettera per volta vorrei bere
Se in mezzo a mille persone, stazione dopo stazione non scendo a quella giusta è colpa tua
Non ci siamo mai visti per davvero e non ci siamo mai presi per davvero in giro neanche sbaglio
Neanche per sbaglio in silenzio
La città incontra il tuo deserto
Che io innaffio da sempre
Sarà la mia missione
Sarà che ora ho un fiore nella bocca

Se in mezzo alle strade o nella confusione piovesse il tuo nome io una lettera per volta vorrei bere
In mezzo a mille persone, stazione dopo stazione e se non scendo a quella giusta è colpa mia
Ma senza te chi sono io
Un mucchio di spese impaliate
Un libero di francese che poi non lo so neanche neanche bene io
Se devi andare pago io
Scusa se penso ad alta voce
Scusa se penso ad alta voce
Se in mezzo alle strade o nella confusione piovesse il tuo nome nome io una lettera per volta vorrei bere
In mezzo a mille persone, stazione dopo stazione e se non scendo a quella giusta è colpa…

Comments on Facebook

Comments are closed.