MAHMOOD esce con il suo primo EP “Gioventù Bruciata”: “ci ho messo tanto ma ne valeva la pena” – INTERVISTA

Thegiornalisti
THEGIORNALISTI: dopo una lunga attesa è uscito oggi il nuovo album di inediti “Love”
21 settembre 2018
SImona Norato
SIMONA NORATO: è uscito il nuovo visionario disco “Orde di Brave Figlie”
22 settembre 2018

MAHMOOD esce con il suo primo EP “Gioventù Bruciata”: “ci ho messo tanto ma ne valeva la pena” – INTERVISTA

MAHMOOD

Sono passati più due anni da quando si esibiva dal palco del Festival di Sanremo con la sua “Dimentica“. Era il 2016 e Mahmood era in gara con Irama, Ermal Meta e Francesco Gabbani. Ora, con un po’ di ritardo rispetto ai suoi competitor di quei giorni, Mahmood ritorna col suo primo EP “Gioventù Bruciata“.

Prodotto da Ceri, MUUT e KatoGioventù Bruciata” è un disco estremamente pensato, con le tracce scelte col”contagocce”: “3 anni, 1000 canzoni scritte, 5 canzoni rimaste” scrive il giovane italo egiziano sui suoi profili social, facendo quasi intendere che questo EP sia solo un assaggio di un enorme produzione che forse vedremo nei prossimi mesi. E chissà se le prossime che ascolteremo le canterà tutte lui stesso visto l’avvio in pompa magna della sua carriera di autore per altri (ha firmato il testo di “Nero Bali“, portata da Elodie e Michele Bravi alla conquista del disco di platino).

Un disco urban, vissuto, che spazia dagli amori finiti (in “Uramaki“) fino alla critica generazionale (“Anni 90“, in featuring con Fabri Fibra), non dimenticando naturalmente la propria Milano (“Milano Good Vibes“).

In occasione dell’uscita del disco abbiamo fatto quattro chiacchiere con Mahmood, per sapere innanzitutto che cosa è successo  in questi due anni e mezzo e soprattutto che fine hanno fatto le altre 995 canzoni. Ecco la nostra videointervista!

Mahmood – Gioventù Bruciata | Intervista

Mahmood – Gioventù Bruciata – Tracklist

“Uramaki”

“Milano Good Vibes”

“Anni ‘90” (feat. Fabri Fibra)

“Asia e Occidente”

“Mai Figlio Unico”

Comments on Facebook
Adalberto Piccolo
Adalberto Piccolo
Responsabile editoriale, responsabile della comunicazione, responsabile social media. Ma comunque poco responsabile. "Il Mondo non è perfetto: in un mondo perfetto Mark Chapman avrebbe sparato a Yoko Ono".

Comments are closed.