MOGWAI & FRANZ FERDINAND, una serata british all’Auditorium per il Roma Summer Fest

IRAMA: online da oggi il videoclip del singolo “Nera”
11 luglio 2018
WRONGONYOU conquista il Castello, il tour di “Rebirth” è passato per Milano – INTERVISTA
12 luglio 2018

MOGWAI & FRANZ FERDINAND, una serata british all’Auditorium per il Roma Summer Fest

Chiudete tutto, lasciate i bambini a casa e bevete birra come se non ci fosse un domani, e solo allora sarete pronti a una serata so british, anzi so scottish, come quella di ieri a Roma. Non, non c’era il sei nazioni e neanche dei kilt, ma c’era la potenza sonora dei Franz Ferdinand, all’Auditorium in occasione del Roma Summer Fest per la tappa capitolina del loro tour estivo.

Alle 21 si parte con i Mogwai, che anche senza il fondatore John Cummings riescono a conquistare l’attenzione di quasi quattromila spettatori che si lasciano trascinare dai loro suoni post rock a cavallo tra gli anni 90 e i ruggenti anni 10. Molte le ultime canzoni dell’ultimo album “Every Country’s Sun“, e peccato per il suono che arriva disturbato alle poltrone delle tribune, facendo un po’ storcere il naso al pubblico che si consola bevendo litri e litri di birra (con annesse file interminabili, mentre per lo spritz non c’era nessuno.. potenza culturale italica!)

Poi alle 22.30, via col tuffo nel passato, o per lo meno, nel mio passato musicale: gli anni d’oro dell’indie rock (prima ancora che indie fosse sinonimo di Calcutta o simili.. eeh, bei tempi) tutti racchiusi e shakerati in un’ora e mezza (un po’ pochino, ma fa nulla) di ottima musica made in Scotland. Ecco i Franz Ferdinand!

Quattordici anni, dai pezzi storici fino all’ultimo album “Always Ascending“, con in mezzo qualche battuta e tanto, tantissimo fascino british che farebbe impazzire chiunque.  Alex Kapranos ha una presenza scenica invidiabile, e anche i suoi compari stanno sul palco come se ci fossero nati. Imperdibili “Walk away” e “Take me out“, cantate a squarciagola da tutta la cavea. Si chiude con “Feel the love go” e “This fire“, e quasi dispiace tornare a casa sapendo che la prossima volta sarà almeno tra un anno.

Ma aspetteremo volentieri cari Franz Ferdinand, ci potete giurare!

Franz Ferdinand live @ Roma Summer Fest | Scaletta

Glimpse of Love
No You Girls
The Dark of the Matinée
Paper Cages
Lois Lane
Walk Away
Do You Want To
Lazy Boy
Stand on the Horizon
Finally
Love Illumination
Take Me Out
Ulysses
Always Ascending
Michael
Feel the Love Go
This Fire

Comments on Facebook
Adalberto Piccolo
Adalberto Piccolo
Responsabile editoriale, responsabile della comunicazione, responsabile social media. Ma comunque poco responsabile. "Il Mondo non è perfetto: in un mondo perfetto Mark Chapman avrebbe sparato a Yoko Ono".

Comments are closed.