BUGO: fuori domani “Rockbugo”, la prima raccolta di brani riarrangiati in chiave rock

Drefgold
DREFGOLD: esce venerdì il nuovo album “Kanaglia” con il feat di Sfera Ebbasta. Ad agosto via al tour
4 Luglio 2018
Luis Fonsi
LUIS FONSI torna con il nuovo singolo feat Stefflon Don, “Calypso”, in radio da venerdì
5 Luglio 2018

BUGO: fuori domani “Rockbugo”, la prima raccolta di brani riarrangiati in chiave rock

Bugo

foto di Michele Piazza

Esce domani in digitale “RockBugo” (1Day/Artist First) il nuovo disco di Bugo, pubblicato in vinile a maggio, che raccoglie i successi di 18 anni di carriera solista dell’artista, riarrangiati in chiave rock.

RockBugo – sua prima raccolta ufficiale e 9° lavoro in studio – nasce dall’esigenza del cantautore di spogliarsi dalle sovrastrutture musicali per tornare alle radici del suono, a un’attitudine primordiale ed essenziale, e di ripartire con una chitarra e un amplificatore dal “grado zero” della musica.

10 tracce registrate al Monolith Studio di Brescia, con il contributo del chitarrista Max Frignani e del batterista Michele Marelli, e Bugo alla voce, chitarra elettrica e basso. Un lavoro in cui alla schiettezza del suono corrisponde l’identità musicale di un artista che si ritrova, e si rinnova, nel nome del rock: “Torno sui miei passi per la via del rock’n’roll, pronto a divertirmi”, commenta Bugo.

Una scelta in controtendenza, la cui sfida è quella di ritrovare la forza delle origini senza rimanere imprigionati nella nostalgia del passato, perché, come ricorda lo stesso Cristian, “rifondare il mio repertorio è un modo per rimanere vitale e carico. Sentirsi arrivati, consolidati, spesso conduce alla fine della creatività e quindi alla morte per un’artista. Potersi stupire davanti ad un suono nuovo è tutto”.

La tracklist spazia tra i brani più amati di Bugo, gli stessi che più lo rappresentano: dall’ironia di “Ggeell”, alla grinta di “Vado ma non so”, da “Io mi rompo i coglioni”, divenuta un vero e proprio inno generazionale, alla canzone d’amore tradizionale “Comunque io voglio te”; e ancora il tributo alla gioia di “Me la godo”, la sempre attuale “C’è crisi”, l’alienazione di “Casalingo”, la voglia di riscatto di “Arrivano i nostri”.

Non poteva mancare, come omaggio al padre del rock italiano, “Bollicine”, cover di Vasco Rossi presenza fissa nella scaletta dei concerti di Bugo. E proprio dal palco, linfa vitale e artistica di Bugatti, due registrazioni live: “Vado ma non so” e “Comunque io voglio te” in solo acustico.

Disponibile per tutti dal 28 maggio, il vinile è stato acquistabile in anteprima in occasione dei concerti del 23 maggio al Serraglio di Milano e del 25 maggio al Monk di Roma. I prossimi appuntamenti live vedono l’artista impegnato il 7 luglio al Castello Scaligero di Villafranca di Verona (VR), dove aprirà il concerto dei Negrita, e il 14 luglio ad Ambria (BG) in occasione dell’Ambria Music Festival. Accompagnato dalla sua band, Bugo ripercorrerà le canzoni più rappresentative del suo repertorio con una scaletta che spazierà tra suoni dirompenti e canzoni d’amore, dagli esordi fino ai brani più recenti.

Bugo – Rockbugo | Tracklist Bugo

1. Nel giro giusto

2. Io mi rompo i coglioni

3. Me la godo

4. C’è crisi

5. Vado ma non so (live)

6. Arrivano i nostri

7. Casalingo

8. Ggeell

9. Bollicine (cover Vasco Rossi)

10. Comunque io voglio te (live acustico)

Comments on Facebook

Comments are closed.