MIRKOEILCANE dà il via al “Secondo Me – un tour poco demoscopico” – LIVE

GHALI annuncia il primo tour nelle arene indoor. Ecco le date
5 Maggio 2018
Laura Pausini
LAURA PAUSINI parteciperà Ai Wind Music Awards 2018
5 Maggio 2018

MIRKOEILCANE dà il via al “Secondo Me – un tour poco demoscopico” – LIVE

“Scrivo de vita/ scrivo d’amore/ nun me sbilancio e peso sempre le parole/ ma de ‘sti tempi/ de troppa fretta/ a quelli come me nessuno je dà retta/ so cantautore/ nun me lamento/ so’ cantautore pe’ non dì/ che perdo tempo”. Eccolo Mirkoeilcane. Con questa canzone, “So’ Cantautore”, dà ufficialmente il via al suo “Secondo Me – un tour poco demoscopico” alla Santeria Social Club di Milano.

Mirko Mancini, in arte Mirkoeilcane, cantautore romano della classe 1986, si è fatto conoscere dal grande pubblico nell’ultima edizione di Sanremo, posizionandosi secondo sul podio e vincendo il Premio della Critica Mia Martini, per la sezione nuove proposte, con “Stiamo tutti bene”, che racconta il dramma dei migranti attraverso gli occhi di un bambino, in cui l’artista ha saputo svestirsi di ogni inutile retorica, dando vita a un brano potente e sincero.

Dopo l’apertura del concerto con Il Conte Biagio, il cantante della Garbattela sale sul palco accompagnato da Francesco Luzzio (basso), Domenico Satomi Labanca (tastiere), Alessandro “Duccio” Luccioli (batteria).

Mirko alterna pezzi dell’ultimo album “Secondo me” a quelli di “Mirkoeilcane”, uscito nel 2015, muovendosi tra testi pregni di ironia e impegno.

Nei suoi racconti in musica ci sono tanti personaggi, come Beatrice, Valentina, Maria, Salvatore, Mario e tutti gli altri. Sono fotografie in cui fa uno zoom, concentrandosi su una persona, una storia e uno stato d’animo, e ce le racconta con un fiume di parole e una chitarra.

In alcuni pezzi, come ad esempio “Profili (a)sociali”, “Per fortuna” e “Da qui”, la fotografia si allarga e viene fatta alla realtà che lo e ci circonda. E a guardarla bene, spesso è un’immagine amara di questi tempi.

Sul palco c’è solo l’artista con la sua band, nessuna scenografia, eppure è un concerto pieno di colori e sfumature diverse. Infatti si passa da pezzi pieni di sarcasmo, come “Incontriravvicinatidelterzotipo”, rivolto a una ex, o “Se ne riparla a Settembre”, con gli amori che vanno in ferie, a tracce profonde, come “Ventuno righe”, in cui la precarietà porta a gesti estremi, e ovviamente “Stiamo tutti bene”.

“Whisky per favore”, intensa traccia malinconica in cui Mirko mostra sé stesso, chiude la prima data del “Secondo Me – un tour poco demoscopico”.

Un concerto in cui l’artista si è presentanto attraverso le sue canzoni e suoi aneddoti, senza prendersi mai troppo sul serio e coinvolgendo sempre il pubblico.

Ironico e spesso disincantato, Mirko cambia in continuazione tono e stile, facendo combaciare sullo stesso palco commedia e tragedia. E sarà pure il momento della musica trap e di tutto il resto, ma la musica d’autore c’è. E Mirkoeilcane oggi ne è davvero un gran bell’esempio.

Buon tour, Mirko!

Comments on Facebook

Comments are closed.