#UnoMaggioTaranto: “Siamo tornati più forti di prima”. Nella line up Levante, Emma, Noemi, Brunori Sas e Irene Grandi

Sport in famiglia:il 21 aprile prende il via il maxi evento sportivo gratuito
18 Aprile 2018
Vasco Rossi date tour
VASCO NON STOP LIVE, riparte l’avventura di Vasco Rossi negli stadi italiani
21 Maggio 2018

#UnoMaggioTaranto: “Siamo tornati più forti di prima”. Nella line up Levante, Emma, Noemi, Brunori Sas e Irene Grandi

Questo Uno Maggio Taranto s’aveva da fa’ e si farà. Prenotate la Marozzi: tra un paio d’ore tutti a Taranto per il grande ritorno dell’Uno Maggio Libero e Pensante. Dopo un anno di assenza e tante incertezze il comitato organizzatore alla fine ce l’ha fatta e l’ufficialità è stata data, con tanto di respiro di sollievo e line up da togliere il fiato. Tanti e ghiotti i nomi che hanno risposto all’appello dei direttori artistici Diodato, Roy Paci, Michele Riondino e che parteciperanno gratuitamente all’iniziativa infiammando il palco del Parco Archeologico.

Nel 2017 la manifestazione era saltata a lavori già avviati, causa la concomitanza con le elezioni amministrative di Taranto. Clima politico troppo caldo per permettere all’evento di svolgersi serenamente e con le giuste distanze. “L’anno scorso con grandissimo dolore abbiamo preferito impedirci di festeggiare – ha spiegato Michele Riondino in conferenza stampa -, nonostante tutto fosse pronto già da ottobre. Ma quest’anno siamo tornati più forti di prima”. E la line up non mente. Ecco tutto quello che c’è da sapere sulla quinta edizione dell’Uno Maggio Taranto, resa possibile grazie all’intervento congiunto della campagna di crowdfunding lanciata su Musicraiser e a varie forme di finanziamento partite dal basso.

La line up tra ritorni e prime volte – Le convocazioni

Giovedì 12 aprile, in conferenza stampa a Roma, Diodato, Roy Paci e Riondino hanno finalmente annunciato la nutrita rosa di artisti convocati per l’Uno Maggio Taranto. A confermare la loro presenza anche molte delle voci che erano state chiamate alla manifestazione già l’anno scorso, prima che l’evento fosse annullato e rimandato di dodici mesi.

Sarà una grande festa “tra amici” quella del Primo Maggio di Taranto. Il trio Riondino, Paci, Diodato ha convocato in Puglia una formazione di bomber da Champions League. “C’è tanta roba quest’anno – ha affermato sorridente e soddisfatto Roy Paci -. Ecco gli amici che verranno a trovarci”.

Vediamo allora “i titolari” di questa quinta edizione dell’Uno Maggio Libero e Pensante.

  • Modena City Ramblers, chiamati ad aprire la manifestazione

  • Brunori Sas ed Emma Marrone che, come ci ha tenuto a sottolineare Riondino, si sono subito resi disponibili ad aderire all’evento

  • Noemi

  • Levante

  • Irene Grandi

  • Er super cafone” Piotta

  • I metal Lacuna Coil

  • Ghemon

  • La donna del freestyle giamaicanoMama Marjas accompagnata da Don Ciccio

  • La bella sferzata di ska” dei Meganoidi

  • Bud Spencer Blues Explosion

  • Colapesce

  • Coma Cose

  • Frenetik & Orange 3

  • Mezzosangue

  • Terraross

  • Med Free Orchestra

  • Luca De Gennaro

  • Fido Guido

  • Francesco Di Bella

  • Teresa De Sio

Cui si aggiungerà un altro nome “scottante” che verrà però svelato solo nei prossimi giorni, come anticipato dai direttori artistici.

A condurre la maratona di 11 ore di musica e riflessioni – con start alle 14:00 – ci saranno invece Valentina Petrini, Valentina Correani, Andrea Rivera e Martina Dell’Ombra.

Infine altre due importanti novità: il contributo del portale satirico Lercio.it e una piazza che, sgombra da auto e aperta all’incontro, abbatterà i muri tra cast e pubblico. “Una piazza libera, chiusa al traffico per stare con gli artisti – ha sostenuto fiero Diodato -. A Taranto gli artisti saranno per strada”.

Non chiamatelo “concertone” – L’obiettivo dell’iniziativa

Ci tengo sempre a dire che questo non è un festival musicale, non è il concertone – ha ribadito Diodato ricordando gli obiettivi dell’evento -. È una manifestazione che si serve della musica come megafono per tutte quelle associazioni e persone che vogliono denunciare situazioni scomode”. Sul palco di Taranto ci sarà infatti spazio anche e soprattutto al dialogo. Tra un’esibizione e l’altra ascolteremo le voci dei cittadini chiamati a condividere le loro riflessioni “libere e pensanti”. Al centro dei dibattiti continueranno ad esserci le annose questioni ILVA e TAP.

Programmiamo il nostro futuro” questo il titolo scelto per l’edizione num. 5 dell’Uno Maggio Taranto. Non si tratterà di fare solo denuncia. L’obiettivo della manifestazione e delle iniziative collaterali che nei prossimi giorni spianeranno la strada all’evento – tra cui laboratori di sensibilizzazione nelle scuole tarantine che partiranno sabato 20 aprile – è “abbassare l’ascia di guerra” mettendo un attimo da parte le proteste per portare avanti invece delle proposte concrete e attuabili su come cambiare la situazione e combattere il senso di abbandono sofferto spesso da Taranto.

Finalmente possiamo dirlo: “ben tornato Uno Maggio Libero e Pensante!”. L’appuntamento è al Parco Archeologico di Taranto a partire dalle ore 14:00. Vestitevi comodi e preparatevi a vivere una lunga giornata di festa e condivisione.

Comments on Facebook

Comments are closed.