KATRES canta le sue trasformazioni in “Araba Fenice” – RECENSIONE

Dopo i knock out ecco il 16 semifinalisti di THE VOICE OF ITALY 2018
27 Aprile 2018
Ed Sheeran
ED SHEERAN ha annunciato il suo singolo “Happier”. Già online il video
27 Aprile 2018

KATRES canta le sue trasformazioni in “Araba Fenice” – RECENSIONE

Katres

Il mito vuole che l’araba felice fosse l’uccello di fuoco capace di rinascere dalle sue stesse ceneri. Un mito diventato il simbolo di chi sente il bisogno di raccontare il lento processo di cambiamento, esaltandone la caduta per sublimarne la rinascita. Katres, attraverso il disco Araba Fenice –appunto-, ha cantato la sua trasformazione, la sua simbolica morte e la reale rinascita. Spesso tendiamo a voler dimenticare i periodi più difficili, Katres invece ha fatto della musica lo strumento per affrontare il dolore forgiandosi in esso e riscoprendosi più forte di prima.

Araba Fenice, prodotto da Daniele Senigallia, è il secondo disco di Katres, al secolo Teresa Capuano, ed è uscito a distanza di cinque anni dal suo precedente lavoro “Farfalle a valvola”.
Il disco è composto da un insieme di brani che si susseguono creando un climax ascendente, dal fondo al salto in salto. Ognuna delle tracce presenti in Araba Felice è, però, una sorpresa, un cambiamento rispetto alla traccia precedente in un’alternanza di melodie pop, cantautorato, soul, elettronica.

A rendere ancora più visibile il cambiamento di Katres, soprattutto sotto l’aspetto sonoro e di composizione, l’incontro con Daniele Sinigallia, artista e produttore che, attraverso la sua spiccata sensibilità, è riuscito ad amplificare il talento e la personalità artistica della cantautrice di origini siciliane stabile a Napoli.

La prima mossa da fare per rinascere come la Fenice dalle proprie ceneri è prendere consapevolezza del dove si è. È il momento decisivo in quanto scatta la motivazione di non voler più essere preda degli eventi avvertendo la propria presa di posizione interiore. Così il brano che apre l’album “Ho deciso” Racconta il necessario bisogno di individuare ed allontanare dalla propria vita le persone e le cose che hanno l’intento di calpestarne i (bi)sogni.
In “Bla bla bla”, il sottofondo elettronico accompagna la voce, a tratti graffiante, di Katres che prova con frenetici tentativi a descrivere il caos interiore che spesso si sottrae a lucide spiegazioni concretizzabili di parole. Katres - Araba fenice

Araba Fenice è il brano più simbolico e rappresentativo dell’esperienza dell’artista tanto da essere il titolo dell’intero album. Katres ha scelto questo nome ancora prima di scrivere il pezzo, con la lucida consapevolezza di voler evolvere partendo dalla distruzione, riuscendoci.  Con La risalita, invece, l’artista ripete per rimarcare nella memoria, le parti di questo processo di cambiamento e di creazione artistica. Il fallimento, la sconfitta, la disillusione fino alla consapevolezza di volersi e vedersi migliore di se stessa prima della caduta.

A completare l’altalena di emozioni di musica mai uguale a se stessa e parole accuratamente scelte, l’unica cover del disco: Mokarta, bellissima e struggente canzone d’amore della band messinese Konsertu, registrata in presa diretta per non lasciar correre la verità emozionale dell’artista nel prenderla con sé.

Araba Fenice di Katres è un disco di amor proprio, di musica che spazia nelle melodie per esprimere ogni sentimento differente ma rimanendo legata ad un filo comune. Questo disco spazia fino al momento in cui il processo di rinascita è compiuto quando, con un colpo di coda, la Fenice brucia il peggio e spicca nuovamente il volo, orgogliosa, luminosa e ardente.

Katres – Araba Felice | Tracklist

Ormai ho deciso

Sei

Bla Bla Bla

Araba fenice

Non chiamarmi amore

Come un’onda

Dicembre lieve

La risalita

Mokarta (cover Kunsertu)

Bla Bla Bla (Official Video) by Katres on VEVO.

Comments on Facebook

Comments are closed.