Riflettori puntati sul giovanissimo MATTEO MARKUS BOK, la nuova promessa del pop con numeri da capogiro – INTERVISTA

Max Nek Renga
Riparte martedì da Napoli “MAX NEK RENGA, IL TOUR” nei principali palasport italiani
30 Marzo 2018
Liam Gallagher
LIAM GALLAGHER: annunciati due nuovi concerti in Italia
3 Aprile 2018

Riflettori puntati sul giovanissimo MATTEO MARKUS BOK, la nuova promessa del pop con numeri da capogiro – INTERVISTA

Segnatevi questo nome: Matteo Markus Bok. In realtà non è necessario che ve lo appuntiate perché, anche se ancora non lo conoscete, sappiate che presto tornerete a sentirne parlare. Matteo Markus Bok è la nuova promessa reclutata, cresciuta e lanciata dalla scuderia Disney che di fiuto, in quanto a talenti nascenti, ci ha sempre dimostrato di averne in abbondanza.

Matteo ha soli 14 anni ma alle spalle un curriculum da fare invidia ad un artista navigato. Canta, scrive, recita, suona e balla. Parla 4 lingue, ha raggiunto la finale di The Voice Kids Germany ed è stato tra gli artisti selezionati quest’anno da Sanremo Young. Per lui origini italo-tedesche e fascino alla Nick Carter dei tempi che furono, ma con un futuro davanti che gli auguriamo decisamente più prolifero e roseo. Le premesse ci sono tutte: Matteo è un ragazzo giovane e capace, con principi solidi e una gran voglia di impegnarsi e darsi da fare.

Ha all’attivo già diversi singoli, di cui uno in italiano – “È diventata primavera” – e uno internazionale – “Just one lie” – che lo hanno consacrato come nuovo teen idol della scena europea. Ha dalla sua fan page iper attive su Instagram e una comunità di follower in crescita e con numeri da capogiro. Al momento Bok è in tour come opening act delle date europee di Soy Luna ma al contempo lavora anche al primo Ep.

Nonostante i numerosi impegni, il “golden boy” di casa Disney è riuscito a trovare un po’ di tempo da dedicare a noi di Fourzine per una chiacchierata “tra amici”, rispondendo alle nostre domande con una spontaneità e genuinità che ci ha fatto molto piacere. Bok ci ha raccontato di come è avere 14 anni e un’adolescenza divisa tra scuola, famiglia, amici, lavoro e con tanti progetti in cantiere. Ci ha parlato dei suoi sogni, di chi è e di chi vorrebbe diventare. Ecco cosa ci ha confessato.

Ciao Matteo! In questo momento sei in viaggio tra Germania, Austria e Slovenia per aprire gli spettacoli di Soy Luna. Come sta andando e c’è qualche aneddoto curioso che hai voglia di raccontarci sul tour in corso?

L’esperienza che sto vivendo di aprire i concerti di Soy Luna, ci tengo a dirlo, è veramente un sogno! Vivere con il cast di una produzione Disney è qualcosa d’eccezionale e di cui sarò sempre grato! L’aneddoto più simpatico è che a seguito di 4 foto che mi hanno scattato con Karol Sevilla, la protagonista di Soy Luna, è nato il gossip che siamo una coppia e le fans hanno iniziato a creare fan page e fare video su YouTube che stanno avendo tantissime visualizzazioni! Davvero da non credere (sorride ndr)! Matteo Markus Bok

Facci entrare nel tuo mondo: com’è la vita di un ragazzo di 14 anni che per molti è già un’icona e deve dividersi tra scuola, famiglia e impegni musicali? Ogni volta che parti, in valigia metti anche i libri?

Effettivamente il mio mondo si è trasformato da due anni ad oggi. Da avere una vita tipica di un ragazzo della mia età, che si divideva tra scuola, sport e amici, mi trovo oggi a vivere una vita incredibile, bella ma tanto impegnativa! La scuola è fondamentale, quindi, hai indovinato: con me ho sempre un trolley pieno di libri e per fortuna i professori mi aggiornano online su tutto ciò che avviene a scuola! Gli amici purtroppo li frequento poco perché sono via tutti i week end, fuori dalla scuola non riesco a vederli e a casa ho sempre i pomeriggi impegnati tra lezioni di canto, chitarra, pianoforte e ballo… . Insomma: non è facile, ma è un mondo magico!

Stai lavorando al tuo primo Ep la cui uscita sarà anticipata dal lancio di un nuovo singolo di cui sei autore. Che brano possiamo aspettarci, uno movimentato che ci farà ballare e saltellare?

Ho iniziato una nuovissima collaborazione con un produttore straordinario, di cui non posso fare ancora il nome, ma con cui sono onorato di poter lavorare. Stiamo iniziando a scrivere e suonare insieme e vedremo che pezzi usciranno… . Io spero che qualsiasi musica nasca da questa collaborazione possa trasmettere emozioni e gioia di vivere.

Quanto all’Ep invece, puoi spoilerarci qualcosina?

L’Ep è un progetto ancora in progress… . Sicuramente dovrà essere sorprendente e vorrei fosse davvero una rivelazione di me, di chi è Matteo Markus Bok! Non posso spoilerare nulla perché è tutto ancora da pensare ma stupirà tutti, di questo ne sono certo (sorride ndr).

Hai iniziato il nuovo anno con l’esperienza a Sanremo Young. Per un ragazzo giovane come te il Festival della Canzone Italiana cosa rappresenta?

Sì, ho aperto il 2018 davvero alla grande e Sanremo è stata un’emozione indescrivibile, anche se non sono riuscito a farmi conoscere come avrei voluto. Il Festival della Canzone Italiana è sicuramente un’esperienza che non può mancare sul curriculum di un artista Italiano, ma io mi sento più internazionale quindi preferirei un giorno andare a Sanremo come ospite più che come concorrente ma parliamo davvero di un sogno!

Ci sono dei brani di Sanremo 2018 che sono finiti sulla tua play list personale? Se sì, quali?

Nella mia playlist di Sanremo è entrata solo “Frida” dei Kolors, forse perché Stash, che conosco, lo vedo più internazionale e anche se ha cantato un bel brano in italiano, sento il sound più vicino ai miei gusti.

A Maggio ti esibirai a Milano in un’inedita versione acustica. Ho letto che per te sarà l’occasione per “raccontarti così come sei”. A chi ancora non ti conosce, come ti descriveresti?

Sì, a Maggio in occasione del mio compleanno, mi piacerebbe proprio fare un live chitarra e voce a cui invitare le mie fans della mitica Bokgang che mi hanno iniziato a seguire da quando avevo 12 anni, dopo The Voice Kids e farmi conoscere per come sono davvero… . Ovvero uno di loro che lotta e si impegna per realizzare i suoi sogni. Come mi descriverei? Un lottatore che combatte ogni giorno per raggiungere il proprio obiettivo più grande: vivere con la musica e di musica!

Guardando al futuro e sognando in grande, di quale artista della scena attuale ti piacerebbe ricalcare le orme?

Sognando in grande mi vedo in America, la terra dove mi riconosco di più percorrendo la strada straordinaria di Ed Sheeran o perché no? Anche quella di Justin Bieber cancellando però la parte di vita in cui aveva perso un po’ il senso delle cose giuste… . Sì, sono questi gli artisti a cui oggi mi ispiro!

Salutiamo Matteo Markus Bok facendogli i nostri migliori auguri per il futuro.

Link utili:

www.facebook.com/matteomarkusbok –

www.matteomarkusbok.com

Comments on Facebook

Comments are closed.