FRANCESCA MICHIELIN: da venerdì online e in radio il nuovo singolo “Bolivia”

VASCO ROSSI: nuova disponibilità di biglietti in vendita per il “Vasco Non Stop Live 2018”
13 marzo 2018
MALUMA: esce in digitale il nuovo singolo “El Préstamo”
13 marzo 2018

FRANCESCA MICHIELIN: da venerdì online e in radio il nuovo singolo “Bolivia”

Francesca Michielin

E’ BOLIVIA il nuovo singolo di Francesca Michielin che sarà in rotazione radiofonica e disponibile su tutte le piattaforme digitali da venerdì 16 marzo. Il brano segue l’uscita di 2640, il nuovo album di inediti pubblicato lo scorso 12 gennaio, che ha raggiunto, con i precedenti singoli Vulcano e Io non abito al mare, la soglia dei 15 milioni di stream su Spotify.

BOLIVIA è un brano politico ma anche sentimentale, un attacco a chi con perbenismo e superficialità affronta situazioni molto complesse e pensa di poter cambiare il mondo semplicemente rifiutando tutto il proprio presente. La scelta di intitolarlo Bolivia è dovuto al fatto che si tratta di uno dei paesi più in difficoltà dell’America del Sud, di cui si sente parlare poco, quando invece è a stretto contatto con la nostra quotidianità. Le sonorità camminano su un terreno dark e tropicale, esplodendo nel ritornello, ricco di elementi elettronici.

Nel frattempo, boom di vendite e cinque date già sold out per la nuova avventura live che vedrà Francesca protagonista sui palchi dei club di tutta Italia. Dopo l’anteprima di Parma il 16 marzo, il tour prodotto e distribuito da Live Nation partirà da Milano il 17 marzo, e toccherà poi Torino, Brescia, Bologna, Trento, Roncade (TV), Catania, Perugia, Maglie (LE), Modugno (BA), Roma, Napoli e Firenze.

Francesca Michielin – Bolivia | Testo

Ho fatto un viaggio dentro a una stanza
Era più vicina la mia lontananza
Hai la pelle così morbida che
Potrei cascarci di nuovo
Perché è un po’ tutto sbagliato
Perché

Ho visto soffiare l’aria e con il tempo
Costruire muri o mulini a vento
Ed urlare al cambiamento
Rimanendo seduti sul divano di casa
Perché è un po’ tutto sbagliato
Perché

È l’umanità che fa la differenza
Portami in Bolivia per cambiare testa
Portami in Bolivia per cambiare tutto
Spegnerò il telefono, sarò libera indipendente
Mamma no non ho bisogno di niente

E pedalare al buio senza sosta
Giocare a nascondino nella foresta
Solo per sentirsi più leggeri
Ma non per davvero
C’è la gravita
Ma anche qui c’è la gravità

È l’umanità che fa la differenza
Portami in Bolivia per cambiare testa
Portami in Bolivia per cambiare tutto
Spegnerò il telefono, sarò libera indipendente
Mamma no non ho bisogno di niente

Ma se puoi salvami dall’umidità
Della pioggia più insistente
Che entra nelle ossa della gente
Che si lamenta sempre
Che mangia male
E crede a ciò che legge

È l’umanità che fa la differenza
Portami in Bolivia per cambiare testa
Portami in Bolivia per cambiare tutto
Spegnerò il telefono, sarò libera indipendente
Mamma no non ho bisogno di niente

Non ho bisogno di niente

Comments on Facebook

Comments are closed.