GIORGIA, al Palalottomatica uno spettacolo nello spettacolo per l’Oronero Live Tour – LIVE

Tedua
TEDUA, esordio record per il suo “MOWGLI Il disco della Giungla”
5 marzo 2018
Francesca Michielin
FRANCESCA MICHIELIN: 5 tappe già sold out per il tour 2018
5 marzo 2018

GIORGIA, al Palalottomatica uno spettacolo nello spettacolo per l’Oronero Live Tour – LIVE

Giorgia

foto di Francesco Prandoni

Uno spettacolo nello spettacolo, una matrioska d’emozioni, colori, ospiti e tanta musica di qualità. Ed una voce spettacolare, di quelle che ti fanno vibrare il cuore anche grazie alla perfezione tecnica (caspita, neanche una stonatura ma nemmeno a cercarla col lanternino): ecco, queste sono le ricette delle tappe d’esordio per Giorgia ed il suo tour “Oronero Live“.

Un tour concepito in maniera diversa rispetto ai precedenti live nei palasport, con una scaletta ritoccata e soprattutto la scelta di piazzare il palco al centro del palazzetto, versatile e cangiante, per dare l’opportunità a tutti gli spettatori di godere dello stesso invidiabile spettacolo.

Alle 21.30 si comincia, con un ingresso da rockstar ed un giro tra il pubblico che ha fatto penare non poco gli addetti alla sicurezza; “Oronero“, “Il mio giorno migliore” e “é l’amore che conta” per una partenza sprint con tutto il Palalottomatica a cantare. Giorgia sciorina il suo repertorio senza mancarne una di quelle che il pubblico vuole: “Quando una stella muore“, le immortali “Come saprei” e “E poi“, “Gocce di memoria” e “Di sole e d’azzurro“.

Tante le pause per respirare e per lasciare spazio ai bravissimi turnisti sul palco e a vari ospiti che animano la festa (gli Psycodrummers che impreziosiscono l’esibizione di “Vivi davvero” e la Marching Band su “Tu mi porti su“), e arrangiamenti nient’affatto rivoluzionari, con versioni più familiari possibili per il pubblico del palazzetto (anche se un po’ di reggae ogni tanto fa capolino).

Chiusura con un mega medley di cover, con brani di 20 anni fa: “My love is your love” di Whitney Houston, “I don’t want to miss a thing” degli Aerosmith e “My heart will go on” di Celine Dion, con un momento emozionate su “Onde” del compianto Alex Baroni. “Credo” l’ultima canzone, e poi tutti a casa, col cuore pieno di buona musica: grande Giorgia, ancora oggi una delle voci migliori del panorama musicale italiano.

Giorgia – Oronero Live Tour | Scaletta

“Oronero”
“Il mio giorno migliore”
“È l’amore che conta”
“Chiamami tu / Turn your lights down low”
“Mutevole”
“Vivi davvero”
“Scelgo ancora te”
“Quando una stella muore”
“Non mi ami”
“Gocce di memoria”
“Regina di notte”
“Come saprei”
“E poi”
“Per fare a meno di te”
“Eternità”
“Vado via”
“Tu mi porti su”
“Di sole e d’azzurro”
“Marzo”
“Io fra tanti”
“Come neve”
“Per non pensarti”
Medley: “…Baby one more time / My love is your love / I don’t want to miss a thing / My heart will go on / Onde”
“Credo”

 

Giorgia- Oronero live tour @ Palalottomatica | Gallery

Comments on Facebook
Adalberto Piccolo
Adalberto Piccolo
Responsabile editoriale, responsabile della comunicazione, responsabile social media. Ma comunque poco responsabile. "Il Mondo non è perfetto: in un mondo perfetto Mark Chapman avrebbe sparato a Yoko Ono".

Comments are closed.