SANREMO 2018. Verso la terza serata: assolti Meta e Moro. La loro “Non mi avete fatto niente” è una canzone nuova. Ospiti e scaletta di stasera

GUÉ PEQUENO: a grande richiesta annunciate le prime date estive del “Gentleman Club Tour”
8 Febbraio 2018
Annalisa Bye Bye
ANNALISA al festival di Sanremo 2018: “emozione tanta, ma solo martedì!” – INTERVISTA
8 Febbraio 2018

SANREMO 2018. Verso la terza serata: assolti Meta e Moro. La loro “Non mi avete fatto niente” è una canzone nuova. Ospiti e scaletta di stasera

Sanremo 2018

Il cielo è grigio è sopra Sanremo ma tra le nubi un timido sole inizia ad affacciarsi e a salutare il terzo giorno di Festival. Schiarite in vista anche sul caso Meta-Moro e il presunto plagio. Ma vediamo cosa è successo ieri sera e cosa aspettarci dalla terza serata di Sanremo 2018 in cui ascolteremo l’ultimo gruppo da 4 delle Nuove Proposte e il secondo gruppo da 10 dei Campioni.

#IoStoConMetaMoro meglio di #JeSuisCharlie

Ieri, nella rosa dei 10 Big selezionati per la seconda serata, ci sarebbero dovuti essere anche Ermal Meta e Fabrizio Moro ma a pochi minuti dall’inizio la comunicazione ufficiale: nell’attesa di chiarire il presunto caso di plagio che pesa sul loro “Non mi avete fatto niente” il direttore artistico Claudio Baglioni, in accordo coi dirigenti del Festival, ha preferito posticipare la loro seconda esibizione alla terza serata.

Meta e Moro dal canto loro hanno tranquillizzato i sostenitori dai loro canali ufficiali, dichiarando di essere sereni sulla questione e in attesa del verdetto: “Ciao ragazzi, è ora di parlare. Fabrizio, io e Andrea Febo abbiamo mantenuto una parte di quella canzone per non sacrificare qualcosa di bello. Plagiare significa copiare ma è assurdamente ridicolo. Non siamo venuti al Festival a prendere in giro la gente ma per abbracciarla”.

Il pubblico è dalla loro. In rete l’hashtag #IoSonoConMetaMoro spopola quasi quanto l’ei fu #JeSuisCharlie.

Pochi minuti fa l’archiviazione definitiva del caso nella nota ufficiale: “La Rai ritiene che non si debba escludere Ermal Meta e Fabrizio Moro. La loro “Non mi avete fatto niente” è conforme al requisito di novità. Il regolamento consente l’utilizzo di stralci di canzoni precedenti purché sia inferiore al terzo della sua durata complessiva. Le due canzoni, pur presentando analogie, sono due canzoni diverse”.

Magno gaudio per i fan ma la stampa non molla e continua a braccare i dirigenti RAI per la pressappochezza delle giustificazioni. Alcuni giornalisti tuonano: “Perizia imbarazzante. Questi signori non sono stati in grado di scrivere qualcosa di nuovo. Se non avete una canzone nuova, ve ne state a casa”. Ed in effetti i dirigenti, esposti alla gogna, continuano a dare risposte poco chiare sulla questione. Ma ormai la seduta è prosciolta: Meta e Moro ancora in gara.

Applausi e standing ovation nella seconda serata per il “festival-symbol” Pippo Baudo

Se nella prima il più atteso era stato Fiorello, ieri sera all’Ariston l’attenzione era solo per lui: il Pippo Baudo che “è stato inventato” dal Festival e che della kermesse è diventato il simbolo. Per lui sul palco un pulpito dietro il quale raccontare aneddoti e ripercorrere i momenti salienti delle sue conduzioni e i grandi che ha portato (e lanciato) a Sanremo: da Giorgia a Eros Ramazzotti, da Whitney Houston a Sharon Stone.Sanremo 2018

Scrosci di applausi per il Pippo nazional popolare in gran forma sul palco dell’Ariston e che si è ricandidato alle redini della conduzione. Tra gli altri ospiti della serata anche il “poeta professore” Roberto Vecchioni, Biagio Antonacci, Il Volo e il Mago Forest che a mezzanotte passata è riuscito comunque nell’impresa di strappare due risate al pubblico ormai stremato dai tempi storici della serata.

Spazio ai giovani. Ad aprire la seconda serata 4 delle Nuove Proposte

Ieri sera è toccato alle prime 4 Nuove Proposte esibirsi e aprire lo show: Lorenzo Baglioni, Giulia Casieri, Alice Caioli e Mirkoeilcane. Il verdetto momentaneo da parte della sala stampa (a sorpresa) vede svettare la Caioli e in ultima posizione Mirkoeilcane. Mah.

Per quanto riguarda invece la vecchia guardia, ieri secondo ascolto per i brani di: Annalisa, Mario Biondi, Red Canzian, Ron, Nina Zilli, Le Vibrazioni, Diodato e Roy Paci, Ornella Vanoni-Bungaro-Pacifico, Elio e le storie tese e Renzo Rubino (ripescato al posto di Meta Moro).

Sala stampa “reactions”

Curiosiamo su come ha reagito la Sala Stampa “Lucio Dalla” ieri sera al secondo ascolto del primo gruppo da 10 dei Campioni in gara. Applausi per Ron, Canzian e per il duo Diodato e Roy Paci con il loro “Adesso” che convince e continua a mietere consensi. Profumo di podio?

I dati della seconda serata, si parla di record

Quanto ai “numeri” della seconda serata, ieri sono stati oltre 9 milioni gli spettatori che hanno seguito Sanremo, con circa il 47,67% di share. Dati che in media superano di 6 punti le seconde serate delle edizioni precedenti.

Terza serata. La scaletta delle esibizioni:

Mudimbi

Eva

Ultimo

Leonardo Monteiro

A seguire i 10 Campioni:

Giovanni Caccamo

Lo Stato Sociale

Luca Barbarossa

Enzo Avitabile e Peppe Servillo

Max Gazzè

Roby Facchinetti e Riccardo Fogli

Ermal Meta e Fabrizio Moro

Noemi

The Kolors

Mario Biondi

Tra i super ospiti di stasera avremo invece GiorgiaJames Taylor, Gino Paoli e i Negramaro.

 

Comments on Facebook

Comments are closed.