#AspettandoSanremo. Un pizzico di magia con “Il mago” di MUDIMBI in gara tra le Nuove Proposte

Ron
RON live a Roma e Milano con due imperdibili concerti a maggio
24 Gennaio 2018
Yombe
Gli YOMBE ci raccontano il disco “Goood” e la loro idea di musica – INTERVISTA
25 Gennaio 2018

#AspettandoSanremo. Un pizzico di magia con “Il mago” di MUDIMBI in gara tra le Nuove Proposte

Sanremo 2018

Sorriso alla Bill Cosby, eleganza alla Sinatra e fisico statuario da cestista dell’NBA: a Sanremo 2018 nella categoria Nuove Proposte ci sarà anche Mudimbi con “Il mago”.

Madre italiana, padre congolese. Mudimbi non è un cantante di quelli che hanno imparato i solfeggi prima ancora di mettere i denti da latte. La musica è diventata per lui “una cosa seria” e un lavoro solo da pochi mesi, dopo aver preso una scelta che ha rivoluzionato la sua vita. Mudimbi si è riscoperto cantante a 30 anni compiuti quando ha deciso di mettercela tutta per trovare la sua strada verso la felicità. Per dieci anni ha lavorato in un’officina metalmeccanica, poi tra un cacciavite e una chiave inglese, la grande decisione: mettere un punto, andare a capo e cominciare una nuova pagina. “Il mago” è solo il primo capitolo del suo nuovo inizio.

Ma all’Ariston Mudimbi non punterà su trucchi di magia per avere la meglio sulla concorrenza. Sono tutt’altre le armi che ha intenzione di sfoderare a Sanremo 2018, ossia ironia e simpatia. Almeno tra chi ci canterà degli amori che finiscono, chi ci farà riflettere su quanto amara sia la realtà e chi ci esaminerà sull’uso corretto dei congiuntivi, ci sarà anche spazio per chi – come Mudimbi – ci farà venir voglia di ballare e fischiettare.

Il suo “Il mago” è il brano #thinkpositive della 68^ edizione del Festival. Un pezzo che si fa piacere dal primo ascolto e ti fa sorridere al tempo di “va, come va, va come va, come va”. Il messaggio è molto semplice: ti senti il primo degli sfigati perché pensi che tutto ti va storto? Non lamentarti, non ti affliggere e sorridi piuttosto di quanto di buono ti capita. Alla fine siamo tutti sulla stessa barca e “finché la barca va”… nella canzone di Mudimbi può trovare posto anche un piccolo omaggio alla mitica Orietta Berti, super citata nelle ultime edizioni del Festival. Se l’anno scorso Fabrizio Moro confessò proprio ai nostri microfoni il sogno di duettare a Sanremo con “l’usignolo di Cavriago”, quest’anno la Berti diventa invece il portafortuna di Mudimbi. Vedere il videoclip della canzone per credere. Mudimbi

Passiamo ora ai pronostici. C’è da constatarlo: “Il mago”, in sé per sé, non ha le caratteristiche da brano che vince Sanremo. Il Festival è un po’ come gli Oscar hollywoodiani: ha più chance di farcela chi mette l’accento sul sociale o sui sentimenti in lavori strappalacrime. Ma – per fortuna c’è sempre un “ma” – non dimentichiamo che a Sanremo 2009 a trionfare tra le Nuove Proposte fu il “Sincerità” di Arisa. Una canzone leggera e da sorriso a 32 denti. Ci permettiamo di aggiungere che con la serietà nell’ultimo periodo abbiamo fin troppo spesso a che fare e che d’amore ci sentiamo più che sazi. Insomma: una possibile vittoria di Mudimbi, per quanto ci riguarda, non ci dispiacerebbe affatto.

Se “Il mago” gli permetterà di trionfare? Lo sapremo il 9 febbraio, la sera della finalissima per le Nuove Proposte e il giorno in cui verrà anche rilasciato il primo album dell’artista: “Michel”. Non vediamo l’ora di vedere Mudimbi all’Ariston e di lasciarci trascinare dal suo balletto. Per chi fosse in zona, ricordiamo che le prossime date live dell’artista sono il 2 febbraio al Monk di Roma e il 3 febbraio al Bangarang di Genova.

Mudimbi- Il Mago | Testo

C’è chi mi chiede: “Mudimbi, come stai?”
Se rispondo ‘tutto bene’, poi mi chiede ‘come mai?’
La gente guarda male se non sei pieno di guai
Meglio dire ‘son vegano e sto anche in mano agli usurai’
Faccio ciò che posso, non vivo a Dubai
Ho un conto in banca all’osso che nemmeno i macellai
Vivo la realtà, senza mentirmi mai
La mia dolce metà sembra la copia di un bonsai

La mia vita va che una favola-la
Non c’è niente che mi preoccupa-pa
Risolvo ciò che c’è da risolvere-re
E compro una vocale per rispondere

Va-come va, va-come va ,come va
Va bene anche se male
Va-come va, va-come va , come va
Il trucco è farla andare
Bevo il bicchiere mezzo pieno finché mi ubriaco
E poi svanisco in un sorriso… come fa il mago
Il mago, il mago, ualà
Il mago, il mago

A complicare, siam tutti esperti
A esser felici, siam tutti incerti
La verità sta tra due concetti
Finché la barca va e Orietta Berti
Quindi sto sereno
Navigo tra le bollette
Rischio pure le manette
Canto queste canzonette
Evito chi si permette
Anche di mettermi alle strette
Vuole pure le mie chiappe
Le pretende fatte a fette
Mi godo la vita
Come un bimbo una matita
Come Rambo con un mitra
Come Cita una Ciquita
Vincerò questa partita
Ci scommetto la coolita
La strada va in salita ma non sento la fatica
Perché

La mia vita che una favola-la
Non c’è niente che mi preoccupa-pa
Risolvo ciò che c’è da risolvere-re
E compro una vocale per rispondere

Va-come va, va-come va , come va
Va bene anche se male
Va-come va, va-come va , come va
Il trucco è farla andare
Bevo il bicchiere mezzo pieno finché mi ubriaco
E poi svanisco in un sorriso… come fa il mago

La mia infanzia è stata dura come tante
Senza padre e con il pieno di domande
Nonostante questo è andata alla grande
Ringrazio mia madre per le sue parole sante
Figlio mio, la vita è dura, lo confesso
Proverà a metterti in ginocchio troppo spesso
Tu sorridi lo stesso
Magari domani ci svegliamo
Tutti e due sotto a un cipresso

Va-come va, va-come va, come va
Va bene anche se male
Va-come va, va-come va, come va
Il trucco è fall’andare

Bevo il bicchiere mezzo pieno finché mi ubriaco
E poi svanisco in un sorriso… come fa il mago
Il mago, il mago ualà
Il mago, il mago c’est moi

Comments on Facebook

Comments are closed.