#AspettandoSanremo. RENZO RUBINO tenta il colpaccio con “Custodire”. Con lo zampino di Giuliano Sangiorgi

GIORGIA: venerdì 19 gennaio esce “ORONERO LIVE”. Sabato e domenica incontro con i fan a Roma e Milano
16 Gennaio 2018
Soundreef abbatte il monopolio SIAE. FEDEZ: “Davide ha battuto Golia”
16 Gennaio 2018

#AspettandoSanremo. RENZO RUBINO tenta il colpaccio con “Custodire”. Con lo zampino di Giuliano Sangiorgi

Sanremo 2018

La prima volta era tra i giovani, ed era arrivato alla serata finale con tutti i favori del pronostico. La sua canzone era “Il postino (Amami Uomo)“, ed era bellissima anche se aveva fatto storcere il naso a qualche benpensante: nonostante fosse il favorito però, arrivò secondo, battuto da Antonio Maggio e la sua “Mi servirebbe sapere“.

L’anno dopo, sempre con Fabio Fazio alla conduzione, si presentò con due canzoni (come da regolamento), e quella che fu scelta, “Ora“, senza che nessuno se l’aspettasse arrivò sul podio al terzo posto tra i big, dietro Raphael Gualazzi (con “Liberi o no” feat. The Bloody Beetroots) e la vincitrice Arisa (“Controvento“).

E’ Renzo Rubino, trentenne di Taranto che torna al festival con la voglia di salire un’altra volta sul podio, magari proprio sul gradino che gli manca, quello più alto. All’Ariston porterà il brano “Custodire”, un brano che racconta di due genitori che tornano a parlarsi, da soli in una stanza, dopo tanto tempo; un testo molto emozionante, poetico, ispirato.Renzo Rubino

Pronta da tempo, la canzone fu ascoltata da Giuliano Sangiorgi che, su richiesta di Rubino, decise di produrla per presentarla a Sanremo, con ottimi risultati visto che Renzo sarà presente tra i 20 big del festival. Chi ha avuto la fortuna di ascoltare il brano parla di una melodia classica che si fonde alla perfezione su un linguaggio musicale moderno: una sfida che mette insieme tradizione ed innovazione.

Il brano sanremese “Custodire” inoltre farà parte (insieme ad un nuovo inedito dal titolo “Difficile”) di un repack dell’ultimo disco intitolato “Il Gelato dopo il mare” (uscito a marzo per Warner) che uscirà proprio a febbraio a conclusione del festival.

L’obiettivo del cantautore tarantino naturalmente è tornare su quel podio che lo ha visto sempre presente nelle due precedenti edizioni a cui ha partecipato (2013 e 2014): ci riuscirà? Non secondo i bookmakers di certo. Eurobet lo quota a 17, tra gli ultimi del mazzo e ben lontano dai primi (Ermal Meta e Fabrizio Moro a 3.50, Mario Biondi a 4.50 e Noemi a 8).

Ma come dice il detto, non c’è due senza tre, e dopo due edizioni  che l’hanno visto arrivare sul podio, che non sia questa terza la volta buona per il colpaccio?

 

Renzo Rubino – Custodire | Testo

di R. Rubino
Ed. iCompany/Sony/ATV Music Publishing (Italy) – Roma – Milano

Tu ridotta una bambina
Io tradotto in un bastardo
Noi non siamo mai stanchi nell’odiarci
Come abbiamo fatto ad essere qui
Pronti ad azzuffarci
Se prima era una corsa per amarci
Puoi custodire l’affetto nell’insolenza
Non fare così
Abbracciami dai
Arrabbiati poi
Tu vestita d’innocenza
Io carisma usato male
Non poteva che sbocciare un cardo viola
Come abbiamo fatto a esistere
Senza mai resistere
Troppo giovani per invecchiare insieme
Puoi custodire l’affetto nell’insolenza
Non fare così
Abbracciami dai
Arrabbiati poi
Per una volta parlatevi
E fatelo pianissimo
Per una volta slegatevi
Lasciando qualcosa di buono un imprevisto
Gettando tutto il resto
Puoi custodire l’affetto nell’insolenza
Non fare così
Abbracciami dai
Arrabbiati poi
Può sopravvivere affetto in questa stanza
O lontano da noi
Proviamoci dai
Come non abbiamo fatto mai

 

Comments on Facebook
Adalberto Piccolo
Adalberto Piccolo
Responsabile editoriale, responsabile della comunicazione, responsabile social media. Ma comunque poco responsabile. "Il Mondo non è perfetto: in un mondo perfetto Mark Chapman avrebbe sparato a Yoko Ono".

Comments are closed.