CONSOLI SILVESTRI GAZZÈ, il festival Collisioni arriva a Roma e non delude – LIVE

shakira
SHAKIRA: lo show di Milano del 3 dicembre sarà recuperato il 21 giugno 2018 al Mediolanum Forum
27 Dicembre 2017
Sanremo 2018
SANREMO 2018, dopo la Hunziker accordo raggiunto anche con PIERFRANCESCO FAVINO
28 Dicembre 2017

CONSOLI SILVESTRI GAZZÈ, il festival Collisioni arriva a Roma e non delude – LIVE

Collisioni

foto di Simone Cecchetti

Una bella serata tra amici, di quelle da passare sul divano a bere birra e guardare X Factor, prendendone in giro le dinamiche. Per poi cantare, cantare e ancora cantare per ore, giocando tra sperimentazioni e attacchi sbagliati, con l’animo di chi si conosce da una vita e da sempre vive di musica. Ecco cosa è COLLISIONI A ROMA, il concerto evento di Carmen Consoli, Max Gazzè e Daniele Silvestri che dopo il successone estivo a Barolo è traslocato a Roma per una 4 giorni all’Auditorium Parco della Musica.

Ieri è andata in scena la prima data, ed è stato uno spettacolo! Anche difficile da commentare, almeno per uno come me cresciuto con le canzoni di quei tre visto che per tutto il concerto non ho mai smesso di cantarne una, magari sussurrandone il testo perché mi ricorda periodi brutti (L’amore pensato) o gridando a squarciagola quando serviva (“o victoria, o muerte!“).

I tre si comportano sul palco come fossero soli in un garage a provare nuove sonorità: cazzeggiano, si prendono i loro tempi, si scordano anche momenti in cui cantare (“Max, ma non toccava a te?“), riuscendo a rendere intima una festa che intima proprio non è, visto il sold out della sala Santa Cecilia e la necessità, pochi giorni prima dell’evento, di aprire al pubblico anche la galleria dietro al palco.

La scaletta è quella delle grandi occasioni, e tranne qualche necessaria mancanza le canzoni che il pubblico vuole ci sono tutte, e sono tutte belle. Degna di nota la pausa a metà concerto, dove si crea un lungo siparietto in Modalità X Factor dove i tre cantanti a turno vengono giudicati da un’improvvisata giuria composta dagli altri due più i due musicisti della serata (due giganti, Max Dedo ed Arnaldo Vacca). Esilaranti i commenti delle performance e neanche troppo nascosto il sarcasmo verso il talent

La serata scorre via anche troppo velocemente, e quando è conclusa anche l’ultima canzone pare incredibile che siano già passate quasi tre ore. E vien quasi voglia di tornarci stasera, o domani, o dopodomani. Sperando che queste collaborazioni, questi concerti partecipativi, non finiscano mai.

Consoli Silvestri Gazzè – Collisioni a Roma | GALLERY

foto di Simone Cecchetti

Consoli Silvestri Gazzè – Collisioni a Roma | Scaletta

Questo paese
Sud Est
Sirio è sparita
Fiori d’arancio
Le strade di Francia
Parole di burro
Le cose che abbiamo in comune
L’amore pensato
Mandaci una cartolina
Il timido ubriaco
Mio zio
L’autostrada
L’ultimo bacio
Vento d’estate
Cara valentina
Occhi da orientale
Comunque vada
Il mio nemico
Medley X Factor:  La credenza (La paranza), Amore di plexiglass (Amore di plastica), Una musica può farro (Una musica può fare)
Mentre dormi
In bianco e nero
Salirò
Sotto casa
A finestra
Cohiba
Stranizza d’amuri
Testardo
La vita come è

Comments on Facebook
Adalberto Piccolo
Adalberto Piccolo
Responsabile editoriale, responsabile della comunicazione, responsabile social media. Ma comunque poco responsabile. "Il Mondo non è perfetto: in un mondo perfetto Mark Chapman avrebbe sparato a Yoko Ono".

Comments are closed.