CAMILLE CABALTERA e la vita dopo X Factor 11: “ma lì dentro era un sogno” – INTERVISTA

Lo stato sociale
LO STATO SOCIALE: online da oggi il nuovo singolo “SOCIALISMO TROPICALE”.Domani il videoclip
22 Dicembre 2017
BIAGIO ANTONACCI, spettacolo a Torino per la tappa del Tour 2017 – VIDEO
22 Dicembre 2017

CAMILLE CABALTERA e la vita dopo X Factor 11: “ma lì dentro era un sogno” – INTERVISTA

Camille Cabaltera

Camille Cabaltera ci aveva entusiasmato fin da subito, quando nella prima audition aveva sorpreso tutti con il suo inedito Worth It in una emozionante versione pianoforte e voce. Oggi, a qualche mese da quella serata, quel brano è diventato un singolo, uno di quelli che Sony ha deciso di pubblicare dopo X Factor, anche se Camille non è mai arrivata alla puntata in cui si presentavano i singoli, eliminata dopo la scelta di Gianni Morandi di salvare Rita Bellanza al quarto live.

Da subito tra i brani più scaricati su iTunes, Worth It conta ad ora più di 200mila visualizzazioni su Youtube, e non può che essere un ottimo punto di partenza per la giovanissima Camille Cabaltera, che abbiamo sentito qualche giorno fa per farci raccontare come è la vita dopo X Factor.

“Rientrare nella vita “normale” è stato in un certo senso brutto. E’ bello tornare dalla famiglia, dagli amici e tutto, ma X Factor è stato davvero un sogno, una delle esperienze più belle della mia vita se non la più bella, e quindi tornare nella normalità significava che era finito veramente, e che in quel sogno non ci sarei più tornata”

Beh però se pensi al percorso di Enrico Nigiotti, anche lui ai serali di un altro talent ci era arrivato… Magari ti rivedremo ad Amici!

Ehehe è vero, i sogni non finiscono mai.

A scuola come sei stata accolta?

Appena sono entrata in classe mi hanno fatto l’applauso, ma niente di più. Alla fine non è cambiato niente nel rapporto coi miei compagni di classe, tutto come prima!

E coi professori? Recuperate le ore d’assenza?

Diciamo di sì (ride). I professori mi aiutano un sacco invece, non mi posso lamentare.Camille Cabaltera

Tu non sei arrivata alla serata degli inediti, eppure la Sony ha deciso ugualmente di pubblicare il tuo singolo. Deve essere stata una bella soddisfazione! Hai già qualcosa in mente per il futuro o per adesso ti concentri sul promuovere “Worth It”?

Quando è uscito “Worth It” ero contentissima, perché quando sono stata eliminata dal programma l’ultima delle cose che pensavo è che Sony decidesse di pubblicare il mio singolo. Ero felice anche perché era tutto mio, ed era già pronto prima del quinto live, aspettavamo solo di arrivarci per farlo ascoltare, quindi strafelice di come sono andate le cose. Per quanto riguarda i progetti futuri per ora non mi voglio sbilanciare, nulla è di definitivo ma stiamo lavorando per fare qualcos’altro.

Uscirà un video di “Worth It”?

Mi chiedi troppo! (ride)

E’ passato un bel po’ dalla tua uscita, e nelle interviste hai dichiarato che sei molto cresciuta dentro X Factor, che ti sei fortificata. 

Molto. Sono la stessa ma non sono più la stessa. La stessa perché X Factor ha tirato fuori una parte di me che non riuscivo a liberare, però sono cambiata, anche per le altre persone che non conoscevano quel lato di me. Spero che questa crescita sia non solo a livello personale ma anche a livello musicale.

In quello che avevi già scritto prima di X Factor stai rimettendo mano? O la tua impronta sarà sempre ben riconoscibile?

Sto tenendo la linea che avevo prima, ma ora dopo X Factor sto sperimentando tantissimo, per ora sta andando bene. Questa esperienza mi ha aiutato tanto anche nella scrittura.

Li hai risentiti gli amici del loft e Levante?

Con Levante mi ci son sentita via instagram, ci siamo scritte, le dispiaceva che alla semifinale non ci siamo più viste che siamo dovuti scappare, ero molto dispiaciuta anche io. Coi ragazzi invece abbiamo un gruppo WhatsApp e quindi ci sentiamo quasi tutti i giorni, e ci diciamo le stesse cazzate che ci dicevamo prima!

Quando ti possiamo rivedere?

Ancora non lo so, ma sui social aggiornerò tutti sui miei prossimi appuntamenti e novità. Non vi deluderò!

Comments on Facebook
Adalberto Piccolo
Adalberto Piccolo
Responsabile editoriale, responsabile della comunicazione, responsabile social media. Ma comunque poco responsabile. "Il Mondo non è perfetto: in un mondo perfetto Mark Chapman avrebbe sparato a Yoko Ono".

Comments are closed.