SARÀ SANREMO, i giovani che si contendono il posto a #Sanremo2018. Ecco MUDIMBI, SANTIAGO, MIRKOEILCANE e LORENZO BAGLIONI

Jack Savoretti
JACK SAVORETTI è online e in radio con WHISKEY TANGO REMIX by BENNY BENASSI e MazZz
13 Dicembre 2017
Ministri
MINISTRI: “Fidatevi” è il titolo del nuovo album in uscita a marzo
13 Dicembre 2017

SARÀ SANREMO, i giovani che si contendono il posto a #Sanremo2018. Ecco MUDIMBI, SANTIAGO, MIRKOEILCANE e LORENZO BAGLIONI

Sarà Sanremo

Continuiamo il nostro percorso verso il Festival di Sanremo 2018 conoscendo i 16 giovani che si sfideranno venerdì sera su Rai1 nel corso di Sarà Sanremo, il programma condotto da Claudia Gerini e Federico Russo nel corso del quale verranno annunciati anche i big di #Sanremo2018.

Dopo le quattro nuove proposte presentate ieri, oggi viriamo al maschile con quattro giovani artisti che puntano ad essere protagonisti nel prossimo festivàl.

MUDIMBI – “Il mago”

Michel Mudimbi (in arte Mudimbi) è un rapper di origini italo-congolesi di poco più di 30 anni che fin dai tempi dell’adolescenza si trova a suo agio con le rime baciate.Sarà Sanremo

Nel 2013 ha pubblicato la singolo “Supercalifrigida” che immediatamente ha spopolato su trapmusic.net e da lì è arrivato fino a Radio Deejay, la quale chiese a Mudimbi di realizzare un jingle per il programma condotto da Albertino, Asganaway, proprio sulla base di “Supercalifrigida”. Nel 2014 ha pubblicato il suo primo lavoro intitolato M, un EP di cinque pezzi. Il brano che cerca di portare a Sanremo è “Un mago” un brano con una buona intensità nel testo come nella melodia, sostenuta da un arrangiamento adattissimo per essere seguito dall’orchestra del Festival.

Il ritornello è molto orecchiabile, e l’innegabile contemporaneità di questo brano potrebbe conquistare pubblico e giuria.

SANTIAGO – “Nessuno”

Sarà SanremoQualche mese fa ho scritto una canzone, si chiama “Nessuno”. Cantarla mi ha dato subito fortissime sensazioni. Mi ha fatto sentire più vicino alle persone, così tanto da riuscire ad immedesimarmi in ognuna di loro, percepire il peso delle loro responsabilità, scoprire che alla fine non siamo diversi. Sai quando ti senti parte di qualcosa? Questa canzone mi faceva sentire così. “Nessuno” era il riassunto delle mie esperienze, il mio biglietto da visita.

Così descrive la sua canzone lo stesso Marco Muraglia, in arte Santiago, trentatreenne cantautore e rapper brindisino. Occhio a questo brano, la parte musicale è stata curata da Davide Simonetta e Luca Chiaravalli.

MIRKOEILCANE – “Stiamo tutti bene

Cantautore romano classe ’86, negli anni ha lavorato come chitarrista in studio e suona dal vivo con diversi artisti, componendo diverse colonne sonore come quella della web serie “Forse sono io”, dei corti “Memories”, “Il lato oscuro” e “Quattro battiti” e del film “I peggiori”Sarà Sanremo

Impegnato nella scrittura di testi e musica per altri artisti, nel 2016 decide di avviare una carriera musicale da solista, che viene consacrata con l’uscita del suo primo disco omonimo a gennaio. Nello stesso anno, Mirkoeilcane vince il Premio Bindi, il Premio Incanto, miglior testo e migliore interpretazione di cover al Premio Musica Controcorrente e il suo album figura tra le cinquanta opere prime candidate al Premio Tenco. Uno abituato a vincere insomma.

Il suo brano “Stiamo tutti bene , musica e parole di Mirko Mancini, prodotto da Steve Lyon, è un vortice sonoro in cui l’ascoltatore viene risucchiato ad ogni minuto in cui il brano avanza e le parole assumono colori sempre più intensi. Mirkoeilcane canta, con tono narrante, il racconto tratto da una storia vera di un bambino che vede scorrere gli eventi davanti a sé ed evoca l’innocenza di uno sguardo che non ha abbastanza strumenti per capire ma inizia a comprendere la realtà che gli si svela davanti.

LORENZO BAGLIONI – “Il congiuntivo”

Di tutti i brani che saranno presenti a Sarà Sanremo quello di Lorenzo Baglioni è quello che più di tutti ha già fatto parlare di sé, arrivando ad accumulare oltre 4 milioni di visualizzazioni sul video facebook.Sarà Sanremo

Stiamo parlando de “Il congiuntivo“, canzone con cui l’autore prova ad insegnare l’uso del congiuntivo ad un impacciato corteggiatore che sta cercando di conquistare una ragazza innamorata di Dante Alighieri e della consecutio temporum.

Chi la canta, Lorenzo Baglioni, è artista che spazia dal teatro al cinema e alla tv,  già star del web con il progetto “Supplenti Italiani” con cui ha raggiunto oltre 3 milioni di visualizzazioni complessive con il brano “Le leggi di Keplero” su YouTube e Facebook.

Comments on Facebook
Adalberto Piccolo
Adalberto Piccolo
Responsabile editoriale, responsabile della comunicazione, responsabile social media. Ma comunque poco responsabile. "Il Mondo non è perfetto: in un mondo perfetto Mark Chapman avrebbe sparato a Yoko Ono".

Comments are closed.